Lauree di secondo livello in Scienze ambientali in Italia

Guarda i Master in Scienze ambientali in Italia 2017

Scienze ambientali

Il master è il primo fra i titoli di studio specialistici e può essere ottenuto dopo il conseguimento di una laurea di primo livello. Di solito conseguire un master richiede due anni di studio a tempo pieno, che significa da 36 a 54 crediti a semestre.  

L'obiettivo di un programma di studi sull'ambiente è quello di preparare gli studenti a risolvere i problemi ambientali. Questo può significare lavorare all'interno del governo per creare nuove leggi e norme, in ambito legale per combattere per le cause ambientali o sul campo per proteggere le risorse naturali.    

Italia, ufficialmente Repubblica Italiana, è una Repubblica parlamentare unitaria all'interno dell'Unione europea, che si trova nel Sud Europa. A nord, confina con Francia, Svizzera, Austria, Slovenia e lungo le Alpi.

Le migliori Lauree di secondo livello in Scienze ambientali in Italia 2017

Ulteriori informazioni

Master In International Management Della Sostenibilità

ESCP Europe Business School
Campus A tempo pieno 2 anni

[+]

I migliori Master in Scienze ambientali in Italia 2017. Gli studi a Berlino e Parigi campus. Direttore Scientifico: Prof. Sylvie Geisendorf Obiettivi del programma La tua carriera farà la differenza! Unisciti a un corpo studentesco internazionale nel programma di Master in International Sustainability Management. Studio a Berlino e Parigi ESCP Europe di beneficiare delle competenze scientifiche del suo centro di ricerca SustBusy e acquisire conoscenze specifiche sulla gestione sostenibile e responsabile: cultura della sostenibilità, filiere sostenibili e CSR segnalazione così come contenuto Direzione Generale in una forte dimensione internazionale. Opportunità di carriera Come professionista di sostenibilità, si sarà in grado di lavorare in settori verdi come l'energia, la tecnologia o il cibo, nei reparti di strategia o di marketing, per consulenze o le ONG. Inoltre vi permetterà di fondare il proprio avvio e diventare un imprenditore sociale. Programma scolastico Una combinazione di lezioni teoriche e di casi pratici in tempo reale riguardanti i settori della: Gestione ambientale e sostenibilità Ecosistemi, il cambiamento climatico e la teoria economica Strutture per una transizione verso la sostenibilità La società, il mondo in via di sviluppo e la dimensione finanziaria governance sostenibile e la gestione in un contesto internazionale Project Management e Consulenza Metodi di ricerca, sistemi complessi e cambiamento organizzativo Corsi di lingua e sviluppo di carriera Questo Master è la scelta giusta se si vuole ... Acquisire una vasta conoscenza della sostenibilità si qualifica per una posizione di gestione in questo campo Il lavoro in un contesto internazionale Spingere ripensamento globale sulla gestione sostenibile e modelli di business Incontra insegnanti, rappresentanti della società e coetanei che condividono la tua passione Migliora il tuo profilo con competenze personali di carriera sistematica nella sostenibilità Aggiungi valore al tuo CV sfruttando la altamente classificato ESCP Europe Business School Il tempo trascorso nei campus 2 termini di Berlino • 2 termini di Parigi requisito linguistico Inglese DURATA 2 anni (inizio in settembre) Come applicare Applicazione in linea ESCP Europe prove scritte: la logica numerica e verbale + test di inglese Colloquio personale se ammissibili [-]

Maestro Della Scienza E Politiche Ambientali (doppia Laurea Con Université Pierre-et-Marie-Curie-Paris-VI)

Sciences Po
Campus A tempo pieno 2 anni

Per far fronte alle sfide ambientali dei prossimi decenni, il Corso di Laurea doppia in Scienze e politiche ambientali si basa su un approccio interdisciplinare, ispirato dall'idea che i professionisti addestrati in economia dell'ambiente e climatologia ... [+]

