L'ISCRIZIONE presso UniTo per l'anno 2019-2020 è APERTA fino al 14 aprile 2019. La richiesta è disponibile su https://apply.unito.it

Il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi e il Dipartimento di Scienze Biologiche e Cliniche offrono un Master in Biologia Cellulare e Molecolare (CMB). CMB è un corso di laurea biennale (S1-S4) di secondo livello (corso di biologia) interamente tenuto in inglese e progettato per laureati BA che sono alla ricerca di una conoscenza approfondita della biologia molecolare e cellulare e della capacità di sfruttare questa conoscenza in avanzato aree di Scienze della Biologia Applicata, come Biomedicina, Biotecnologie e Neuroscienze.

A tal fine, la CMB consiste in una parte comune e in curricoli specifici:

  • biomedica,
  • biomolecolare,
  • Neurobiological.

60527_LM_BCM_Overview.jpg

Nella parte comune (S1-S2), gli studenti acquisiranno una conoscenza allo stato dell'arte delle discipline biomolecolari e biologiche cellulari avanzate. Corsi specifici sono Biologia Cellulare Avanzata e Biotecnologie, Biologia Molecolare Avanzata, Fisiologia Cellulare, Bioinformatica, Farmacologia Molecolare.

Quindi le attività formative biomolecolari, biomediche e neurobiologiche specifiche (S3) consentiranno agli studenti di approfondire le loro conoscenze e abilità rispettivamente nei seguenti campi:

  • Struttura proteica, proteomica, biofisica, trascrittomica, bioinformatica e biologia dei sistemi.
  • Anatomia umana, immunopatologia e oncologia, genetica medica e oncologica con particolare riguardo ai meccanismi cellulari e molecolari delle malattie.
  • Neuromorfologia umana e comparativa, neurobiologia cellulare, neurobiologia molecolare e dello sviluppo.

Gli studenti acquisiranno inoltre una conoscenza all'avanguardia in metodologie sperimentali avanzate fornite sia da corsi teorici che pratici e dalla preparazione del lavoro di tesi sperimentale (S4 - 39 crediti) che produrrà una dissertazione, come risultato essenziale del Programma CMB. Insieme, queste attività forniranno una buona conoscenza del metodo scientifico di indagine, sufficiente a permettere di lavorare in modo indipendente e di partecipare alla progettazione e all'esecuzione di esperimenti, nonché all'interpretazione e alla presentazione dei dati.

La laurea magistrale in Biologia cellulare e molecolare fa parte del NENS (Network of European Neuroscience Schools).

Che mi dici delle mie capacità dopo aver ottenuto la mia laurea?

L'obiettivo del Master in Biologia Cellulare e Molecolare (CMB) è quello di fornire una conoscenza profonda e integrata dei sistemi biologici dai livelli cellulare e molecolare a organismi complessi, insieme alla capacità di utilizzare tali conoscenze in aree specifiche della biologia applicata come la biotecnologia, la biomedicina e le neuroscienze.

Le attività educative specifiche di ciascun curriculum (biomolecolare, biomedico, neurobiologico) consentiranno agli studenti di migliorare le loro conoscenze e abilità nelle seguenti aree:

  • biofisica, struttura molecolare, bioinformatica e biologia del sistema;
  • anatomia umana, genetica medica, patologia generale (con particolare riferimento ai meccanismi patogenetici);
  • neuroanatomia umana o comparativa, neurobiologia cellulare, molecolare e dello sviluppo, neuropatologia.

Notevoli competenze nelle metodologie avanzate, innovative e sperimentali saranno fornite dai corsi dei curricula specifici e dalle competenze acquisite durante la preparazione della tesi sperimentale. Quest'ultimo può essere sviluppato sia in Italia che all'estero, nell'ambito delle attività di internazionalizzazione e dei programmi di mobilità studentesca (Erasmus).

Nel complesso, tutte le attività sopra descritte forniranno una buona padronanza della metodologia scientifica, conferendo un buon livello di autonomia nella progettazione e nell'esecuzione di esperimenti scientifici nonché nella presentazione e discussione di dati. Alcuni corsi dedicano tempo alla discussione delle questioni bioetiche e dell'impatto sociale della metodologia descritta.

Tutte le attività sopra riportate si sono dimostrate laureate in Biologia Cellulare e Molecolare con capacità di leggere e discutere criticamente articoli scientifici relativi a argomenti specifici, consentendo una corretta interpretazione e utilizzo delle informazioni rilevanti, sfruttando un linguaggio scientifico appropriato.

Chi diventerò?

