IED – Istituto Europeo di Design Rome

Introduzione

Una Capitale Cross-mediale.

Prima città al mondo per la vastità del suo patrimonio culturale, nei suoi 30 secoli di storia è stata la prima e la più grande metropoli del mondo. La sua cultura ha influenzato la società, la letteratura, l’arte, l’architettura, la religione, la filosofia, il diritto di tutto l’Occidente. L’idea stessa di network è dovuta all’efficiente organizzazione romana nell’utilizzo e nella diffusione delle eccellenze nel mondo allora conosciuto.

La Roma moderna e contemporanea è anche luogo imprescindibile per l’alta moda, il design della comunicazione e di tutte le forme di progettazione volte alla costruzione dei cosiddetti beni immateriali e dei servizi. Grafica, arti visive, cinema, televisione, multimedia, web-content e videoarte sono, insieme alla didattica rivolta ai Beni Culturali e al design dei servizi mirati al turismo, il vero e proprio “unicum” di questa sede. Studiare a Roma è una straordinaria esperienza formativa e di vita.

Questa scuola offre corsi di studio in:
  • Inglese
  • Italiano

Visualizza i Master »

Programmi

Questa scuola offre anche:

Master

Interior Design - Master di Primo Livello

Campus A tempo pieno 1 anno January 2017 Italia Roma

La progettazione degli interni richiede conoscenze approfondite di storia, arte, sociologia, psicologia, scienze dei materiali, un’adeguata preparazione sulle normative, gli impianti e le esigenze funzionali dei committenti. L’obiettivo del Master Accademico in Interior Design è di formare professionisti in grado di affrontare le varie fasi della progettazione, che vanno dall’idea alla realizzazione di un manufatto (dall’oggetto d’industrial design allo spazio abitativo) confrontandosi con tutti gli aspetti che concorrono all’elaborazione di un progetto. La metodologia d’insegnamento parte dalla conoscenza della storia del design e del mercato di riferimento (strategy&business) per arrivare al concept di un progetto connotato da una forte identità e una concreta possibilità di essere realizzato. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN ITALIANO A chi è rivolto: Il Master Accademico in Interior Design è rivolto a candidati in possesso di titolo di studio accademico di durata almeno triennale (Diploma accademico di Primo Livello/Laurea di Primo Livello) in settori disciplinari quali architettura, ingegneria, design, economia, e appartenenti a discipline umanistiche. E’ prevista una selezione basata su colloquio e presentazione di cv e portfolio lavori. Metodologia e struttura: La metodologia del Master Accademico in Interior Design si basa sul progetto, con la partecipazione di aziende e studi professionali i cui rappresentanti fanno parte della faculty del corso. Il Master propone un percorso formativo che, integrando gli aspetti metodologici, tecnici e progettuali, porta i partecipanti a consolidare un approccio professionale completo, declinabile e utilizzabile nei diversi ambiti di lavoro. Il percorso formativo porta a vivere esperienze progettuali concrete e a maturare una continua ricerca su se stessi, con l’obiettivo di crearsi un’identità forte e riconoscibile. Il Master Accademico in Interior Design si struttura sulla base di un modello di apprendimento/insegnamento che riflette la struttura organizzativa di uno studio di progettazione, proponendosi come un contesto in cui la molteplicità delle conoscenze precedenti è un valore. Il docente ha un ruolo di mediazione e di supporto all’apprendimento e lo studente è parte attiva nella costruzione delle proprie competenze e abilità progettuali. Nelle molteplici esperienze progettuali s’innestano in maniera organica tutte le altre discipline, quali strategia, comunicazione del progetto, business e tecnologia della comunicazione. La didattica si articola in una fase metodologica, una fase progettuale e un momento di sintesi finale. In tutte e tre fasi le lezioni presentano un aspetto laboratoriale, mirato a condividere e costruire esperienze e progetti con gli studenti. La fase metodologica è finalizzata a preparare gli studenti ai momenti di ricerca e concept per definire gli obiettivi e il reale valore del progetto stesso. Aspetto fondamentale del corso è l’approfondimento dei principi della composizione. Con i Workshop di Interior Design la fase progettuale consente di entrare nel vivo degli argomenti e delle specificità di ciascun insegnamento (product design, progettazione d’interni, progettazione del verde) fornendo gli strumenti utili ad acquisire una maggiore dimestichezza con il progetto. E’ il momento in cui la fase metodologica trova applicazione nella sfera pratica. L’ultima fase è basata sull’elaborazione del progetto finale, momento di sintesi di tutti gli insegnamenti in cui lo studente sviluppa le idee maturate durante il corso, sempre affiancato dai docenti che lo accompagnano in questo percorso. Le figure professionali uscenti sono capaci di gestire la complessità e di coordinare il progetto di design mediante un approccio integrato fra aspetti creativi, culturali, produttivi, di marketing e comunicazione. Il corso è riconosciuto dal MIUR come Master Accademico di I Livello. [-]