Maestro della Scienza e politiche ambientali (Grado doppio con Université Pierre-et-Marie-Curie-Paris-VI) Obiettivi generali Per far fronte alle sfide ambientali dei prossimi decenni, il Corso di Laurea doppia in Scienze e politiche ambientali si basa su un approccio interdisciplinare, ispirato dall'idea che professionisti addestrati in economia dell'ambiente e della climatologia, modellistica ambientale e diritto dell'ambiente saranno meglio attrezzati per comprendere la complessità delle sfide politiche, economiche, scientifiche e democratiche dell'ambiente, coniugare conoscenze teoriche e pratiche e contribuire al coordinamento tra i diversi attori nel settore dell'ambiente. Principali orientamenti e le caratteristiche specifiche Durante tutto il programma di studio, la Facoltà, tratte dalle più prestigiose istituzioni (Université Pierre-et-Marie-Curie-Paris-VI, e ‰ cole Normale Supérieure, Ecole polytechnique e CEA), introdurre gli studenti alle tecniche d'avanguardia nello studio della biodiversità, i cambiamenti climatici e il "sistema terra" (ecologia, climatologia, biogeochimica, la modellazione). Gli studenti acquisiscono le conoscenze teoriche di cui hanno bisogno per valutare lo stato del pianeta, identificare e quantificare i parametri principali, la priorità dei processi e valutare l'incertezza delle conoscenze attuali. Qualunque sia la carriera che scelgono, i laureati saranno in grado di comunicare con gli scienziati e gli esperti, utilizzando modelli e capire i loro limiti. Parallelamente, un gruppo scienze sociali interdisciplinari (politologi, economisti, giuristi e sociologi) introdurrà gli studenti alle istituzioni per lo sviluppo sostenibile e le parti interessate e gli strumenti economici, giuridici e finanziari della normativa ambientale. Infine, i corsi sulla storia e sociologia della scienza, le tecniche e l'ambiente ed anche di filosofia ambientale danno agli studenti la conoscenza generale di cui hanno bisogno di prendere in considerazione l'uso e lo sviluppo della tecnologia contemporanea. Gli studenti all'interno del programma trascorrono il loro primo anno a PSIA, con due moduli obbligatori a Parigi 6 nel 1 ° semestre, e poi passare il loro secondo anno della laurea a Parigi 6 con un semestre di specializzazione scientifico seguito da un semestre di stage incorporato. Opportunità di carriera I laureati della Scienza e Politica Ambientale Maestro troveranno le aperture, tra gli altri ,: enti pubblici, organizzazioni governative o internazionali regionali e locali, in posizioni che coinvolgono formulazione, gestione e valutazione delle politiche pubbliche in materia di ambiente e sviluppo sostenibile; aziende coinvolte in settori economici che hanno bisogno di integrare la dimensione ambientale (industria, trasporti, alloggio, l'energia, l'industria alimentare, ecc), nella gestione, definizione della strategia, consulenza e audit ambientale, la ricerca e la gestione dei progetti applicate; imprese innovative appartenenti alla green economy. procedura di ammissione L'ammissione al Corso di Laurea doppia in Scienze e politiche ambientali segue le regole della procedura di ammissione Dual Degree come descritto on-line. Pre-requisiti I candidati devono possedere una laurea in Scienze o di una laurea in ingegneria. saranno prese in considerazione altri ambiti scientifici. Requisiti linguistici sono Lista sulla pagina web di ammissione. Si tratta di una doppia laurea con Université Pierre-et-Marie-Curie-Paris-VI. [-]

Master In Politica Ambientale

Sciences Po
Campus A tempo pieno 2 anni

Il Master in Politica Ambientale presso PSIA è un grado multidisciplinare formazione di una nuova generazione di politici, project manager, analisti, revisori dei problemi ambientali a livello globale. [+]

