Master in Design for Emergent Futures

Generale

Descrizione programma

introduzione

Il Master in Design for Emergent Futures (MDEF) è organizzato dall'Istituto per l'architettura avanzata della Catalogna e dalla Scuola di design e ingegneria ELISAVA di Barcellona , in collaborazione con Fab Academy.

Il Master è un'esperienza di nove mesi (attualmente, il secondo anno è in fase di sviluppo) per gli studenti che vogliono espandere i loro interessi di focalizzazione e acquisire le competenze per trasformare le proteste in prototipi, idee in azioni e che sono impegnati nella missione di trasformare lo stato attuale delle cose nella società. Il programma è strutturato in quattro fasi fondamentali: esplorazione, strumentazione, riflessione e applicazione. Attraverso questi quattro passaggi, il master mira a fornire una visione strategica e strumenti per progettisti, sociologi, economisti e informatici, per diventare agenti di cambiamento in molteplici ambienti professionali. L'obiettivo del programma è nella progettazione di interventi sotto forma di prodotti, piattaforme e implementazioni che mirano a produrre nuovi futuri emergenti, analizzando in precedenza le attuali sfide nella società e nell'industria.

Gli studenti saranno incoraggiati a lavorare su più scale (dai bit alla geografia) al fine di progettare e testare gli interventi nel mondo reale. Il contenuto teorico e pratico di questo programma propone un viaggio esplorativo per comprendere e criticare il ruolo delle tecnologie dirompenti - fabbricazione digitale, blockchain, biologia sintetica, intelligenza artificiale, tra gli altri - nella trasformazione dell'ordine stabilito. Allo stesso tempo, durante il MDEF gli studenti svilupperanno un profilo ibrido che mescola varie serie di competenze (tecniche e umane) che saranno applicate nella realizzazione dei progetti.

I laureati di questi maestri avranno una visione ampia e informata dell'impatto della tecnologia nelle imprese, nell'istruzione, nella società e nella cultura, e saranno prototipazione e test di alcune di queste tecnologie negli studi (ricerca, progettazione e sviluppo). Durante il master, saranno incoraggiate una serie di potenziali collaborazioni con l'industria, il governo e altri settori professionali al fine di sviluppare progetti di maggiore impatto. IAAC e Fab Lab di Barcellona hanno collaborato con le seguenti organizzazioni: Nike, IKEA, Airbus, Festool, Ajuntament de Barcelona, UN-Habitat e altri. ELISAVA ha collaborato con aziende come Agbar, Cisco Systems, Hewlett Packard, DUPONT, SUEZ, SEAT, Yamaha, tra gli altri.

MDEF IN BREVE
Edizione 3a edizione
Grado Master in design per i futuri emergenti
registi Tomás Díez, Oscar Tomico
Crediti 75 ECTS
Durata 9 mesi da ottobre 2020 a giugno 2021 - A tempo pieno
linguaggio inglese
Tasse universitarie

Non UE: 16.000 €

UE: 12.800 €

Ammissione Laurea triennale o superiore in Disegno industriale, Progettazione del prodotto, Progettazione urbana, Progettazione grafica, Progettazione dell'interazione, Informatica, Ingegneria (meccanica, chimica, prodotto, materiale), Sociologia, Antropologia, Economia e altre professioni correlate.

Perché progettare futuri emergenti?

Viviamo in un momento di rapido cambiamento in cui nuovi paradigmi economici, ambientali e sociali sfidano lo status quo della società industriale vecchia di 150 anni. La biosfera, i mercati finanziari, le strutture familiari, i modelli di business nello sviluppo del prodotto e la società, in generale, sono stati sfidati in uno dei più importanti periodi di transizione della storia umana. Mentre la rivoluzione industriale ha prodotto innumerevoli vantaggi per la società, ora ci troviamo di fronte a una pletora di problemi complessi e interconnessi che sfidano il nostro modello produttivo: il cambiamento climatico, il disinteresse sociale e la centralizzazione della ricchezza e del potere. Cedric Price ha chiesto una volta: la tecnologia è la risposta, ma quale era la domanda? Questo è il momento per noi di formulare le nuove domande per la tecnologia per ridefinire il suo ruolo nella società, per creare futuri emergenti promettenti e fattibili affinché l'umanità possa prosperare, e non solo sopravvivere.