Master in Arts Management

Campus A tempo pieno 11 mesi January 2017 Italia Roma

Il Master in Arts Management è un percorso interdisciplinare che prevede una full immersion di dodici mesi, unica per la sua formula itinerante. Il piano di studi si articola nelle due prestigiose sedi di Firenze e Roma, cui si aggiunge Venezia, con un workshop di una settimana, per coinvolgere gli studenti in un grand tour contemporaneo della formazione e dell’arte, con particolare attenzione rivolta alle professioni del futuro. L’Arts Manager è una figura professionale fondamentale nell’ambito delle istituzioni culturali pubbliche e private, dove opera in molteplici settori operativi: dalla gestione di progetti artistici all’identificazione di contenuti innovativi, dalla progettazione di un'articolata programmazione di eventi alla pianificazione e allo sviluppo delle attività di raccolta fondi e gestione delle risorse. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN INGLESE A chi è rivolto: Il Master in Arts Management si rivolge a laureati in Lettere e Scienze Umanistiche con indirizzo Arte o Spettacolo, Scienze della Comunicazione, Beni Culturali, Accademia di Belle Arti, Architettura, provenienti da tutto il mondo e interessati a sviluppare la loro conoscenza artistica attraverso un percorso di studio che tocca le principali città d'arte italiane. Struttura e metodologia: Il Master in Arts Management si articola in due moduli operativi caratterizzati da un percorso di studio distinto in relazione alla città in cui ha luogo, ciascuno con un esame e un progetto finale. Alcune delle materie del corso sono trasversali ai moduli, altri insegnamenti sono invece specifici ed esclusivi di ciascuna delle sedi. Firenze - Progettazione di mostre ed eventi Il modulo di Firenze si concentra sullo sviluppo di competenze specifiche per la pianificazione delle diverse fasi organizzative di un evento culturale: dalla creazione dei contenuti per l’evento stesso al progetto di un piano per l’individuazione di partner e sponsor fino alla gestione della comunicazione. In gruppo, con il supporto dei docenti e del coordinatore del corso, i partecipanti possono pianificare e creare uno o più eventi culturali con committenze reali. Roma - Direzione Artistica: focus sui festival L’obiettivo di questo modulo semestrale è sviluppare un nuovo approccio alla gestione del patrimonio artistico, coniugando la grande cultura che la città interpreta a livello internazionale con la vivacità degli scenari che caratterizzano la sua urban culture. Col supporto delle nuove tecnologie, sono esplorate tutte le possibili convergenze culturali che stimolino interesse e partecipazione. Venezia - Workshop di una settimana In partnership con Peggy Guggenheim Collection, gli studenti partecipano a un workshop di una settimana nella città di Venezia. Sono previste visite alle principali istituzioni e incontri con professionisti del Museo Peggy Guggenheim Collection, fra i più importanti d’Italia per l’arte europea e americana della prima metà del XX secolo. In entrambi i moduli l’apprendimento teorico in aula è affiancato dalla progettazione pratica attraverso attività di gruppo coordinate da professionisti ed esperti. Ogni semestre si divide in tre macro aree dedicate a Marketing, Direzione Artistica e Comunicazione. L’area di studi dedicata al Marketing esamina alcuni modelli economici esplicativi del valore del lavoro in ambito culturale e il potenziale della cultura per lo sviluppo economico. L’area di studi dedicata alla Direzione Artistica approfondisce l’evoluzione dello scenario artistico contemporaneo, prestando particolare attenzione alla strategia curatoriale di un ente pubblico/privato, per offrire una corretta visibilità e promozione dell’offerta culturale, integrata con le politiche del territorio. Nella terza area di studi dedicata alla Comunicazione, gli studenti apprendono le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie di comunicazione per sviluppare campagne di social media marketing 2.0. [-]

