Keystone logo
University of Agriculture in Krakow

University of Agriculture in Krakow

University of Agriculture in Krakow

Introduzione

L' University of Agriculture in Krakow trae la sua esperienza dal patrimonio intellettuale e dalla tradizione dell'Università Jagellonica. In questa stessa Università, le scienze agronomiche e forestali si svilupparono dal 1890 ei giovani furono educati con particolare riguardo alla loro educazione patriottica. Dal momento in cui è stato fondato lo Studio di Agronomia all'Università Jagellonica, l'agricoltura è stata insegnata in modo permanente a livello universitario. Durante tutta la storia di questi studi, le successive generazioni di professori hanno seguito un principio guida comune, cioè l'educazione dei giovani nel rispetto delle libertà civili e delle regole etiche. Per un simile atteggiamento, i membri del personale accademico hanno spesso subito misure repressive e alcuni sono stati persino privati del diritto di insegnare.

Oggi, dopo cinquant'anni di funzionamento dell'Università come istituzione indipendente, riconosciamo ancora come nostre priorità l'indipendenza di idee e atteggiamenti, nonché la protezione delle regole e dei valori accademici comunemente accettati.d

L'obiettivo principale University of Agriculture in Krakow come istituto di istruzione superiore è formare esperti che troverebbero lavoro nelle economie alimentari e forestali ampiamente conosciute e specialisti in protezione ambientale. L'Università si propone di preparare professionisti in grado di affrontare le sfide dello sviluppo sostenibile contemporaneo basato su regole ecologiche di gestione e utilizzo delle risorse della Terra.

Anticipando le tendenze future dello sviluppo economico, l'Università fornisce conoscenze e competenze moderne in scienze agrarie, silvicoltura, scienze biologiche ed economiche e ingegneria. I cambiamenti socio-economici avvenuti in Polonia hanno causato un nuovo tipo di qualifiche ora attese dal laureato dell'Università di Agraria. Al posto di un professionista preparato alla supervisione dei processi produttivi in agricoltura, è richiesto uno specialista in grado di coniugare le proprie competenze tecnologiche con capacità di consulenza e adeguate conoscenze economiche. Il laureato dell'Università di Agraria, altamente competente nelle sue conoscenze e capacità comunicative, dovrebbe essere adeguatamente preparato per lavorare nelle aree dei servizi per l'agricoltura ampiamente conosciuti. Un numero crescente di specialisti nei paesi dell'UE ha un tale profilo di qualifiche professionali. È dovuto al fatto che, oltre alla produzione alimentare, diventa molto importante anche la preoccupazione per la sua qualità, controllo e vendita. In questo settore, i servizi di consulenza a diversi livelli svolgono un ruolo fondamentale.

A causa di un profilo di laurea così definito, l'Ateneo modifica e aggiorna costantemente i propri curricula ampliando al contempo l'ambito delle materie biologiche e umanistiche. Il nucleo di questi cambiamenti dovrebbe essere costituito da programmi costruiti per consentire non solo l'insegnamento, ma anche stimolare il pensiero creativo negli studenti. La diversificazione dei programmi di studio può essere un'opportunità per raggiungere questo obiettivo. Tuttavia, richiede una nuova prospettiva sul ruolo di un insegnante accademico che dovrebbe diventare più un moderatore e una guida nel processo di insegnamento utilizzando metodi di insegnamento moderni.

Al fine di fornire ai laureati competenze che soddisfino le aspettative e le esigenze dei mercati del lavoro futuri, le tecnologie dell'informazione sono implementate come parte dei curricula in tutti i campi di studio. Inoltre, i tirocini realizzati sia al di fuori del nostro Ateneo che nelle sue unità sperimentali stanno cambiando il loro carattere in vista delle modifiche introdotte. Tutti i membri del personale accademico sono obbligati a fare del loro meglio per mantenere un'elevata qualità dell'insegnamento.

La ricerca costituisce una parte inscindibile delle attività dell'Ateneo. Si possono distinguere due aree principali, vale a dire i progetti di ricerca realizzati come borse di studio ei programmi dell'Unione europea in cui gli obiettivi sono determinati dall'autore di un progetto o dall'agenzia appaltante. L'altro comprende progetti realizzati come attività statutarie. Questi progetti dovrebbero essere strettamente collegati a un processo didattico ampiamente compreso e sostenerlo. La partecipazione a vasti programmi di ricerca anche internazionali e l'adozione di tecnologie dell'informazione per favorire lo sviluppo dell'agricoltura dovrebbero rafforzare l'importanza e rafforzare l'identità dell'Università sia in Polonia che all'estero.