I migliori Master in Scienze ambientali in Italia 2017. Master in Politica Ambientale Il Master in Politica Ambientale presso PSIA è un grado multidisciplinare formazione di una nuova generazione di politici, project manager, analisti, revisori dei problemi ambientali a livello globale. Il grado fornisce un'introduzione allo stato delle conoscenze nel campo delle scienze ambientali e delle tecniche che permettono agli studenti di comprendere i principali vincoli di formulazione delle politiche e dei processi decisionali strategici sia nel settore pubblico e privato. Consulente scientifico Laurence Tubiana è il consulente scientifico del Master PSIA nella politica ambientale internazionale. Lei è rappresentante della Francia speciale per la Conferenza sul clima di Parigi 2015, e anche il fondatore dell'Istituto per lo sviluppo sostenibile e relazioni internazionali (IDDRI) a Parigi. Laurence Tubiana è membro di diversi comitati scientifici di enti di ricerca principali, quali il Centro francese di ricerca agricola per lo sviluppo internazionale (CIRAD), il Consiglio India per lo sviluppo sostenibile e il Consiglio cinese per la cooperazione internazionale sull'ambiente e lo sviluppo. Dal 1997 al 2002, ha lavorato come consulente senior per il primo ministro, Lionel Jospin, sulle questioni ambientali e ha condotto una serie di negoziati internazionali su questo tema. L'ambiente è problema globale più importante di oggi, che tocca tutti i segmenti della popolazione mondiale, e tutte le dimensioni di affari globali. PSIA avvicina le politiche e le politiche ambientali da tutte le angolazioni, in modo da formare i leader più competenti in materia. Ghassan Salamé, decano del PSIA Principali orientamenti e le caratteristiche specifiche Il curriculum introduce i concetti principali in gioco nel campo delle scienze ambientali e dello sviluppo sostenibile attraverso corsi introduttivi di alto profilo in scienze della terra, la biodiversità e il cambiamento climatico. Gli studenti intellettualmente padroneggiare strategie pubbliche e private sui temi dello sviluppo ambientale e sostenibile sulla scena mondiale e di acquisire capacità di analisi, con una capacità di fungere da mediatore tra scienziati e operatori privati, dirigenti o funzionari pubblici. Il curriculum si concentra sulle competenze pratiche e tecniche in materia di politica e di progetto di design, analisi dei rischi, la gestione dei progetti, il controllo, l'elaborazione delle politiche, gestione e valutazione in materia di ambiente, salute, nutrizione, ecc ... Gli studenti sono addestrati nei più recenti metodi nel studio della biodiversità, i cambiamenti climatici, e il 'sistema Terra' (ecologia, climatologia, la modellazione, ecc), da un lato, nonché una introduzione agli aspetti giuridici, economici e sociali dello sviluppo sostenibile, dall'altro. Dopo un primo anno in base all'acquisizione di conoscenze, il secondo anno è volta a professionalizzare la loro formazione: sei mesi di stage in campo ambientale o in sviluppo sostenibile, e altri sei mesi durante i quali gli studenti o rafforzare la loro conoscenza pratica (gestione, competenze finanziarie e contabili, strategia) o di prepararsi per un dottorato di ricerca. Opportunità di carriera Il programma permette ai nostri laureati di lavorare per agenzie internazionali e nazionali, i ministeri nazionali, e le amministrazioni locali per le posizioni che coinvolgono formulazione, gestione e valutazione delle politiche pubbliche e dei progetti in materia di ambiente e sviluppo sostenibile. Nel settore privato, i potenziali datori di lavoro sono organizzazioni non governative, gruppi di consulenza, banche che investono nello sviluppo sostenibile, le aziende coinvolte in settori economici che hanno bisogno di integrare un punto di vista ambientale (industria, trasporti, alloggio, l'energia, l'industria alimentare, ecc) reclutare i nostri laureati se appartengono al business "verde" o l'economia classica. Laureato può anche puntare a lavorare nel settore dell'innovazione per progetti di ricerca applicata come progettista e project manager. Altre carriere includono il giornalismo e la comunicazione sulle questioni ambientali per i media, i servizi di comunicazione interna ed esterna per le aziende, e consulenza in comunicazione per istituzioni pubbliche e private sugli aspetti ambientali e sociali dello sviluppo sostenibile (responsabilità sociale). [-]

Master In Scienze Ambientali E Forestali

Mediterranea University of Reggio Calabria
Campus A tempo pieno 2 anni October 2017 Italia Reggio Calabria

Il 2 ° Corso di Laurea (Master) in materia ambientale e forestale Scienze rappresenta la logica estensione della omonima 1 ° Corso di ciclo (Bachelor Corso), Classe L25. L'obiettivo principale del corso è quello di fornire ai laureati forestali professionali con competenze avanzate nella pianificazione e gestione strategica e con gli strumenti tecnici, culturali, e di gestione necessarie per operare nel campo della ... [+]