Master in Brand Management and Communication

Campus A tempo pieno 12 mesi March 2017 Italia Roma

Obiettivo del Master in Brand Management è di creare professionisti del marketing e della comunicazione consapevoli del ruolo primario che una buona veicolazione del brand ha per il successo di un business. Il brand racchiude il presente, il passato e il futuro di un’azienda: analizzarlo significa conoscere la storia dell’impresa e capire quali leve azionare per sfruttarne le potenzialità e il vantaggio competitivo. Il Master fornisce gli strumenti e trasmette le tecniche necessarie per consentire ai nuovi Brand Manager di contribuire sensibilmente a una corretta brand analysis, alla pianificazione e alla gestione delle strategie di marketing, comunicazione e governance dei processi, e curare l'intermediazione con le figure operative di questi settori, comprendendone, valutandone e coadiuvandone l'azione. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN ITALIANO A chi è rivolto: Il Master in Brand Management è rivolto a tutti coloro che sono in possesso di una laurea (anche triennale) o titolo equiparato (diplomati di scuole private a livello universitario) o che hanno maturato esperienze professionali equivalenti nell’area disciplinare del corso. Struttura e metodologia: Il Master in Brand Management ha un approccio prevalentemente orientato al lavoro, senza trascurare le basi teoriche dei concetti impartiti. La metodologia didattica, pratica e operativa, prevede lezioni frontali, confronto diretto con professionisti ed esperti di settore, esercitazioni individuali e di gruppo, analisi di case histories, organizzazione di eventi, visite aziendali e project-work. L’approccio pragmatico garantisce lo sviluppo delle capacità gestionali e la competenza nell’uso degli strumenti tecnici e comunicativi. La didattica dell’area culturale affronta lo specifico settore del Marketing della cultura, entrando negli ambiti della storia dei Media, sociologia dei consumi culturali, cultura visuale e marketing territoriale. Gli studenti approcciano l’evoluzione del brand e del marketing, il vantaggio competitivo e la metodologia progettuale e creativa, imparando a rapportarsi con il cliente. Si confrontano quindi con il settore dell’Art Direction (identità coordinata, gestione degli spazi e lay out). Nell’area tecnico strumentale le lezioni analizzano il Project Management (requisiti e obiettivi di progetto, gestione dei tempi e delle risorse, dei costi e della qualità di prodotto, negoziazione, team working e problem solving) e il Brand Management (Personal e Corporate Branding, strategie di distribuzione). Una parte del corso è dedicata alla Produzione Audiovisiva (sceneggiatura, regia, organizzazione della produzione audiovisiva). Alle lezioni in sede si alternano diverse visite aziendali. A livello progettuale lo studente affronta la Brand Analysis. Impara a stendere un brief, a raccogliere i dati, ad analizzare la marca, il mercato, il budgeting, preventivi, contratti e fatture. Fondamentale importanza ricopre l’Organizzazione di eventi (singole fasi, planning, event management, stesura di comunicati stampa, relazioni pubbliche). Nell’ambito del Blogging & Social Networking, lo studente apprende gli elementi di programmazione in Word Press, elementi di SEO e Web Analytics. Studia siti e blog, social media e social network, Social Media Management, web writing, case history. La fase finale del Master dedicata al Project Work prevede la Stesura di un Piano di branding e la discussione della Tesi. All’inizio del Master è prevista una settimana intensiva di workshop sul Project Management volto a ottenere la certificazione ISIPM, Istituto Italiano Project Management. [-]

Master in Community Service Design

Campus A tempo pieno 12 mesi March 2017 Italia Roma

Il Master forma designer, manager, curatori, comunicatori, capaci di progettare servizi rivolti al collettivo e gestire processi di trasformazione etici e sostenibili, soprattutto quando questi incidono nella sfera pubblica e nella produzione di beni comuni. Professionisti che guardano alla collettività con un approccio processuale, interdisciplinare e inclusivo, con attenzione alla partecipazione proattiva del fruitore, all’innovazione sostenibile e alla customizzazione: attività temporanee e permanenti che si inseriscono nelle politiche produttive, culturali, giovanili, sociali e territoriali, quanto nell’economia dei mercati di riferimento. Community Service sono tutti i servizi che si rivolgono a comunità, reti, gruppi, famiglie, ecc. (nei settori pubblici e privati) e sono generati con e per il collettivo, secondo un approccio progettuale community-based. [+]

A chi è rivolto L’accesso al master è riservato a studenti in possesso di un titolo di durata almeno triennale (Diploma accademico o Laurea di Primo Livello) provenienti da architettura, urbanistica, ingegneria gestionale, marketing dei servizi, turismo, arti visive e performative, storia dell’arte, lettere, comunicazione e new media, scienze ambientali, sociologia, antropologia urbana, management culturale e territoriale, scienze politiche e cooperazione internazionale, scienze dell’educazione e dei servizi sociali. Richiesto curriculum/portfolio e lettera motivazionale. Un percorso teorico-pratico che coinvolge gli studenti nella concreta attività di co-progettazione attraverso l’approccio community-based. Il Master prevede simulazioni e progetti site specific, dove applicare principi teorici, tecniche, strumenti e metodologie imparate. La didattica si avvale della Co-Creation Methodology, sviluppata da Artway of thinking per velocizzare i processi di apprendimento e co-creazione. S’inserisce in una visione che predilige il lavoro di gruppo interdisciplinare e transculturale, come risposta contemporanea alla lettura dei sistemi complessi e alla produzione di innovazione. La metodologia è sintetizzata in una chart di processo. La sua Tools-Box contiene 130 strumenti, molti dei quali saranno applicati durante il Master. L’orientamento generale della didattica riprende le due macro-dimensioni della Co-Creation Methodology ovvero il Sé e Ambiente e le loro inter-relazioni, che diventano conoscenze necessarie per diventare professionisti di co-design; perché è imprescindibile che chi lavora nel mondo delle relazioni, per e con l’altro, debba conoscere se stesso e sapere come mettersi in relazione con gli altri, avere una conoscenza base dei modelli comportamentali, delle dinamiche relazionali, dell’influenza dell’ambiente. Il Master è strutturato in quattro moduli che affrontano altrettante aree di conoscenza. Ogni modulo è formato da lezioni frontali ed esperienze pratiche e si avvale dei seguenti strumenti didattici: Didattica Learning by Doing Ogni docente è invitato a insegnare la propria disciplina sia attraverso lezioni frontali/lectures, sia attivando momenti di sperimentazione, applicazione pratica delle informazioni date. Progetti Peer-to-Peer Alla fine di ogni modulo di Co-Design Methods, gli studenti, divisi in gruppi di 3/5 persone, realizzeranno un primo progetto dove applicare le informazioni ricevute. Mini-Stage Mini-stage presso i partner del Master permetteranno ai singoli studenti di sviluppare ricerche su temi di loro interesse, progetti specifici e/o la propria tesi. Community Online Una piattaforma online in cui studenti e docenti continueranno lo scambio d’informazioni e gli approfondimenti. Mentoring È previsto un mentore per ogni studente, che attraverso incontri one-to-one (anche online) lo accompagnerà nelle varie fasi formative e nella realizzazione del progetto di tesi finale. Camp Il Master si conclude con 10 giorni full immersion in un contesto predeterminato (presso uno dei partner del Master). Il partner di progetto che ospiterà il Camp, fungerà da committente portatore di un bisogno, un obiettivo progettuale. Durante il Camp il gruppo di studenti svolgerà la progettazione affrontando tutti i suoi momenti salienti e consegnando una risposta concreta. [-]