Le continue trasformazioni nel settore, sotto un nuovo paradigma di produzione supportato dalla produzione avanzata, nuove forme di intelligenza sintetica, nuova scienza dei materiali o sistemi connessi, aprono infinite opportunità per ricalibrare gli effetti negativi delle attività centrate sull'uomo sul pianeta terra. Alcune di queste tecnologie emergenti (fabbricazione digitale, biologia sintetica, intelligenza artificiale, blockchain, solo per citarne alcune) stanno già distruggendo i meccanismi stabiliti sotto i quali opera il nostro modello produttivo e stanno producendo enormi trasformazioni culturali nella società. Se l'era della macchina mirava a modellare l'habitat umano creando interfacce con le risorse naturali attraverso la scienza e la tecnologia, la natura onnipresente delle tecnologie digitali richiederà l'articolazione e la rapida sincronizzazione dei sistemi a diverse scale, sia biologiche che sintetiche. Allo stesso tempo, l'emergere di questi nuovi strumenti e tecnologie ci richiede di creare risultati diversi da quelli che già conosciamo e di progettare futuri possibili per la vita (umani e non umani) in questo pianeta.

La complessità dell'attuale periodo di transizione porta solitamente alla creazione di problemi malvagi, o problemi senza soluzione, che devono essere affrontati da una prospettiva multidisciplinare e collaborativa. Il nostro approccio non è quello di cercare i colpi di luna, invece, stiamo proponendo interventi su piccola scala per affrontare le sfide su larga scala, al fine di sciogliere i problemi malvagi invece di risolverli con soluzioni singole.

Questo è il motivo per cui stiamo instaurando una forte collaborazione tra una delle principali istituzioni mondiali nel campo della tecnologia e della sperimentazione come IAAC, con una delle migliori scuole di design e ingegneria del mondo, insieme al più ampio programma educativo distribuito e una delle emergenti aziende dirompenti di Barcellona ed Europa.

Il Master in Design for Emergent Futures incorpora la sua filosofia e metodologia nella sua struttura e nei suoi meccanismi di funzione, coinvolgendo gli studenti in un viaggio personale e collettivo verso la creazione di futuri emergenti, il percorso per realizzarli e acquisire le competenze per immaginare, capire e testarli nel mondo reale.

Questo è il motivo per cui stiamo stabilendo una collaborazione unica tra l'Institute for Advanced Architecture della Catalogna e ELISAVA School of Design and Engineering, in collaborazione con Fab Academy e l'Accademia di Almost Anything, così come altri partner come Space10, Kickstarter, Seeed Studio, tra gli altri da annunciare presto.

Struttura accademica

Il Master in Design for Emergent Futures (MDEF) è organizzato in tre termini (ottobre-dicembre, gennaio-marzo, aprile-giugno), ciascuno comprendente Design Studios, un viaggio di ricerca, seminari complementari ed eventi correlati.

I Design Studios sono la parte principale del programma: si concentrano sulla sperimentazione nel mondo reale e sullo sviluppo socio-tecnico. Durante l'anno, gli studenti svilupperanno abilità tecniche, estetiche e concettuali lavorando su scenari di vita reale. Le sessioni del seminario sono progettate per approfondire specifici settori di conoscenza e sono tenute da esperti pertinenti, inclusi professionisti e studiosi. Durante l'anno accademico, esperti internazionali nel campo del design e delle tecnologie emergenti contribuiranno al programma come docenti ospiti.

In questo master, non insegneremo agli studenti una metodologia, né una serie di regole d'oro da applicare in determinati compiti. Invece, presentiamo l'MDEF come un viaggio e un'esplorazione su come i progetti possono essere manifestati per introdurre nuovi output.