La nostra Università dovrebbe svilupparsi in molte direzioni attraverso:

  • adeguamento dei campi di studio tradizionali alle esigenze future dell'agricoltura e dell'ambiente naturale mediante modifiche degli attuali programmi di insegnamento per soddisfare le aspettative delle giovani generazioni e far fronte ai cambiamenti socioeconomici in Polonia e nell'UE;
  • ricerca di nuove linee di insegnamento e ricerca che possono svilupparsi in futuro;
  • preoccupazione per lo sviluppo dinamico di personale in grado di condurre ricerche a livello mondiale in tutte le discipline rappresentate nell'Università;
  • cambiamenti organizzativi che consentono una formazione di successo degli studenti, lo svolgimento di attività di ricerca e, contemporaneamente, il corretto utilizzo delle risorse dell'Università.

La regione di Malopolska ha una struttura agraria specifica e un profilo regionale. Dovrebbe trovare riscontro nell'attività didattica e di ricerca svolta presso l'Ateneo, principalmente in materia di economia di montagna e agrituristica, agricoltura biologica e tutela dell'ambiente naturale.

L' University of Agriculture in Krakow vanta una ricca tradizione di stretta collaborazione con le università di Cracovia e con altre istituzioni accademiche in Polonia e all'estero. La prosecuzione e il rafforzamento di questa collaborazione andranno ad arricchire e ad ampliare la nostra offerta educativa e di ricerca, che servirà a soddisfare le future esigenze sociali e di civiltà.

L'11 aprile 2008 l'Università ha cambiato nome in University of Agriculture in Krakow .

Krakow is an amazing city for street photography. Minolta Maxxum 7000 + Kodak Ektar film.
Ostap Senyuk / unsplash

Storia

I primi tentativi di insegnare l'agricoltura come materia universitaria furono fatti in Polonia entro la fine del XVIII secolo. Nel 1776 il Rev. Hugo Kołłątaj propose di formare la Cattedra di Agronomia come parte del progetto di riforma della Scuola Reale Principale (Szkoła Głowna Koronna). La cattedra di agricoltura fondata nel 1806 esisteva solo per tre anni. I numerosi sforzi successivi volti a rilanciare gli studi sull'agricoltura all'interno dell'Accademia di Cracovia si sono rivelati inutili. Solo nel 1890 si formarono i 3 anni di Agronomia presso la Facoltà di Filosofia dell'Università Jagellonica di Cracovia e nel 1923 si trasformarono nella Facoltà di Agraria dell'Università Jagellonica di Cracovia.

La seconda guerra mondiale ha inibito il successo dello sviluppo della Facoltà. Durante l'occupazione nazista, furono condotti studi agricoli sulla cospirazione, sotto la supervisione di Dean Anatol Listowski. Nel dopoguerra la Facoltà riprese le sue attività, modificò la propria struttura e infine nel 1946 fu trasformata in Facoltà di Agraria e Forestale. Tre anni dopo, nel 1949, fu istituita presso l'Università una Facoltà di scienze forestali separata, ma purtroppo l'iscrizione degli studenti a questa Facoltà fu interrotta nel 1953.

La Facoltà di Agraria ha fornito le basi per l'Accademia di Agraria di Cracovia fondata nel 1953 e ha svolto un ruolo cruciale nell'istruzione di studenti e ricercatori che hanno contribuito notevolmente allo sviluppo dell'Università e nella creazione delle altre facoltà all'interno della sua struttura.

Negli anni successivi furono istituite le seguenti Facoltà:

  • 1953 - Facoltà di Zootecnia (attuale: Facoltà di Scienze Animali)
  • 1955 - Facoltà di Bonifica (attuale: Facoltà di Ingegneria Ambientale e Rilievo Terrestre)
  • 1963 - Facoltà di scienze forestali (riaperta)
  • 1968 - Facoltà di orticoltura
  • 1973 - Facoltà secondaria di economia e fatturato agricolo a Rzeszów (è diventata parte dell'Università di Rzeszów nel 2001)
  • 1977 - Facoltà di Tecnologia e Ingegneria Energetica in Agricoltura (successivamente: Facoltà di Ingegneria Agraria, attualmente Facoltà di Produzione e Ingegneria Energetica)
  • 1994 - Facoltà di tecnologia alimentare
  • 2003 - Studio Interfacoltà di Biotecnologie, attualmente: Biotecnologie - Studi Interfacoltà
  • 2008 - Architettura del paesaggio - Programma Interfacoltà

Nel 1972 il Collegio dell'Agricoltura ha cambiato il suo status in Università di Agraria e con decreto del Consiglio dei Ministri del 12.09.1978 è stato intitolato a Hugo Kołłątaj, il precursore delle scienze agrarie in Polonia.

L'11 aprile 2008, l'Università di Agraria (Akademia Rolnicza) si è trasformata in University of Agriculture in Krakow (Uniwersytet Rolniczy) ed è l'unica Università di Agraria in Polonia.

L'attuale offerta formativa comprende 32 ambiti principali con 65 specializzazioni, ci sono circa 9mila studenti iscritti a tutti i tipi di studi. L'Università offre anche programmi post-laurea per i titolari di Diploma di Master.

Posizioni

  • Kraków

    aleja Adama Mickiewicza,21, 31-120, Kraków

Domande