Lauree di secondo livello in Management dell'arte a Firenze in Italia

Guarda i Master in Management dell'arte a Firenze in Italia 2017

Management dell'arte

Per master si intende il completamento di un programma di studio di secondo livello che prepara gli studenti ad approfondire la conoscenza di un argomento specifico o a fare progressi professionali. La maggior parte dei master è conferita da università statali o pubbliche.

Studiare gestione del patrimonio artistico in grado di preparare gli studenti a carriere nella gestione di organizzazioni creative o artistici, in luoghi come musei, gallerie, teatri e compagnie di danza. Gli studenti possono anche lavorare per l'industria della musica, della televisione e del cinema.

Ufficialmente conosciuta come la Repubblica italiana, il paese si trova nel sud Europa. La lingua ufficiale è l'italiano e la ricca capitale culturale è Roma. Molte delle più antiche università del mondo 's si trovano in Italia, in particolare, l'Università di Bologna (fondata nel 1088). Ci sono tre Scuole di Dottorato Superior con "università di stato ", tre istituti con lo stato dei Collegi di Dottorato, che funzione a livello di laurea e post-laurea.

Firenze è una delle città più popolosa d'Italia. Questo luogo è conosciuto per le sue istituzioni artistiche. Inoltre, istituzioni come l'Università di Firenze delle Arti sono dedicati a fornire una buona istruzione basata arte di qualità. Queste istituzioni educative si concentrano subito su tutti toelettatura degli studenti.

Richiedi informazioni sui Master in Management dell'arte a Firenze in Italia 2017

Ulteriori informazioni

Master in Arts Management

IED – Istituto Europeo di Design Florence
Campus A tempo pieno 11 mesi January 2017 Italia Firenze

Il Master in Arts Management è un percorso interdisciplinare che prevede una full immersion di dodici mesi, unica per la sua formula itinerante. Il piano di studi si articola nelle due prestigiose sedi IED di Firenze e Roma, cui si aggiunge Venezia, con un workshop di una settimana, per coinvolgere i partecipanti in un grand tour contemporaneo della formazione e dell’arte, con particolare attenzione rivolta alle professioni del futuro. L’Arts Manager è una figura professionale fondamentale nell’ambito delle istituzioni culturali pubbliche e private, il suo intervento è legato a molteplici settori operativi: dalla gestione di progetti artistici all’identificazione di contenuti innovativi, dalla progettazione di un'articolata programmazione di eventi alla pianificazione e allo sviluppo delle attività di raccolta fondi e gestione delle risorse. Il Master prevede la partnership di grandi istituzioni culturali, tra le quali Fondazione Palazzo Strozzi, MIBAC, Federculture, Peggy Guggenheim Collection. [+]

Master in Management dell'arte a Firenze in Italia. QUESTO PROGRAMMA E' INSEGNATO IN INGLESE A chi è rivolto: Il Master in Arts Management si rivolge a laureati in Lettere e Scienze Umanistiche con indirizzo Arte o Spettacolo, Scienze della Comunicazione, Beni Culturali, Accademia di Belle Arti, Architettura, provenienti da tutto il mondo e interessati a sviluppare la loro conoscenza artistica attraverso un percorso di studio che tocca le principali città d'arte italiane. Struttura e metodologia: Il Master in Arts Management si articola in due moduli operativi caratterizzati da un percorso di studio distinto in relazione alla città in cui ha luogo, ciascuno con un esame e un progetto finale. Alcune delle materie del corso sono trasversali ai moduli, altri insegnamenti sono invece specifici ed esclusivi di ciascuna delle sedi. Firenze - Progettazione di mostre ed eventi Il modulo di Firenze si concentra sullo sviluppo di competenze specifiche per la pianificazione delle diverse fasi organizzative di un evento culturale: dalla creazione dei contenuti per l’evento stesso al progetto di un piano per l’individuazione di partner e sponsor fino alla gestione della comunicazione. In gruppo, con il supporto dei docenti e del coordinatore del corso, i partecipanti possono pianificare e creare uno o più eventi culturali con committenze reali. Roma - Direzione Artistica: focus sui festival L’obiettivo di questo modulo semestrale è sviluppare un nuovo approccio alla gestione del patrimonio artistico, coniugando la grande cultura che la città interpreta a livello internazionale con la vivacità degli scenari che caratterizzano la sua urban culture. Col supporto delle nuove tecnologie, sono esplorate tutte le possibili convergenze culturali che stimolino interesse e partecipazione. Venezia - Workshop di una settimana In partnership con Peggy Guggenheim Collection, gli studenti partecipano a un workshop di una settimana nella città di Venezia. Sono previste visite alle principali istituzioni e incontri con professionisti del Museo Peggy Guggenheim Collection, fra i più importanti d’Italia per l’arte europea e americana della prima metà del XX secolo. In entrambi i moduli l’apprendimento teorico in aula è affiancato dalla progettazione pratica attraverso attività di gruppo coordinate da professionisti ed esperti. Ogni semestre si divide in tre macro aree dedicate a Marketing, Direzione Artistica e Comunicazione. L’area di studi dedicata al Marketing esamina alcuni modelli economici esplicativi del valore del lavoro in ambito culturale e il potenziale della cultura per lo sviluppo economico. L’area di studi dedicata alla Direzione Artistica approfondisce l’evoluzione dello scenario artistico contemporaneo, prestando particolare attenzione alla strategia curatoriale di un ente pubblico/privato, per offrire una corretta visibilità e promozione dell’offerta culturale, integrata con le politiche del territorio. Nella terza area di studi dedicata alla Comunicazione, gli studenti apprendono le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie di comunicazione per sviluppare campagne di social media marketing 2.0. [-]