I laureati in Biologia Cellulare e Molecolare possono svolgere attività professionali e gestionali riconosciute dalle vigenti norme come competenze dei Biologi in tutte le specifiche aree applicative. Mentre questi si sovrappongono parzialmente a quelli dei laureati, la laurea magistrale in biologia cellulare e molecolare conferisce un'ampia cultura e un alto profilo professionale, consentendo un buon livello di autonomia decisionale. In particolare, i laureati in Biologia Cellulare e Molecolare riceveranno strumenti per:

  • iscriversi alla sezione "A" del registro nazionale dei biologi, dopo aver superato l'esame di stato;
  • stabilirsi in attività professionali e di pianificazione in istituti di ricerca di base e applicati, in laboratori bioanalitici pubblici e privati, nell'industria farmaceutica, in attività promozionali e di sviluppo nel campo dell'innovazione scientifica e tecnologica, nonché in attività di gestione e pianificazione che coinvolgono tecnologie molecolari;
  • iscriversi al dottorato Scuole, in Italia o all'estero;
  • iscriversi alle Speciality Medical Schools aperte ai laureati LM-6.

Il dottorato è il naturale perseguimento educativo per le persone interessate alla ricerca, mentre la specializzazione in medicina è necessaria per accedere alla carriera manageriale nel servizio di sicurezza sociale.

Dove lavorerò?

Il biologo lavora in istituti di ricerca pubblici o privati, imprese e industrie, in diversi campi: biomedicina, biologia molecolare e biotecnologia, genetica, ambiente, acqua, aria, suolo e igiene alimentare, chimica fisica, biochimica, microbiologia, tossicologia, farmacologia e nelle procedure di controllo della qualità.

In particolare, i laureati in Biologia Cellulare e Molecolare possono lavorare in:

  • Università, Centri di ricerca, ospedali, centri di diagnosi, Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, industrie (farmaceutiche, alimentari, agroindustriali, ecc.);
  • Educazione statale, come insegnanti.

Per lavorare come biologo, come libero professionista o come impiegato in aziende, i laureati in Biologia Cellulare e Molecolare devono essere iscritti nella sezione "A" del Registro Nazionale dei Biologi, accessibile solo dopo aver superato l'esame di Stato. La Laurea Specialistica, ottenuta frequentando una delle Speciality Medical Schools aperte ai laureati LM-6, è obbligatoria per lavorare nel Sistema di sicurezza sociale.

Con chi lavorerò?

Come riportato in precedenza, il biologo lavora in contesti estremamente diversi e diversi tipi di istituzioni (aziende pubbliche e private, università, centri di ricerca, scuole). Alcuni biologi svolgono attività sul campo in ambienti naturali, mentre altri lavorano principalmente nei laboratori. In ogni campo, dal momento che partecipa a esperimenti complessi, il Biologo è spesso impegnato in lavori di gruppo, dove gestisce con altri professionisti. Nell'ambiente ambientale, in particolare, i biologi interagiscono spesso con naturalisti, geologi e chimici, mentre nell'ambiente biomedico interagisce spesso con medici e altri professionisti medici. Inoltre, il recente sviluppo delle cosiddette tecniche "-omiche" (genomica, trascrittomica, proteomica, ecc.) E la conseguente necessità di gestire ed elaborare enormi quantità di dati mettono i biologi in stretto contatto con la bioinformatica.

Chi approfitterà del mio lavoro?

Come spesso testimoniato dalla stampa, la biologia indaga su argomenti di interesse generale, come gli effetti dei cambiamenti dell'ambiente naturale sulla vita animale e vegetale, gli effetti degli organismi geneticamente modificati, le caratteristiche e le funzioni del genoma umano e del microbioma, legate all'alimentazione rischi. I risultati della ricerca condotta dai biologi possono notevolmente contribuire al miglioramento della salute umana, al benessere della comunità e alla conservazione e al miglioramento dell'ambiente naturale. Ad esempio, la comprensione dei meccanismi patogenetici e del ruolo dei microrganismi, lo sviluppo di nuovi vaccini, antibiotici e altri farmaci sono tra le attività di traduzione svolte dai laureati in Biologia Cellulare e Molecolare. D'altra parte, le attività umane nell'età moderna hanno marcatamente colpito l'ambiente e, al momento, la conoscenza biologica è fondamentale per far fronte a uno sviluppo sostenibile.

Per questo motivo, i biologi saranno fondamentali per fornire spunti al fine di plasmare il processo decisionale a diversi livelli (governo, industria, commercio, istruzione), nonché l'opinione pubblica. In effetti, affrontare consapevolmente le sfide sociali, sanitarie, legali ed etiche poste dalle nuove tecnologie è l'unico modo per riconciliare sviluppo, giustizia e vita sulla Terra.

Programma insegnato in:
  • Inglese

Vedi 10 più corsi della University of Turin »

Ultimo aggiornamento Gennaio 20, 2019
Questo corso è Obbligo di frequenza
Date di inizio
Ottobre 2019
Duration
2 anni
Tempo pieno
Prezzo
Deadline
Per luogo
Per data
Date di inizio
Ottobre 2019
Data di fine
Scadenza domanda

Ottobre 2019

Location
Scadenza domanda
Data di fine