Master in Comunicazione e Marketing per la Moda

Campus A tempo pieno 12 mesi March 2017 Italia Roma

Il Master in Comunicazione e Marketing per la Moda mira a formare figure professionali che curano le relazioni pubbliche e l’ufficio stampa in ruoli strategici e operativi, coordinano l’organizzazione della comunicazione in funzione dei tempi delle collezioni e rendono operative le strategie di comunicazione e marketing che influiscono sul ciclo di produzione nel sistema aziendale. Gli esperti in Comunicazione e Marketing individuano le tendenze del futuro in rapporto agli aspetti socio-culturali e al mercato di riferimento, con le competenze tecnico-operative tipiche del Sistema Moda. Il Master consente loro di raggiungere una tale conoscenza degli strumenti da poter operare subito, in posizioni junior, nelle aree della Comunicazione e del Marketing di ogni tipologia aziendale, dall’atelier di alta moda all’azienda di Prêt-à-porter, dal pronto moda allo sportswear e casual. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN ITALIANO A chi è rivolto: Il Master in Comunicazione e Marketing per la Moda è rivolto a chi è in possesso di una laurea (anche triennale o titolo equiparato) o laureandi che hanno maturato una formazione professionale equivalente nel campo del management, della comunicazione, del marketing, delle scienze umanistiche e sociologiche e a professionisti che intendono acquisire competenze specifiche nel campo della comunicazione e del marketing del settore Moda. Metodologia e struttura: Il percorso affronta le specificità del settore, analizzando tutte le componenti del marketing attraverso l’illustrazione di casi aziendali ed esercitazioni. Si passano in rassegna le figure professionali nel mondo della comunicazione e dell’organizzazione del Sistema Moda. Dallo studio del ruolo della comunicazione e delle sue principali forme all’approfondimento del communication mix, dall’ideazione del brand alla stesura della strategia di comunicazione, si arriva a redigere piani di marketing e business plan. Fondamentali risultano le testimonianze aziendali: le case histories sono illustrate e analizzate direttamente dai responsabili della comunicazione e del marketing. Partendo dal brief dell’azienda stessa, si affidano agli studenti i singoli project work, per la realizzazione di piani strategici e di marketing, di eventi e campagne pubblicitarie, rivolti al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il programma, nello specifico, affronta la storia della moda attraverso l’evoluzione e il cambiamento del contesto sociale che si riflette nelle tendenze e nello stile, la sociologia e la psicologia dei consumi di moda. Nell’ambito del Fashion Marketing si studiano le diverse tipologie di prodotto: alta moda, prêt-à porter, fast fashion, il sistema fieristico, il punto vendita come strumento di marketing, il concept store, lo store management, il web marketing. Tramite l’esame di specifici casi aziendali che coprono l’intero Sistema Moda (dall’accessorio all’abbigliamento per Donna, Uomo, Bambino) si approfondiscono i temi concernenti il Product Management, ovvero lo sviluppo del prodotto e delle collezioni, la politica dei prezzi, la strategia distributiva, il timing operativo. Il percorso di studi riserva notevole importanza alla comunicazione pubblicitaria, con la costruzione della brand e corporate image e la pianificazione delle strategie pubblicitarie, dal posizionamento del prodotto all’identificazione del target. Ci si addentra nel mondo delle Relazioni Pubbliche e dell’Ufficio Stampa con lo studio dell’organizzazione dell’evento (performance, vernissage, sfilata) coordinato alle strategie e all’attività di ufficio stampa. Si esaminano infine le figure professionali, ruoli specifici e competenze del Fotografo e del Giornalista di moda, con un approfondimento sulle tecniche fotografiche e di scrittura, dal comunicato stampa alla notizia sul web. Il Master termina con il Progetto di Tesi realizzato su un tema scelto nell’ambito dei seminari e presentato in un portfolio personale, finalizzato alla verifica delle competenze acquisite. [-]