Il 2 ° Corso di Laurea (Master) in materia ambientale e forestale Scienze rappresenta la logica estensione della omonima 1 ° Corso di ciclo (Bachelor Corso), Classe L25. L'obiettivo principale del corso è quello di fornire ai laureati forestali professionali con competenze avanzate nella pianificazione e gestione strategica e con le, culturali, e strumenti di gestione tecnici necessari per operare nei settori della protezione, la conservazione e il monitoraggio delle foreste, dei pascoli e delle risorse faunistiche, protezione boschi da incendi, protezione del suolo e la conservazione, il territorio pianificazione ecologica e la creazione di operazioni a basso impatto ambientale volti a tutelare e valorizzare le zone di montagna e di versante. Primo anno Foresta Geobotanica Gestione dei sistemi forestali e sicurezza nelle operazioni forestali Silvicoltura e arboricoltura da legno Legno raccolta e sicurezza nelle operazioni forestali Ecologia del suolo Chimica Ambientale di urbane e ecosistemi forestali Terreno protezione e la conservazione e pianificazione Watersheds Protezione e la conservazione e riabilitazione idraulica del suolo Bacini di pianificazione e gestione malattie delle piante e la protezione fitosanitaria Malattie delle aree verdi e delle piante ornamentali Integrare la protezione dei sistemi forestali Sistemi montuosi naturali e coltivate Secondo anno Protezione antincendio forestale Economia e ambiente Valutazione Etologia e Gestione della fauna pianificazione e infrastrutture nelle aree agro-forestali Paesaggio Elettivi Progetto finale Laboratorio di GIS Apprendistato formazione e orientamento Tirocinio [-]

Maestro In In Economia Delle Risorse E Lo Sviluppo Sostenibile (RESD)

University of Bologna School of Economics, Management and Statistics
Campus A tempo pieno 2 anni September 2017 Italia Rimini

RESD offre un'eccellente preparazione in economia ambientale, una comprensione critica dei problemi coinvolti nello sviluppo sostenibile sia da un punto di vista teorico e pratico e le complesse interazioni tra le decisioni economiche, le forze di mercato, le politiche governative e l'ambiente. [+]