Vorremmo supportare gli studenti nello sviluppo della loro identità e visione e incoraggiarli a sviluppare il loro insieme unico di abilità, conoscenza e attitudine per navigare nell'incertezza mentre progettano possibili futuri. Il Master in Design for Emergent Futures è un viaggio nel tempo e molteplici dimensioni, che quando si intersecano aprono un nuovo punto di vista, comprendendo e traducendo le idee in progetti. Queste dimensioni sono:

  • Esplorazione: esporremo gli studenti a un insieme di tecnologie che hanno la capacità di interrompere la nostra attuale comprensione della società, dell'industria e dell'economia.
  • Riflessione: sosterremo gli studenti nello sviluppo della loro identità e di una serie di abilità, conoscenze e attitudine come progettisti di possibili futuri.
  • Strumentazione: forniremo una serie di competenze e strumenti che aiuteranno a tradurre le idee in prototipi e prototipi in prodotti, che possono essere testati e ripetuti durante il processo di progettazione.
  • Applicazione: Incoraggeremo gli studenti a creare una cultura del fare, dove la prototipazione agisce come un generatore di conoscenza e gli interventi diventano portatori di messaggi di un futuro che sta per arrivare.

Il Master in Design for Emergent Futures è collegato alla piattaforma Exploring Emergent Futures del Royal College of Art di Londra, che è stata sviluppata da James Tooze e Tomas Diez nel 2015. Ed è ora guidata da James ed Elizabeth Corbin.

MDEF - Primo anno

Il programma è strutturato come segue:

  • Termine 1: capire come progettare per i futures emergenti
  • Termine 2 - Envision emergenti contesti
  • Termine 3 - Intervenire, creare speculazioni future

MDEF - Secondo anno

Il programma è organizzato in quattro fasi più uno (4 1):

Sviluppo e implementazione del progetto (TBA) *

Profilo dello studente

Il programma MDEF è consigliato a designer, sociologi, informatici, economisti, antropologi, imprenditori tecnologici e produttori di cambiamenti che sono alla ricerca di un percorso di carriera ibrido per concepire e produrre idee di impatto per trasformare il mondo. Questo Master ha un'alta componente di apprendimento pratico e apprendimento basato su progetti in cui agli studenti verrà richiesto di trasformare grandi idee in strategie di progettazione, prototipi e interventi da testare nel mondo reale, focalizzati su Barcellona ma collegati a livello globale con altre città.

I candidati al Master in Design for Emergent Futures sono professionisti provenienti da Industrial Design, Product Design, Urban Design, Graphic Design, Interaction Design, Computer Science, Ingegneria (Meccanica, Chimica, Prodotto, Materiali), Sociologia, Antropologia, Economia e altri professioni correlate.

Al completamento con successo del master, gli studenti entreranno a far parte delle comunità degli alunni IAAC ed ELISAVA. IAAC Alumni Community è una rete attiva e dinamica di professionisti visionari sparsi in tutto il mondo, promuovendo principi e applicazioni di fabbricazione digitale, design e architettura, esplorando nuove iniziative accademiche e di ricerca, conducendo pratiche premiate o lavorando per aziende e istituzioni di fama internazionale.

Gli alumni ELISAVA hanno la missione di promuovere il costante sviluppo personale e professionale degli ex studenti di ELISAVA. Per questo motivo, è costruito come uno spazio partecipativo aperto alla diversità e orientato a motivare la leadership, la cooperazione e l'imprenditorialità attraverso valori strategici come il design, la tecnologia, con lo scopo di dare risposte ai bisogni della società di oggi.

Ultimo aggiornamento Marzo 2020

Sulla scuola

The IAAC (Institute for Advanced Architecture of Catalonia) is a center for research, education, production, and outreach, with the mission of envisioning the future habitat of our society and buildin ... Ulteriori informazioni

The IAAC (Institute for Advanced Architecture of Catalonia) is a center for research, education, production, and outreach, with the mission of envisioning the future habitat of our society and building it in the present. Leggi meno