Laurea Magistrale in Ingegneria per l'ambiente e il territorio

University of Cagliari

Descrizione del corso di studi

Laurea Magistrale in Ingegneria per l'ambiente e il territorio

University of Cagliari

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio consente di conseguire una formazione scientifica e professionale avanzata con competenze specifiche di tipo ingegneristico negli ambiti interdisciplinari propri, attraverso un ampio percorso comune nel quale si consolidano le conoscenze ritenute più importanti per la figura professionale che si vuole formare. In particolare, dopo aver approfondito gli aspetti della modellazione matematica, le attività formative previste mirano a fornire una conoscenza approfondita dei metodi di indagine del suolo e di monitoraggio di ambienti a rischio di inquinamento o inquinati, delle tecnologie di intervento finalizzate alla bonifica dei siti contaminati, nonché degli aspetti modellistici relativi a processi e fenomeni ambientali riferiti in particolare alle acque sia superficiali che sotterranee. Si offre inoltre una preparazione sulla tecnologia dei sistemi informativi geografici, strumento oramai imprescindibile per un ingegnere che si occupi di ambiente e territorio. Lo studente potrà quindi approfondire specifiche aree tematiche con la scelta di uno dei tre curriculum previsti: Tecniche e Tecnologie di Risanamento Ambientale, Geoingegneria e Difesa del Suolo, Pianificazione Territoriale e Ambientale.

Il curriculum Tecniche e Tecnologie di Risanamento Ambientale è rivolto alla progettazione avanzata, alla costruzione/realizzazione e gestione delle opere di trattamento delle acque di approvvigionamento, delle acque reflue civili e industriali, degli effluenti gassosi, dei rifiuti solidi.

Il curriculum Geoingegneria e Difesa del suolo è rivolto al riconoscimento, prevenzione e risanamento dei fenomeni di dissesto idrogeologico, instabilità dei versanti, sistemazione e gestione dei bacini idrografici, regime dei litorali, analisi dei principali elementi e problematiche della messa in opera e dei principi fisici sulle coste, progettazione e verifica delle opere di difesa, studio e caratterizzazione geologico-tecnica dei terreni in funzione delle opere che vi devono insistere e analisi delle relative interazioni, metodi di coltivazione e scavi, discariche minerarie e mineralurgiche, valutazione delle conseguenze degli interventi ingegneristici e loro corretto dimensionamento.

Il curriculum Pianificazione Territoriale e Ambientale si prefigge di approfondire i seguenti aspetti: pianificazione dalla macro-scala alla micro-scala, analisi sia di piani generali, attuativi e di settore (piani urbanistici comunali, piani particolareggiati, piani di gestione dei rifiuti, ecc.), che di programmi complessi con particolare attenzione agli aspetti gestionali; pianificazione economica, gestione sostenibile, prevenzione e contenimento dell’impatto e del rischio ambientale e sociale dell’industria estrattiva.

Obiettivi formativi specifici del Corso di Studio

Gli ambiti professionali del laureato magistrale in Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio sono associati ai SSD, relativi alle attività formative caratterizzanti ed affini previste nei curricula del percorso formativo, come esemplificato nel seguente elenco:

  • Difesa del suolo (GEO/05, GEO/11, ICAR/01, ICAR/02, ICAR/07, ING-IND/28);
  • Gestione dei rifiuti (ICAR/02, ICAR/03, ING-IND/25, ING-IND/28, ING-IND/29);
  • Gestione delle materie prime e delle risorse ambientali (ING-IND/29);
  • Sicurezza del lavoro e difesa ambientale (ING-IND/28);
  • Pianificazione territoriale (GEO/09, ICAR/06, ICAR/20).

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio ha l’obiettivo di offrire allo studente una formazione scientifica e professionale avanzata con competenze specifiche di tipo ingegneristico negli ambiti interdisciplinari propri, attraverso un ampio percorso comune nel quale si consolideranno le conoscenze ritenute più importanti per la figura professionale che si vuole formare, sia attraverso attività formative di tipo caratterizzante che con attività affini e integrative e laboratori.

Gli obiettivi formativi del corso di studi per il conseguimento della Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio, intesi come ruoli per i quali preparare lo studente, consistono nella formazione di una figura professionale capace di riconoscere, formulare e risolvere, anche per mezzo di tecniche, procedure e strumenti innovativi, un’ampia gamma di problematiche caratterizzate da un elevato grado di complessità, riferibili all’ambiente e al territorio.

