Master in Biologia Marina: biodiversità e la conservazione

Generale

Descrizione programma

Il Master in Biologia Marina: Biodiversità e conservazione presso l'Università di La Laguna nel suo approccio incontra la vasta esperienza di oltre 40 anni di insegnamento e di ricerca in questo campo sviluppato presso l'ULL. Si avrà un carattere marcato di formazione pratica e applicata. Gli studenti potranno acquisire una solida conoscenza di fondo della biodiversità marina, in particolare l'atlanto-Mediterraneo, l'ambiente e altrettanto dominare gli strumenti di competenza nel campo della pianificazione, la gestione e la conservazione, la ricerca e l'insegnamento in materia di ambiente , la biodiversità e le risorse marine.

giustificazione titolo

Il termine "biodiversità" è relativamente recente e anche se è diventato di moda è altro che la contrazione di "diversità biologica", intesa come varietà strutturale e funzionale di tutte le forme di vita sia livello genetico e specifico e ecosistema.

Da un punto di vista strettamente biologico, la conservazione della biodiversità marina è indiscutibile, soprattutto in un tale fratturato ed eterogeneo come le Isole Canarie, con una densità di popolazione e un massiccio aumento degli effetti collaterali di territorio massificazione, molto più marcata che in altre molto più grandi e meno densamente popolate aree continentali.

ambienti insulari, in particolare le isole oceaniche, hanno caratteristiche (isolamento, semplici comunità ecologiche, un gran numero di specie endemiche, etc.) che li rendono più sensibili ai diversi fattori di minaccia. Sono veri e propri laboratori sperimentali che facilitano la comprensione e la trasmissione di conoscenze sui processi ecologici ed evolutivi complessi.

regione canarino, inteso nel suo senso più ampio, ha una straordinariamente ricca ed unica biodiversità marina in relazione alla posizione geografica subtropicale e la sua elevata eterogeneità ambientale, perché ha un settore sahariana continentale e altre isole, macaronesica centrale. Le isole, di per sé, sono notevolmente differenziate biodiversità marina, con notevoli variazioni tra isole parametri gradienti dipendenti oceanografici e geomorfologia dei costi e fondi.

Il biota insulare è caratterizzato dalla presenza di una specie subtropicale e tropicale miscela endemismos dominanti e macaronesiche cui composizione varia con i gradienti abiotici sopra. Il biota continentale è dominato da una miscela di specie fenomeno origine subtropicale e temperato associato risalita sahariana ed elevata produttività risultante.

Si tratta di una grande e molto complesso settore dal punto di vista oceanografico, con un registro alto di specie di alghe, invertebrati, pesci, uccelli, tartarughe e cetacei, comprese le popolazioni residenti di questi ultimi, molti dei quali costituiscono risorse importanti . Tutte queste caratteristiche rendono le isole Canarie e dei suoi dintorni attualmente hanno un enorme interesse a livello mondiale per lo studio della biodiversità marina e di processi biologici e di produzione associati.

l'ingresso e l'uscita del profilo

Profilo dello studente ideale

Il Master è rivolto a quegli studenti che sono interessati a specializzata in biologia marina e la conservazione della biodiversità in vista l'acquisizione di conoscenze e abilità permettono loro anche entrare nel mondo del lavoro e anche loro responsabilizzare di approfondire le tecniche fondamentali ricerca, sviluppo e innovazione di biodiversità.

Il Master è rivolto principalmente a laureati o laureati in biologia, ma è accessibile ad altri laureati (RD 1393/2007, art. 16), preferibilmente quelli che coprono aspetti biologici, come Scienze Marine Laurea licenza o e soggetti Scienze ambientali. I diversi soggetti richieste o consigliate del Master, contenute nella sua guida didattica, prerequisiti indicano le conoscenze preesistenti necessarie e di fornire un punto di riferimento per lo studente.

profilo Graduate

Conoscenza approfondita della biodiversità marina, il suo sviluppo, la gestione, la conservazione e la gestione.

Obiettivi

  • Scientificamente conoscere la struttura e la funzione degli ecosistemi marini, fattori che possono potenzialmente influenzare e tecniche di rilevazione, valutazione, prevenzione e correzione degli impatti sull'ambiente.
  • Acquisire competenze per implementare e integrare la conoscenza scientifica globale e multidisciplinare della biodiversità, conservazione e gestione dell'ambiente marino.
  • Acquisire competenze pratiche specifiche nel campo della conservazione della biodiversità marina e (ad esempio, la progettazione di un piano di campionamento o valutare un impatto ambientale) che permettono la soluzione dei problemi in ambienti familiari e nuovi, affrontare la complessità dei problemi multi-disciplinari e giudicare sulla base di informazioni frammentarie, incomplete o limitata.
  • Ulteriori informazioni su varie attività e il loro impatto in relazione allo sviluppo sostenibile dell'ambiente marino, che consentirà lo sviluppo della capacità di riflessioni sulle implicazioni sociali ed etiche relative alle decisioni da prendere sulla valutazione dell'impatto delle attività umane su l'ecosistema costiero.
  • Acquisire competenze autonomamente accesso alla letteratura scientifica e basi di dati esistenti. Queste funzionalità sono strettamente correlati alla acquisizione di competenze per elaborare le informazioni e di generare nuove informazioni di qualità e renderlo accessibile al resto della comunità e decision maker scientifici.
  • Acquisire competenze per prendere un lavoro come scienziato marino.
  • Acquisire le competenze per comunicare le proprie conoscenze e dei risultati della ricerca a specialisti e non specialisti il ​​lavoro.
  • In futuro acquisire nuove conoscenze e imparare nuove tecniche in modo autonomo.
  • Acquisire capacità di lavoro di squadra.

