Combinare la teoria con la pratica

Il programma MA in gestione del patrimonio sostenibile (SHM) presso Aarhus University fornisce le conoscenze e le competenze necessarie per affrontare le molteplici sfide della politica del patrimonio contemporaneo, gestione e ricerca.

Lavorare con il patrimonio culturale e naturale significa essere consapevoli e assumersi la responsabilità dei legami tra gli esseri umani, il nostro ambiente e ciò che rimane del passato. Riconosciamo che il patrimonio è anche parte integrante del presente e una potenziale risorsa per il futuro.

Il programma di Gestione Sostenibile ti equipaggia, attraverso l'impegno con la teoria e le migliori pratiche, con le competenze necessarie per lavorare nel campo del patrimonio eccitante, in espansione e sempre più complesso. Sarai addestrato in un ambiente unicamente interdisciplinare per comprendere, designare, valutare, conservare e sostenere il patrimonio e sviluppare, rivedere e innovare le forme future del settore.

Nel secondo anno del programma di gestione sostenibile, hai la possibilità di applicare e sviluppare le tue conoscenze e abilità nella pratica attraverso uno stage; finora i nostri studenti hanno acquisito esperienza in settori diversi come archivi, musei, agenzie culturali, rievocazione storica, televisione e istituti culturali in tutto il mondo, tra cui Danimarca, Finlandia, Francia, Grecia, Regno Unito, Caraibi, Corea del Sud, e Bali. Nell'ultimo semestre, sarai specializzato, con un supervisore appropriato, a completare una parte sostanziale della ricerca su un'area del patrimonio che più ti interessa.

Patrimonio come risorsa

Il programma di gestione del patrimonio sostenibile ti qualifica per analizzare e rispondere eticamente alle esigenze del lavoro del patrimonio, fornendo non solo un quadro intellettuale sofisticato ma anche una serie di competenze basate sulla pratica. Imparerai ad affrontare le sfide future della gestione del patrimonio a livello locale e globale. Le domande e le sfide sono molteplici:

  • Cos'è il patrimonio e cosa non lo è?
  • Come registriamo, stabiliamo la priorità e proteggiamo il patrimonio per le generazioni future?
  • In che modo le società civili possono impegnarsi responsabilmente nella gestione del patrimonio?
  • Come gestiamo rivendicazioni contestate e contrastanti con il patrimonio e i siti?
  • Come gestiamo i progetti del patrimonio in modo che siano appropriati per forma e scala e possano essere completati in modo tempestivo?
  • Come possiamo co-creare e comunicare il patrimonio in modo sostenibile, creando valore duraturo per istituzioni culturali, industrie creative e per società e individui?

Un campo altamente interdisciplinare

Gli studi sul patrimonio e la gestione del patrimonio sono un campo altamente interdisciplinare, che coinvolge l'utilizzo di metodologie e approcci da varie discipline. Il programma di gestione sostenibile presso Aarhus University è ancorato in un ambiente di ricerca interdisciplinare che comprende l'impegno con studiosi che lavorano in archeologia, antropologia, geografia, storia intellettuale, estetica, museologia, studi culturali e design digitale.

Così, durante i tuoi studi, lavorerai non solo con le forme materiali del patrimonio culturale, ma anche con i dati testuali, la cultura immateriale e, non ultimo, le persone e le loro diverse percezioni del patrimonio. Il programma ruota intorno e si interseca con il rinnovato Moesgaard Museum (situato a sud di Aarhus), offrendo opportunità di collaborazione uniche per studenti e personale in questo ambiente universitario-museale.