Master in Food Design Project Experience

Campus A tempo pieno 12 mesi March 2017 Italia Roma

Il corso si propone di formare progettisti che abbiano le capacità critico-progettuali per poter gestire in autonomia le relazioni di carattere professionale e manageriale, sviluppando la propensione all’innovazione determinante nel definire diverse visioni dei sistemi in cui si agisce. Essendo la figura del progettista in continua evoluzione, il Food Designer dovrà acquisire quelle conoscenze che gli permetteranno la flessibilità necessaria per affrontare campi progettuali diversi ma contigui, in cui poter applicare la propria capacità progettuale, con particolare attenzione al coinvolgimento degli utenti nei percorsi di definizione delle necessità e delle aspettative. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN ITALIANO A chi è rivolto: Il corso è aperto a coloro che sono in possesso del titolo di studio Accademico di Primo Livello, di durata almeno triennale nei settori legati all’Architettura, al Design, all’Interior design, alla Comunicazione Visiva, alle Scienze Alimentari o comunque legate alle discipline affrontate nel corso. Verrà verificata la capacità di affrontare in autonomia sia le attività speculative che esecutive. Il corso prevede un percorso teorico-pratico che coinvolge gli studenti nella concreta attività di ricerca e progettazione. Il Master prevede simulazioni e progetti specifici in collaborazione con enti ed aziende private, dove applicare principi teorici, tecniche, strumenti e metodologie acquisite durante il corso. Il Master è strutturato per rispondere alle esigenze del mercato del lavoro, preparando figure professionali capaci di progettare e realizzare innovazione, per affrontare le sfide tecnologiche e strategiche dei prossimi anni in un settore in grande evoluzione. Il cibo non è solo un’esigenza primaria ma una esperienza dei sensi. Esperienza che va definita in tutti i suoi aspetti, dall’impiego delle materie prime fino alla definizione dei modi di consumo. L’incessante sviluppo della competitività e dei bisogni strategici delle aziende richiede la capacità del designer di colloquiare, a seconda dei casi, con gli esperti del marketing e con gli ingegneri dell’area tecnica, con i consulenti dell’immagine aziendale e con l’apparato grafico-creativo, con i pianificatori della comunicazione e gli addetti alla realizzazione dei luoghi. Il Master prevede quindi anche l’acquisizione di competenze trasversali, legate all’analisi e interpretazione dei bisogni e dei comportamenti dei consumatori, all’ideazione di scenari relativi ai nuovi prodotti, alla presentazione e comunicazione del proprio progetto, evidenziando i valori specifici che possono determinarne il successo. Una prima parte teorica introdurrà i temi cogenti della materia per poi affrontare, attraverso quattro aree progettuali, le attività legate al Packaging design, Place design, Food design e Communication. Ogni area prevede una fase in cui i docenti-professionisti trasmettono le loro conoscenze grazie a lezioni frontali, interventi esterni, esempi pratici; a questa seguirà una fase laboratoriale in cui gli studenti applicheranno le abilità acquisite per poi arrivare ad un progetto di sintesi finale. Una parte importante sarà dedicata all’attività di stage presso aziende partner e del settore, e all’implementazione di attività di social network con le comunità pertinenti. [-]