Competenze

  • Capacità di identificare, catalogare e classificare organismi viventi marini e popolazioni e delle comunità che lo costituiscono.
  • Capacità per il campionamento, l'inventario e analizzare popolazioni e delle comunità, e gli esperimenti di design legati alla biodiversità e alla conservazione.
  • Possibilità di selezionare e applicare tecniche di analisi strumentali e più appropriato per lo studio dell'ambiente marino, la biodiversità e la conservazione.
  • Capacità di sviluppare e fornire consulenza su studi e lavoro pratico sulla biodiversità marina e la conservazione.
  • Capacità di stimare e quantificare la popolazione e la diversità interspecifica.
  • Possibilità di effettuare studi di impatto ambientale sulla biodiversità marina.
  • Capacità di analizzare processi geologici, chimici e fisici dell'ambiente marino per la conservazione della biodiversità.
  • Capacità di valutare lo stato di conservazione del biota marino, e identificare e tenere traccia delle cause che influenzano la conservazione.
  • Capacità di valutare la vulnerabilità del biota marino.
  • Possibilità di catalogare, monitorare e valutare le minacciate popolazioni di specie marine.
  • Capacità di riconoscere specie invasive marine, ossia aumentare strategie di controllo e di eradicazione, e proporre soluzioni ai problemi ambientali che causano.
  • Capacità di proporre azioni contro problemi di conservazione.
  • Capacità di sviluppare e sviluppare progetti di ricerca nel campo della biodiversità e conservazione marina, inclusi i progetti di restauro ecologico e piani di recupero per le specie marine.
  • Capacità di valutare e gestire le aree marine naturali, e la progettazione di riserve marine, tenendo conto dei principi della biogeografia insulare.
  • Capacità di combinare mappe tematiche e generare nuove informazioni sulla gestione, la conservazione e la gestione delle specie, le comunità e gli ecosistemi marini.
  • Capacità di attuare gli aspetti legislativi che interessano il biota marino e la conservazione.
  • Capacità di valutare e promuovere l'uso sostenibile degli ecosistemi marini e lo sfruttamento razionale delle risorse naturali rinnovabili.
  • Capacità di organizzare e gestire parchi e musei legati alla biodiversità marina e la conservazione.
  • Capacità di promuovere innovazioni nel campo dell'educazione ambientale legati alla biodiversità e conservazione marina.
  • Capacità di interpretare i processi fisiologici di organismi marini e sviluppare innovazioni nel campo dell'acquacoltura sostenibile.

Orientamento e tutorato

Gli studenti iscritti al Master avranno un colloquio con il suo tutore, nell'ambito del piano d'azione Tutorial del Maestro. Inoltre, ci sarà una cerimonia di presentazione al fine di guidare lo studente in tutte le questioni relative al programma di formazione e piano d'azione Tutorial. general University e servizi delle strutture coinvolte sono altresì una relazione sul funzionamento della Facoltà, in particolare gli studenti provenienti da altri centri o all'estero. Tutte queste azioni sono svolte nell'ambito della procedura di PR-10 "orientamento degli studenti" di cui al manuale di qualità della Facoltà di Biologia. In questa procedura lo sviluppo di un piano annuale, comprese le azioni di orientamento per studenti ospitano il piano guida tutorial di titoli di studio e supporto formativo è contemplato.

pratiche esterne

Essi esistono o sono in fase di accordi di sviluppo con una trentina di organizzazioni o aziende e centri ufficiali. È possibile consultare l'elenco delle aziende con accordi centri di svolgere stage al seguente link.

Inoltre, v'è la possibilità di un programma speciale per lo sviluppo per una decina di giorni di lavoro sul campo e mobile in una delle Isole Canarie riserve marine pratiche.

Tesi di Master

Memoria o di studio in cui gli studenti si applicano e sviluppare le conoscenze e le competenze acquisite nell'ambito del Master in un soggetto o una linea di ricerca che è di particolare interesse. Esso sarà condotta sotto la supervisione del tutor assegnato dal Comitato Accademico del Master.

Preparazione tesi di Master contribiurá anche allo studente per completare l'acquisizione di competenze trasversali per quanto riguarda la capacità di saper comunicare i loro risultati, conoscenze e la ratio alla base di specialisti e non specialisti in modo chiaro e inequivocabile nonché di completare le competenze specifiche legate alla ricerca del loro lavoro.

Ultimo aggiornamento Marzo 2020

Sulla scuola

La Universidad de La Laguna ha ejercido una importante función de liderazgo educativo, científico y cultural en Canarias durante sus dos siglos de historia, impulsando el progreso de nuestra comunidad ... Ulteriori informazioni

La Universidad de La Laguna ha ejercido una importante función de liderazgo educativo, científico y cultural en Canarias durante sus dos siglos de historia, impulsando el progreso de nuestra comunidad y contribuyendo decisivamente a su modernización. Leggi meno