I migliori Master in Scienze ambientali in Italia 2017. Sei interessato nel far fronte alle sfide ambientali di domani e le problematiche dello sviluppo sostenibile? Vi offriamo una solida preparazione in economia ambientale, una comprensione critica dei problemi coinvolti nello sviluppo sostenibile sia da un punto di vista teorico e pratico e le complesse interazioni tra le decisioni economiche, le forze di mercato, le politiche governative e l'ambiente. obiettivi del programma laureati RESD saranno in grado di valutare criticamente le implicazioni qualitative e quantitative delle politiche ambientali e di produrre in modo autonomo, la ricerca e previsioni per quanto riguarda l'evoluzione dei mercati per le risorse naturali e contribuire alla progettazione, produzione e commercializzazione di prodotti compatibili con la sostenibilità delle risorse naturali risorse. corsi RESD forniranno un'analisi approfondita delle risorse naturali, tenendo conto della configurazione istituzionale dei mercati e delle strategie competitive delle imprese. Panoramica L'accordo sul clima raggiunto a Parigi COP21 scorso dicembre 2015 ha rafforzato l'obiettivo di mantenere la temperatura globale salire ben al di sotto 2 C - e ancora di più a 1,5 C rispetto ai livelli pre-industriali. Secondo l'Agenzia con sede a Copenaghen europea dell'ambiente (AEA), l'Europa ha migliorato la qualità dell'aria e dell'acqua, ridurre le emissioni di gas serra e migliorato il riciclaggio dei rifiuti e le pratiche di gestione dei rifiuti negli ultimi anni. Ma le nuove, politiche più coraggiose devono essere attuate dall'Unione europea per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 40% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2030 e dell'80-95% entro il 2050. Inoltre, entro il 2030 l'Unione europea si propone di aumentare l'efficienza energetica di almeno il 27% e di aumentare la quota di consumi da fonti di energia rinnovabili per almeno il 27% .La Commissione europea ha stimato che il passaggio lungo termine per una più verde, a basso emissioni di carbonio entro il 2050 richiederà investimenti di un extra di 270 miliardi di euro all'anno (1,5 per cento del prodotto interno lordo dell'Unione europea). Questi investimenti, insieme con le politiche e gli investimenti nazionali mirano a trasformare l'Europa in un basso tenore di carbonio e ad alta efficienza energetica economia e amplificherà l'economia, creare posti di lavoro e rafforzare la competitività dei paesi. economisti ambientali con un forte background in economia e management, in grado di interagire con gli ingegneri e chimici, quindi con un background formativo interdisciplinare, avranno un ruolo cruciale in questo processo. Questo è il profilo dei laureati RESD, che sono in grado di utilizzare strumenti e metodi standard in economia e gestione alle problematiche ambientali e le relative risorse. I principali settori in cui l'economista ambientale possono essere coinvolti sono i seguenti: Gestione dei rifiuti diventerà un sempre importante funzione regolatrice a livello locale. Le agenzie che gestiscono i rifiuti sia in Italia che in altri paesi europei si trovano ad affrontare crescenti azioni legislative e legali. Alcune di queste agenzie hanno sofisticate strutture di staff che impiegano gli economisti ambientali insieme con la solita unità di progettisti, e contabili. Corporate Social Responsibility (CSR) Si riferisce alle imprese che si assumono la responsabilità per il loro impatto sulla società. L'evidenza empirica suggerisce che la RSI è sempre più importante per la competitività delle imprese. Nel 2014 il Parlamento europeo ha stabilito che la divulgazione delle informazioni sulle ambientale, del lavoro e dei diritti umani impatto diventa obbligatoria per le grandi imprese. Ciò favorirà la diffusione di pratiche di CSR e di allargare le unità CSR nelle aziende. La tutela dell'ambiente / risorse naturali economia, Come l'introduzione di processi e pratiche rispettose dell'ambiente all'interno del locale di salvaguardare la sostenibilità economica delle aziende contro le aspettative crescenti e la consapevolezza degli abitanti locali e aziende per un comportamento ecologico è comunemente condotto da entrambi, i governi locali e le imprese private; queste attività richiedono di responsabili delle decisioni con la conoscenza degli strumenti di processo decisionale e metodi di valutazione ambientale. consulenza ambientale ed eco-innovazione è diventato un campo redditizio e oggi alcune delle aziende più grandi stanno assumendo economisti ambientali. In alcuni casi, un economista ambientale può avere un impatto sul risultato di pianificazione e sulla mitigazione progetto in cui alcune caratteristiche di sviluppo hanno un impatto ambientale negativo. Inoltre, in diverse situazioni, eco-innovazioni e delle imprese ridisegno del loro processo di produzione richiede una valutazione del ciclo di vita dei prodotti attenta. Gestione del progetto / specialista pianificazione strategica / economista urbano presenta l'opportunità per gli economisti ambientali all'interno di alcune delle agenzie internazionali come la Banca Mondiale e le sue controllate; alcune altre opportunità si trovano nel lontano unità del mondo non profit (organizzazioni per la conservazione e ONG). Il cibo e l'economia agricola è un settore in cui i temi della sostenibilità delle pratiche relative alla sicurezza alimentare, ritagliare la fecondazione e la produzione alimentare sono di importanza strategica ed economisti ambientali e delle risorse giocherà un ruolo cruciale in questo campo. Economia e la politica energetica: Un Energy Economist gioca un ruolo cruciale nel settore delle energetico economia-ambiente. S / egli fornisce informazioni autorevoli e obiettive sulla fornitura e l'uso di energia e mette in evidenza le opportunità ei rischi nel mondo dell'energia di oggi. Cambiamenti climatici: Sia industrializzati e paesi in via di sviluppo si concentrano sempre più sulla necessità di mitigazione e di adattamento delle strategie in relazione ai cambiamenti climatici. Il corso si propone di presentare, discutere e analizzare i diversi punti di vista sul cambiamento globale ambientale in generale, e dei cambiamenti climatici, in particolare. Esso copre temi come (1) la vulnerabilità delle comunità in diverse parti del mondo per gli effetti combinati di stress ambientali e non ambientali, (2) le politiche di adattamento internazionale, regionale e nazionale, (3) interconnessioni tra attenuazione dei cambiamenti ambientali e adattamento. [-]

Laurea Magistrale in Ingegneria per l'ambiente e il territorio

University of Cagliari
Campus A tempo pieno 2 anni October 2017 Italia Cagliari

Gli ambiti professionali del laureato magistrale in Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio sono associati ai SSD, relativi allle attività formative caratterizzantI ed affini previste neI tre curriculum del percorso formativo (Ambiente, Geoingegneria e Difesa del suolo, Pianificazione), come esemplificato nel seguente elenco: [+]