Master in Interior Design for Luxury Living

Campus A tempo pieno 12 mesi March 2017 Italia Roma

Con il Master in Interior Design for Luxury Living i partecipanti imparano a sviluppare complessi e sofisticati progetti per Living, Hospitality spaces (SPA Hotel & Resort), Exhibition Spaces, reinterpretando le competenze classiche della tradizione Italiana del design e dell’artigianato d’eccellenza con le più elevate e avanzate conoscenze tecnologiche. I futuri Interior Designer for Luxury Living acquisiscono una spiccata capacità nell’analizzare le situazioni reali, contestualizzarle e relazionarle al settore di riferimento del Luxury oltre che nello sviluppare tutte le principali competenze a loro richieste quali leadership e teamwork, spirito d’iniziativa e creatività, sviluppo e comunicazione di idee e progetti attraverso i media e la visual communication. Diventano esperti nel posizionare un brand o una committenza privata nel complesso mondo del Luxury e conoscono bene le tendenze e i materiali di pregio per gli interni di design. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN INGLESE A chi è rivolto: Il Master in Interior Design for Luxury Living si rivolge a neo-laureati e a designer operativi nel settore che sentono la necessità di perfezionarsi e/o aggiornarsi secondo approcci contemporanei di ricerca e progettazione nello specifico ambito del Luxury. Struttura e metodologia: Il saper fare italiano risulta da una stratificazione culturale complessa, capace di integrare e rinnovare nel design l’eredità dello stile classico, rinascimentale, barocco e delle avanguardie, non solo sintetizzando forme estetiche originali, ma anche orientandole verso coerenti comportamenti individuali e sociali. L’obiettivo del Master in Interior Design for Luxury Living è trasmettere i saperi legati all’evoluzione e alle prospettive dell’abitare italiano nelle sue espressioni di eccellenza, dalla casa ai luoghi dell’accoglienza e della cultura. Il paesaggio abitativo italiano è analizzato nella sua capacità narrativa, innestando sulla memoria la proiezione di un futuro realizzato in una dimensione artigianale degli interni, capace di integrare la complessità del contesto con le esigenze della committenza. Si lavora sul concetto di Common Luxury Good in continua evoluzione, in grado di creare nuovi scenari abitativi, di accoglienza e d’intrattenimento, dove lo stile italiano, anche nel confronto con culture diverse, si arricchisce di nuovi codici e linguaggi senza perdere la propria identità. Il programma del Master è organizzato come un itinerario di ricerca, con esperienze di design che forniscono gli strumenti per capire come operare e riflettere sui significati del proprio lavoro. Per raggiungere questi risultati i partecipanti sono spinti ad applicare la conoscenza operativa acquisita con una capacità autonoma di elaborazione critica e a esplorare poetiche individuali con l’elaborazione di un personale linguaggio espressivo. Resi sensibili alla ricezione e all’interpretazione delle esigenze della committenza, i partecipanti imparano a sviluppare l’attitudine alla design direction, al fine di integrare le scelte di design che riguardano uno spazio o un servizio in una visione più ampia dei processi di progettazione e realizzazione. Obiettivo è la messa a fuoco di un progetto strategico comprensivo di tutti gli aspetti materiali e immateriali (funzione, comunicazione, servizio, identità, relazioni) che soddisfino perfettamente le attese dei clienti e le esigenze del mercato. Le lezioni teoriche riguardano l’estetica, l’antropologia, la cultura dell’abitare, la storia dell’Interior Design e quella del mobile di design. Sono previsti seminari di Interior Design sui temi dell’housing, vendita al dettaglio, ospitalità (alberghi, villaggi, terme) catering (bar, ristoranti) ambienti di lusso speciali (yacht, cantine, spazi espositivi). Nell’ambito della comunicazione del progetto, i partecipanti acquisiscono gli strumenti per la comunicazione visiva e le strategie di marketing, imparano a conoscere i contratti e le tabelle per il controllo dei costi. Il Master termina con il Progetto di Tesi realizzato su un tema scelto nell’ambito dei seminari e presentato in un portfolio personale, finalizzato alla verifica delle competenze acquisite. [-]

Master in International Media and Entertainment

Campus A tempo pieno 12 mesi January 2017 Italia Roma

Il nuovo Master in Media and Entertainment Management mira a formare figure professionali che possano operare efficientemente e a livello internazionale nel settore Media & Entertainment: film/TV/trans media, videogiochi, editoria, comunicazione, musica, aziende web-based, parchi tematici e musei. Il corso prevede numerosi incontri con professionisti del settore. Danno la loro preziosa testimonianza tra gli altri, manager di Cinecittà World, creativi della Saatchi & Saatchi ed esperti di Ariadne Capital. I Manager dell’industria dei Media & Entertainment, dell’imprenditoria e delle start up, grazie al know-how e agli strumenti di business acquisiti si impongono come manager in diversi settori, dove sono richieste creatività a capacità manageriali. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN ITALIANO A chi è rivolto: Il Master in Media and Entertainment Management è aperto agli studenti laureati, italiani e stranieri, e ai giovani professionisti che vogliono ampliare la loro carriera. Struttura e metodologia: Grazie a un approccio cross-settoriale e al coinvolgimento in molteplici laboratori progettuali, i partecipanti sono chiamati a lavorare in team o individualmente, simulando la realtà professionale tipica delle aziende del settore e dell’ampio mondo dell’imprenditoria e delle startup. Il programma è strutturato in tre macro aree. Una prima parte è dedicata ai fondamentali del settore con l’obiettivo di analizzare i diversi modelli di business. Il perimetro settoriale è ampio e comprende le aree Film/TV/Trans media (società di produzione, operatore di pay-tv), Videogiochi (sviluppatori, editori) Editoria (editore, rivenditore on line e off line) Musica (record company, publisher) Aziende Web-based e ICT (rivenditore on line, portali tematici) Experience Economy (cinema, musei, parchi tematici) Venture Capital, agenzie pubbliche e società di consulenza mirate a questi settori. E’ presa in esame l’intera area Media&Entertainment: si analizzano, in particolare, le sue interazioni con i settori culturali e creativi e l’aspetto economico internazionale. Nella seconda parte del percorso di studi, si dedica ampio spazio alle aree specifiche dello sviluppo, della produzione, della distribuzione e fruizione di content. I partecipanti, nell’ambito dei laboratori progettuali, imparano a sviluppare e produrre opere audiovisive, videogiochi, musica, libri e contenuti ibridi. Sono realizzati approfondimenti verticali sulle strategie di comunicazione digitale, sugli aspetti economici, sulla gestione dei rapporti commerciali. In questo modo si visualizza il percorso per monetizzare i contenuti creativi con differenti formati e piattaforme. Gli studenti, in qualità di distributori, imparano ad assumere il ruolo di intermediari fra i detentori dei diritti e le piattaforme di fruizione (cinema, parco tematico, canale TV, operatore di video on demand, on line retailer). Dal punto di vista della piattaforma di fruizione sono invece in grado di offrire esperienze innovative con budget appropriati agli utenti finali. Si affronta il tema finanziario legato alla raccolta di fondi per i progetti: fonti private di finanziamento (business angels, venture capital e crowd-funding), fonti pubbliche (Unione Europea), nazionali e regionali, supporti diretti come borse di studio e supporti indiretti come crediti d'imposta, incentivi fiscali. I partecipanti approcciano la gestione degli accordi commerciali tra gli operatori del settore, presentando diversi modelli di business (ad esempio TV a pagamento) e approfondiscono le basi della comunicazione digitale: come pianificare e comunicare ad arte una marca, dei contenuti, il social gaming o le offerte in tempo reale. Il percorso di studio si conclude con lo sviluppo di un Progetto di Tesi: un’iniziativa di startup, un upgrade per un’azienda del settore già esistente oppure una proposta di business per un’azienda partner. [-]