In particolare, dopo aver approfondito gli aspetti della modellazione matematica con l’inserimento, tra le discipline affini e integrative, del settore scientifico disciplinare dell’Analisi numerica (MAT/ 08) e con la previsione di un laboratorio obbligatorio di informatica (ING-INF/05) tra le attività formative di cui al D.M. 270/2004, art. 10 co. 5 lett. d), le attività formative previste mirano a fornire al laureato magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio una conoscenza approfondita dei metodi di indagine del suolo e di monitoraggio di ambienti a rischio di inquinamento o inquinati (GEO/05, GEO/11 e ING-IND/28), delle tecnologie di intervento finalizzate alla bonifica dei siti contaminati (ICAR/03, ING-IND/29 e ING-IND/28), nonché degli aspetti modellistici relativi a processi e fenomeni ambientali riferiti in particolare alle acque sia superficiali che sotterranee (ICAR/01 e GEO/05). Inoltre lo studente potrà completare tale preparazione con la scelta di un corso opzionale in una lista di corsi ritenuti più idonei a questo scopo. Un altro laboratorio obbligatorio consentirà al laureando magistrale in IAT di conseguire una preparazione professionalizzante sulla tecnologia dei sistemi informativi geografici, strumento oramai imprescindibile per un ingegnere che si occupi di ambiente e territorio.

Altri obiettivi specifici sono da riconoscersi nei seguenti:

  • attenzione e sensibilità alle problematiche ambientali ed ai rischi delle tecnologie, che costituiscono peraltro, l’oggetto dell’attività dell’ingegnere per l’ambiente e il territorio (ICAR/01, ICAR/03, GEO/05, GEO/11, ING-IND/28, ING-IND/29);
  • sensibilità nei confronti delle problematiche relative alla sicurezza sul lavoro (ING-IND/28);
  • conoscenza approfondita delle norme tecniche e della legislazione in materia di sicurezza, ambiente e territorio, insieme alla capacità di seguirne costantemente le evoluzioni (ING-IND/28, ICAR/03, ICAR/20, GEO/11).

Con il completamento delle attività formative previste nei curriculum il laureando magistrale in IAT acquisirà la capacità di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi, ed esperimenti di elevata complessità, in particolare nell’ambito professionale relativo al curriculum prescelto.

Anche sulla base delle esigenze manifestate sia dagli studenti dell’attuale Laurea Magistrale che dal mondo del lavoro, raccolte tramite specifiche indagini svolte dal Corso di Studio, si ritiene che, indicativamente, gli orientamenti offerti dal Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il

Territorio possano consentire agli studenti di approfondire le seguenti aree tematiche:

  • progettazione avanzata, costruzione/realizzazione e gestione delle opere di trattamento delle acque di approvvigionamento, delle acque reflue civili e industriali, degli effluenti gassosi, dei rifiuti solidi (ICAR/03, ING-IND/25, ING-IND/29);
  • riconoscimento, prevenzione e risanamento dei fenomeni di dissesto idrogeologico, instabilità dei versanti, sistemazione e gestione dei bacini idrografici, regime dei litorali e progettazione e verifica delle opere di difesa, studio e caratterizzazione geologico-tecnica dei terreni in funzione delle opere che vi devono insistere e analisi delle relative interazioni, valutazione delle conseguenze degli interventi ingegneristici e loro corretto dimensionamento (ICAR/01, ICAR/02, GEO/05, ICAR/07, INGIND/28);
  • pianificazione dalla macro-scala alla micro-scala, analisi sia di piani generali, attuativi e di settore (piani urbanistici comunali, piani particolareggiati, piani di gestione dei rifiuti, ecc.), che di programmi complessi (strumenti riferiti alla programmazione negoziata, progetti integrati territoriali, piani strategici) con particolare attenzione agli aspetti gestionali; studio, valutazione, valorizzazione e gestione sostenibile delle georisorse, prevenzione e contenimento dell’impatto e del rischio ambientale e sociale dell’industria estrattiva (ICAR/20, GEO/09, ICAR/06).

Sono inoltre previste attività formative a scelta dello studente

Sbocchi professionali

I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea magistrale della classe sono quelli dell’innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione edella programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione, sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle amministrazioni pubbliche. I laureati magistrali potranno trovareoccupazione presso imprese, enti pubblici e privati e studi professionali per la progettazione, pianificazione, realizzazione e gestione di opere e sistemi di controllo e monitoraggio dell’ambiente e del territorio, di difesa del suolo, di gestione dei rifiuti, delle materie prime e delle risorse ambientali,geologiche ed energetiche e per la valutazione degli impatti e della compatibilità ambientale di piani e opere. L’attività professionale (ingegnere senior) può essere svolta solo previo superamento dell’esamedi stato e iscrizione all’albo professionale.

Questa scuola offre corsi di studio in:
  • Inglese
  • Italiano


Ultimo aggiornamento December 10, 2018
Durata e prezzo
Questo corso è Obbligo di frequenza
Start Date
Data d'inizio
Ottobre 2019
Duration
Durata
2 anni
A tempo pieno
Price
Prezzo
Information
Deadline
Locations
Italia - Cagliari, Sardinia
Data d'inizio : Ottobre 2019
Scadenza domanda Richiedi info
Data di conclusione Richiedi info
Dates
Ottobre 2019
Italia - Cagliari, Sardinia
Scadenza domanda Richiedi info
Data di conclusione Richiedi info