MA in Art Practices: Pathway - Pratiche curatoriali - Film, media e arti visive

Generale

Descrizione programma

Vista dell'installazione dell'artista Tania Candiani per la mostra collettiva di Srishti Outpost alla biennale di Kochi-Muziris (2017).

Srishti Institute of Art, Design

Questa specializzazione si basa sulla premessa che non c'è separazione tra pratica e teoria nel lavoro curatoriale e che i curatori operano attraverso una vasta ecologia di contesti e spazi, dal museo, alla galleria commerciale, allo spazio guidato dall'artista, al festival, a un laboratorio, a nuove iniziative creative. Nel mondo dell'arte di oggi, il ruolo del curatore si fonde spesso con quello dell'artista, l'editore, il ricercatore, l'archivista e l'imprenditore creativo. Questo programma risponde a tale interdisciplinarità offrendo un apprendimento guidato dalla pratica che combina lo studio della storia dell'arte, dell'estetica e delle storie espositive con lo sviluppo di abilità nella scrittura e nel pensiero critico, nonché nello sviluppo e nella gestione del progetto. Gli studenti esploreranno le dimensioni etiche, filosofiche e politiche degli attuali dibattiti nell'arte e nella cultura contemporanea e saranno incoraggiati a rispondere ai contesti storici, politici e culturali dell'Asia meridionale.

Il programma adotta la metodologia delle pratiche artistiche e supporta lo sviluppo di una pratica e di una ricerca indipendenti. Offrirà una combinazione di seminari e workshop tenuti insieme alla produzione di progetti curatoriali sviluppati individualmente o in gruppi. I workshop copriranno argomenti come la scrittura critica, la lettura e le abilità pratiche nella progettazione di mostre e nella gestione dei progetti. Il programma includerà anche discorsi e visite con professionisti nei settori dell'arte e della cultura, e gli studenti trarranno beneficio dalle connessioni che stabiliranno con artisti, curatori, galleristi e imprenditori creativi.

Vista dell'installazione dell'artista Tania Candiani per la mostra di Srishti Outpost alla Biennale di Kochi-Muziris, 2017

Gli studenti delle pratiche curatoriali saranno creativi, critici, curiosi e indipendenti pur essendo aperti alla sperimentazione e alla collaborazione. Acquisiranno la criticità, le capacità e la flessibilità per lavorare nei contesti in continua evoluzione del mondo dell'arte contemporanea e della produzione culturale, e avranno una forte consapevolezza e comprensione dei discorsi socio-culturali e politici internazionali e nazionali sul campo. Gli studenti saranno incoraggiati a concentrarsi anche su una serie locale di pratiche, per sviluppare un metodo e una pratica che apprenda, trasformi e contribuisca allo scenario locale tanto quanto a livello globale. Qui fare sondaggi, documentare, intervistare e archiviare diventerà strumenti importanti per ampliare la definizione di pratica curatoriale.

Al termine del programma di due anni, gli studenti produrranno un progetto curatoriale finale e una tesi di ricerca.

Questo è un programma unico in quanto radicato nel contesto interdisciplinare di arte, design e tecnologia di Srishti, e si svilupperà in collaborazione con professionisti, organizzazioni artistiche e piattaforme culturali operanti nella regione e all'estero.

Indagini

Ultimo aggiornamento Gennaio 2019

Sulla scuola

Srishti Institute of Art, Design, and Technology is a non-residential institution founded in 1996 by the Ujwal Trust with the objective of providing art and design education in an environment of creat ... Ulteriori informazioni

Srishti Institute of Art, Design, and Technology is a non-residential institution founded in 1996 by the Ujwal Trust with the objective of providing art and design education in an environment of creativity to maximize the individual’s potential.The Ujwal Trust also manages Srishti's sister institution, the prestigious Mallya Aditi International School. Leggi meno