Master in Jewelry Design

Campus A tempo pieno 12 mesi January 2017 Italia Roma

Obiettivo del Master in Design del Gioiello è formare figure professionali in grado di inserirsi e affermarsi nel composito mondo del gioiello, un settore in continua evoluzione che negli ultimi due decenni è stato soggetto a importanti trasformazioni e che, come tale, richiede una conoscenza approfondita di tutte le sue sfaccettature. Il Designer del Gioiello deve saper operare nei differenti ambiti della gioielleria (orologeria, alta gioielleria, pietre preziose, accessori moda, metalli..) con una visione aperta sia agli aspetti creativi, sia a quelli operativi (dalle tecniche centenarie ai più sofisticati strumenti di modellazione tridimensionale). Il Master offre inoltre una visione ampia e strategica dei trend e dell’evoluzione del mercato, per poter interpretare e dare carattere in modo originale alle proprie collezioni, in linea con gli scenari futuri. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN INGLESE A chi è rivolto: Il Master in Design del Gioiello è rivolto a chi è in possesso di un titolo universitario di primo livello in indirizzi affini al design e alla moda. Costituisce inoltre la giusta specializzazione per i professionisti e gli artigiani con esperienza nel settore che vogliano approfondire, oltre agli aspetti tecnici, anche quelli più legati al mercato ed alla diffusione del prodotto. Struttura e Metodologia: Il Master in Design del Gioiello è formulato in modo da consolidare la preparazione nei settori strategici della gioielleria, dando la possibilità ai partecipanti di evolversi ed essere pronti a rispondere alle diverse opportunità del mercato. Il percorso formativo si sviluppa attraverso esperienze progettuali dirette in laboratorio, l’apprendimento delle tecniche tradizionali, la conoscenza dei materiali e delle nuove tecniche di produzione. Lo studente riceve le basi metodologiche relative al processo creativo e alla pratica professionale, compresa la capacità di presentare e valorizzare i propri progetti. Particolare attenzione è riservata alla conoscenza della cultura, degli strumenti storico-critici ed economici di questo settore. La storia del design del gioiello, in particolare, attraverso l’analisi dell’evoluzione tecnica e creativa arriva fino alle collezioni contemporanee. Il corso analizza nel dettaglio i metodi e i processi creativi di design nell’ambito della gioielleria internazionale, riferendosi a specifici contesti produttivi con l’esempio di diverse case history. I laboratori progettuali di design affrontano la creazione di collezioni di orologi (per la gioielleria, la moda e lo sport) dove allo studio del design si affianca quello delle caratteristiche tecniche e meccaniche dei componenti dell’orologio. La progettazione nell’Alta gioielleria si concentra sullo studio delle pietre preziose, delle loro caratteristiche, sfumature, colori e valori di mercato. Il workshop dedicato all’Industrial Jewellery Design illustra l’intera gamma di gioielli, l'uso di metalli preziosi e non preziosi, di materiali non convenzionali, di trattamenti superficiali complessi. Il Master in Design del Gioiello è articolato in modo da acquisire una formazione superiore per quanto riguarda la progettazione tridimensionale: da una profonda conoscenza delle geometrie fino alle più avanzate soluzioni costruttive del gioiello, tramite software specifici. Il corso si sviluppa partendo da una conoscenza di base del programma 3D ed è strutturato in modo da raggiungere un livello avanzato di capacità di progettazione. La conoscenza delle teorie e delle esperienze nel campo del Marketing e dell’Advertising permette allo studente un approccio nuovo e a tutto tondo al ruolo di Designer del Gioiello, con l’apprendimento delle metodologie di comunicazione per collezioni di gioielli e orologi create per importanti brand e per la grande diffusione. Il Master termina con un Progetto di Tesi, sintesi del percorso didattico, utile in seguito come portfolio per entrare nel mondo del lavoro. [-]