Requisiti per l'ammissione

Le lauree triennali nelle seguenti materie qualificano i candidati per il corso di laurea magistrale in gestione del patrimonio sostenibile:

  • Storia ( Aarhus University , Università di Copenaghen, Università della Danimarca meridionale)
  • Etnologia europea (Università di Copenaghen)
  • Archeologia preistorica ( Aarhus University , Università di Copenaghen - diritto legale di ammissione), archeologia medievale e rinascimentale ( Aarhus University - diritto legale di ammissione), archeologia classica ( Aarhus University , Università di Copenaghen), Assiriologia (Università di Copenaghen), vicino- archeologia orientale (Università di Copenaghen), Archeologia ( Aarhus University ).
  • Eskimology (Università di Copenaghen)
  • Storia dell'arte ( Aarhus University , Università di Copenaghen)
  • Antropologia ( Aarhus University , Università di Copenaghen), studi di sviluppo internazionale (Università di Roskilde)
  • Geografia focalizzata sull'ambiente culturale (Università di Roskilde)
  • Architettura
  • Altri programmi di laurea che generano almeno 45 crediti ECTS nel campo dei beni culturali (ad esempio museologia, presentazione culturale o amministrazione) possono qualificare i candidati per l'ammissione sulla base di una valutazione individuale

Altre qualifiche possono fornire l'ammissione al corso di laurea magistrale, a condizione che l'università valuti che il loro livello, estensione e contenuto corrispondono ai gradi sopra menzionati.

Requisiti linguistici

L'inglese a livello B nella scuola secondaria superiore o l'equivalente è un requisito per l'ammissione.

Requisiti inglesi

Tutti i candidati con un diploma di qualifica non danese ai corsi di laurea di lingua inglese devono documentare le qualifiche di lingua inglese identiche o comparabili con un "livello di inglese B" nella scuola secondaria danese ("palestra").

Le qualifiche di lingua inglese identiche o comparabili con un "livello B inglese" in Danimarca possono essere documentate come segue:

  • Livello B inglese (livello secondario danese)
  • TOEFL:
    Inglese B - Risultato del test di almeno 560 (su supporto cartaceo) o 83 (basato su Internet)
    Il test su supporto cartaceo deve avere un "punteggio totale". Dall'ammissione estiva 2019, AU non accetta più il test cartaceo.
    Aarhus University non accetta il test TOEFL ITP.
    Quando ti iscrivi per un test TOEFL, devi richiedere al centro test di aggiungere Aarhus University come destinatario del risultato del test per consentirci di verificare il risultato del test. Il codice TOEFL Aarhus University è 8935 .
  • IELTS:
    Inglese B - IELTS Risultato del test accademico di almeno 6,5 punti
    Dall'ammissione estate 2020, il punteggio 6.5 deve essere equivalente al livello C1 sul risultato del test. 6.5 / livello B2 non è più accettato.
  • Esami di Cambridge ESOL
    Inglese B - Cambridge English Advanced (voti A, B e C) o Cambridge English First (grado A) o 180 punti come minimo sulla Cambridge English Scale.
    I candidati devono caricare la loro conferma di iscrizione indicando il numero identificativo del candidato e il numero segreto candidato, che non sono indicati sul risultato del test stesso.
  • Test di lingua inglese convalidato dal QCER
    Inglese B - livello C1
    Dall'ammissione estiva 2019, AU non accetta più il livello C1 come unica documentazione. Ci riferiamo ad altri tipi di documentazione possibile.

Criteri di selezione

Poiché il programma del Master ammette solo 35 studenti ogni anno a partire dal 2018, soddisfare i requisiti di ammissione non garantisce di per sé l'ammissione al programma.

(Il numero di posti è solo indicativo e potrebbe essere soggetto a modifiche da parte dell'università).

Se si applicano più candidati qualificati rispetto al numero di posti disponibili, i candidati qualificati avranno la priorità secondo i seguenti criteri:

  • Voto medio per tutti i corsi su un programma di bachelor qualificante al momento della domanda
  • Voto medio per corsi pertinenti su un corso di laurea di primo livello al momento della domanda
  • Dichiarazione di pertinenza (1-2 pagine in inglese) che dovrebbe spiegare 1) la rilevanza accademica della laurea di primo livello in relazione al programma del Master in Gestione del patrimonio sostenibile; 2) quali corsi individuali del tuo corso di laurea soddisfano i requisiti di ammissione per il programma di Master in Gestione del patrimonio sostenibile; 3) esperienza pertinente al programma di laurea magistrale oltre a titoli accademici formali.