Master in Fashion Brand Management

POLIMODA Istituto Internazionale Fashion Design & Marketing
Campus A tempo pieno 9 mesi October 2017 Italia Firenze

Questo master è volto a creare una figura manageriale in grado di portare una crescita negli anni a venire sintonizzando un’identità del brand allo spirito dei tempi, prendendo decisioni strategiche, guidandone l’implementazione e parlando al subconscio per vincere la battaglia nella mente dei consumatori... [+]

Master in Fashion Brand Management Questo master è volto a creare una figura manageriale in grado di portare una crescita negli anni a venire sintonizzando un’identità del brand allo spirito dei tempi, prendendo decisioni strategiche, guidandone l’implementazione e parlando al subconscio per vincere la battaglia nella mente dei consumatori. Ad esempio, Chanel è un classico del luxury ma in uno scenario economico orientato al web, dove la gente, a prescindere dal proprio status, acquista prodotti sia di bassa che alta gamma, il brand ha deciso di vendere attraverso distributori automatici a Las Vegas e commercialmente sfrutta il concetto di “momento”. Di nuovo, dato che l’avanguardia degli anni 90 è diventata il nuovo mainstream, Raf Simons lavora da Dior e Hedi Slimane da Saint Laurent, senza Yves . Infine, in una società in cui i valori sono frammentati, duplici e orientati ad una modalità sincretica, Galliano (l’assenza della presenza) è stato incaricato come nuovo designer della Maison Martin Margiela (la presenza dell’assenza). Allo stesso modo, che ne sarà di Gucci dopo Tom Ford e Frida Giannini? Il Fashion Brand Management è il programma più completo per formare specialisti capaci di plasmare, preservare, rinnovare e comunicare un brand in tutta la sua singolarità. E’ la miglior soluzione per coloro che avendo già un background come designer, vogliono acquisire ulteriori abilità nel management, e coloro che, provenendo da un background aziendale vogliono imparare come operare fuori dai sentieri già tracciati. I due percorsi conducono entrambi verso la figura di un manager creativo e di un manager di creatività per il mondo fashion luxury. DESCRIZIONE Il corso è visionario e concreto, creativo e manageriale, dirigenziale e relazionale, innovativo ma ben radicato nel know-how industriale, competitivo e al di là della competizione, coinvolto in tutti i processi, dalla produzione alla comunicazione. Quindi, il suo programma è intenso, ampio e profondo e costituito da tre elementi interconnessi: Vision, ricerca e trend. Parliamo d’identità del brand, buyology, innovazione vs. Tradizione, l’armonizzazione tra uomo, società e industria. Management e business. Parliamo di strategia e concretezza, marketing e merchandising, retail e amministrazione, diritto e logistica. Comunicazione e sensi. Parliamo di veicolare messaggi in modi convenzionali ed alternative, utilizzando materiali prodotti in modo originale (grafico, video, scritto) sia per gli ambienti digitali che per quelli reali. Il corso include esperienze sul campo (la Settimana della Moda a Milano, e il salone Pitti, la produzione del sito di un’azienda prestigiosa, e Ferragamo shop/museum), relazioni di manager e visionari, e due progetti portfolio, uno start-up come mid-term, oltre a un rebranding come progetto finale. AMMISSIONE Il corso è rivolto a laureati (o equivalente) in possesso di un diploma universitario valido. Saranno tenuti in considerazione i candidati che pur sprovvisti di diploma universitario vantano esperienze significative nel settore Moda e Luxury. È richiesta la conoscenza scritta e orale della lingua inglese. I candidati verranno scelti sulla base di un esame scritto e di un colloquio con il Capo Dipartimento. SBOCCHI OCCUPAZIONALI In base alle abilità personali ed al livello raggiunto nei diversi moduli didattici, gli studenti potranno aspirare potenzialmente a incarichi di prima importanza presso le aziende del settore fashion luxury, quali: Brand Manager, Marketing Manager, Communication Manager, License Manager, Product Manager. Una seconda opportunità di impiego rappresentata dall’Agenzia creativa per l’analisi dei trend, il brand building e la comunicazione. In ragione del particolare taglio con cui il master punta a costruire un profilo flessibile e autonomo, un terzo sbocco naturale è quello del Global Consultant, Start-up Manager, Project Manager e Imprenditore. [-]