Master in Luxury Marketing Management

Campus A tempo pieno 12 mesi January 2017 Italia Roma

Cos'è la moda? Cos'è il lusso? La moda è una forma d'arte o di business? E il lusso, esiste ancora nel ventunesimo secolo oppure la sua mutazione genetica, imposta dal dilagare dell'affordable luxury degli anni '80, come strumento di brand extension, ne ha decretata la fine? Il Master in Luxury Marketing Management risponde a questi e altri interrogativi, esaminando da vicino il mercato della moda, i suoi interpreti, i diversi modelli di business e la comunicazione del settore. I partecipanti sperimentano il concetto di lusso in contesti socio-culturali differenti e identificano le strategie di seduzione e di espansione esercitate dai grandi marchi nei mercati maturi e nelle BRIC economies, attraverso lo studio del monopolio esercitato dai grandi cartelli dell'industria del lusso nei settori moda, automotive, yacht, orologi, life style, food&beverage, gateways. [+]

QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN INGLESE A chi è rivolto: Il Master in Luxury Marketing Management è rivolto a laureati in economia, comunicazione, sociologia, moda, discipline creative, che desiderano acquisire conoscenze pratiche e competenze specifiche nel settore del lusso. Struttura e metodologia: Il Master analizza il fashion system come industria contemporanea che trova grandi opportunità di sviluppo grazie a un nuovo modo di intendere il marketing mix: il prodotto moda del terzo millennio è ricercato ma vestibile, originale ma intramontabile; il prezzo è accessibile e rappresenta una discriminante soprattutto “mentale” nel target; la distribuzione è globale, pur conservando una forte riconoscibilità locale con una conseguente personalizzazione del prodotto su mercati diversi; la comunicazione si avvale di nuovi modelli di marketing (digital e social network, blog, comunicazione virale, comunicazione sensoriale, video-comunicazione) e del potere acquisito dalla reputazione della marca nella mente del consumatore. Il percorso didattico del Master in Luxury Marketing Management analizza il lusso come creazione artigiana, frutto di tradizione, innovazione, know-how, qualità, sia intrinseca sia percepita. Il lusso è indagato anche come strumento economico che promuove la distinzione sociale influenzando le scelte di acquisto, ma anche come esercizio di potere del settore industriale che vede i più alti margini di crescita. I settori dell'industria del lusso indagati sono: moda, design, arte, gioielli, orologeria, bellezza, viaggi, strutture ricettive, yacht, aerei privati, auto, private banking, immobiliare e dei servizi personali. Nell’ambito del Marketing & Branding si studiano le politiche di distribuzione, il valore dei brand internazionali leader nel settore moda, la suggestione del life style nella comunicazione della marca e del prodotto. Il corso analizza i comportamenti e le esigenze dei consumatori, le tendenze, lo sviluppo degli oggetti di lusso, gli approcci al marketing, alle vendite e alla soddisfazione del consumatore basati su Internet e sui social media. Gli studenti apprendono l’uso di apps, m-sites, social media per la realizzazione di campagne internazionali. Insieme con antropologia, arte e moda, psicologia, teoria del colore, si studiano la moda contemporanea, analizzando i brand e i designer internazionali protagonisti delle tendenze in atto, e i fattori chiave per poter interpretare le dinamiche dell’industria oggi e nel prossimo futuro. Il percorso didattico comprende la comunicazione nell’ambito della moda affrontando la pianificazione strategica, la pubblicità, le basi del giornalismo, la scrittura creativa, il copy writing, l’editing, la grafica. Particolare importanza riveste l’analisi del lavoro di ufficio stampa, delle relazioni con i media e delle pubbliche relazioni, sponsorizzazioni, comunicazioni dirette del prodotto e dei brand attraverso un evento. Il Master termina con il Progetto di Tesi realizzato su un tema scelto nell’ambito dei seminari e presentato in un portfolio personale, finalizzato alla verifica delle competenze acquisite. [-]

Video

Master in International Media and Entertainment

Superfare

Cinema e New Media | Showroom dei lavori degli studenti

FRAMES | Video con interviste

Contatto

Istituto Europeo di Design

Indirizzo Via Giovanni Branca 122
Italy
Sito web http://www.ied.edu/
Telefono +39 06 571 7651