Vita studentesca

Il programma di gestione del patrimonio sostenibile è basato presso il Dipartimento di Archeologia di Moesgaard, una casa padronale del XVIII secolo recentemente dotata di strutture all'avanguardia che ospita anche il Dipartimento di Antropologia. Qui avrete accesso a una biblioteca, a computer, a una sala comune, a salotti e a una caffetteria, nonché al museo di archeologia e antropologia di fama internazionale, al MOMU e ai cento ettari circostanti di splendidi campi e boschi che scendono verso il mare.

Hai anche un sacco di opportunità per prendere parte attiva nella vita studentesca presso il Dipartimento di Archeologia e Studi del patrimonio:

  • Hikuin è l'associazione principale per gli studenti del dipartimento. Organizza discussioni accademiche sui tuoi studi e contatti con la comunità imprenditoriale, per non parlare dei leggendari bar del venerdì e di una serie di iniziative sociali.
  • Il corso di laurea è anche associato al sindacato DALF (l'Associazione nazionale degli studenti di archeologia danese), che tutela gli interessi degli studenti di archeologia. Questa associazione stabilisce relazioni tra studenti di archeologia presso diverse università danesi.

Inoltre, ci sono molti altri eventi per gli studenti presso la Facoltà di Lettere e Aarhus University in generale - ad esempio conferenze, giornate di introduzione, giornate di carriera, seminari, celebrazioni e giornate sportive.

Competenze e prospettive di lavoro

I laureati in gestione patrimoniale sostenibile sono qualificati per una serie di mercati del lavoro e industrie, a seconda della zona di interesse e specializzazione. I neolaureati lavorano nei settori della comunità, dei musei e degli archivi, nelle agenzie di pianificazione e di sviluppo e negli organismi nell'ambito della gestione delle risorse e delle capacità, nonché nel turismo e nelle industrie artistiche e creative.

Molte delle sfide che sarete addestrate a soddisfare sono transnazionali e di portata internazionale. Ecco alcuni dei campi in cui i diplomati SHM vanno tipicamente:

  • Nei settori museale, bibliotecario e archivistico, i laureati assumono posizioni legate alla gestione responsabile, alla conservazione e alla salvaguardia di reperti e siti, nonché a ruoli più orientati all'orientamento su strategie e schemi di comunicazione innovativi, inclusivi e centrati sull'utente.
  • Nelle posizioni di pianificazione e gestione delle risorse, sia nel settore pubblico che in quello privato, il laureato della SHM è ben attrezzato per agire in ruoli di project management che richiedono l'equilibrio e la negoziazione tra i vari stakeholder e gruppi di interesse.
  • Nel settore dello sviluppo e della creazione di capacità, compreso il settore non profit, il toolkit di competenze olistiche e interdisciplinari dei laureati SHM ti consente di gestire questioni delicate e complesse, come rivendicazioni di terreni e altre tensioni legate a prospettive e usi diversi di il passato.
  • Nel settore del turismo e delle industrie creative (sempre più legate e sovrapposte ai settori sopra descritti) i laureati utilizzano le loro competenze nella gestione e nello sviluppo di siti e imprese in modi che combinano la crescita con la pianificazione per un futuro sostenibile.

Inoltre, un master in gestione del patrimonio sostenibile qualifica gli studenti che desiderano intraprendere una carriera di ricerca da applicare ai programmi di dottorato presso Aarhus University o altrove, un'opzione che può includere la collaborazione con istituzioni nazionali o internazionali, organizzazioni o società private.

Programma insegnato in:
  • Inglese
Aarhus University

Vedi 23 più corsi della Aarhus University »

Ultimo aggiornamento Aprile 5, 2019
Date di inizio
Settembre 2019
Duration
4 semestri
Tempo pieno
Prezzo
8,000 EUR
all'anno, studenti non UE / SEE. Tutti i cittadini UE / SEE / svizzeri sono esentati dal pagamento delle tasse universitarie.
Deadline
Per luogo
Per data
Date di inizio
Settembre 2019
Data di fine
Scadenza domanda

Settembre 2019

Location
Scadenza domanda
Data di fine