Status professionale conferito dal titolo. Gli ambiti professionali tipici per i laureati della Laurea Magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio sono la progettazione avanzata, la pianificazione e la programmazione, la gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione, che nelle imprese e nelle amministrazioni o agenzie pubbliche, nonché nell'area della ricerca scientifica e tecnologica, relativamente ai seguenti ambiti applicativi: - progettazione di impianti di trattamento e smaltimento rifiuti solidi, reflui liquidi e aeriformi, di interventi di bonifica dei siti contaminati, monitoraggio ed analisi ambientale e dei luoghi di lavoro, gestione di processi, valutazione di impatto ambientale, certificazione ambientale; analisi dei rischi sul territorio, programmazione e conduzione dei servizi urbani, gestione di impianti di trattamento, supervisione progetti e interventi, controllo ambientale, organi di vigilanza in materia di sicurezza del lavoro; - progettazione, realizzazione e gestione di interventi sul territorio quali opere in sotterraneo, opere di fondazione, interventi di difesa del territorio e di recupero ambientale, sistemazione e consolidamento di versanti; attività di sviluppo, costruzione ed utilizzo di modelli per l'analisi dei fenomeni tipici del settore con metodologie e tecniche non tradizionali; - ricerca e valutazione, coltivazione e valorizzazione delle materie prime, ricerca di nuove applicazioni tecnologiche delle sostanze minerali; pianificazione economica, gestione sostenibile, prevenzione e contenimento dell'impatto e del rischio ambientale e sociale dell'industria estrattiva; - pianificazione ambientale, territoriale e urbana, generale ed attuativa, costruzione e implementazione di sistemi informativi, analisi, monitoraggio e gestione dei processi urbani e territoriali, attivazione di procedure di gestione e di valutazione di atti e strumenti di pianificazione e relativi programmi complessi. La definizione delle prospettive occupazionali deriva dall'accertamento delle esigenze delle Parti Interessate del Mondo del Lavoro (PIML), rilevate sia da questionari appositamente predisposti dal CdS, sia dall'analisi di bandi di selezione pubblica, nonché in particolare dai risultati di apposite indagini svolte dal CdS sugli sbocchi occupazionali dei laureati specialisti in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio degli ultimi 3 anni e dai risultati ottenuti da AlmaLaurea. Caratteristiche prova finale. Lo studente con la prova finale esprime l'abilità nella comunicazione, dimostrando capacità di sintesi nel descrivere problematiche complesse, di presentarle a partire dall'inquadramento generale e dalla definizione degli obbiettivi, indicando gli strumenti utilizzati ed i risultati conseguiti o conseguibili con una determinata attività. Dimostra di saper analizzare ed elaborare le informazioni ed i dati ambientali in maniera integrata, anche se limitati ed incompleti, per formulare giudizi e valutazioni in merito alle complesse problematiche ambientali. Dimostra inoltre di saper comunicare le sue conclusioni e conoscenze in merito ai problemi in campo ambientale ed alle relative soluzioni previste, motivandone la scelta, ad interloicutori specialisti e non specialisti. Riconosce, formula ed affronta in termini analitici e per mezzo di tecniche, procedure e strumenti aggiornati, un'ampia gamma di problematiche, caratterizzate da un elevato grado di complessità comunque riferibili a settori ben definiti dell'Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio. Dimostra di essere capace di applicare le conoscenze acquisite nei vari settori alla soluzione di problemi in campo ambientale che per loro natura richiedono una forte preparazione interdisciplinare (come previsto dai Descrittori di Dublino). Il corso di laurea Magistrale prevede la presentazione di una tesi, elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di uno o più relatori, che dimostri la padronanza degli argomenti, la capacità di operare in modo autonomo e un buon livello di capacità nella comunicazione. Il lavoro di tesi può consistere nello svolgimento di un'attività originale di ricerca o nella definizione di un problema progettuale complesso a livello interdisciplinare, che vengono sviluppati, con la supervisione del/dei relatore(i), anche presso i laboratori della facoltà di ingegneria o durante uno stage presso soggetti esterni o presso università straniere, nell'ambito di accordi di cooperazione (Erasmus o altro). Nel lavoro di tesi il laureando deve dimostrare il proprio apporto originale e la capacità di applicare le conoscenze acquisite. A tale dimostrazione è finalizzata la discussione della tesi con la commissione di laurea. La tesi viene assegnata dal docente a cui l'allievo sceglie di rivolgersi, nell'ambito delle discipline caratterizzanti il corso di laurea magistrale. La tesi può essere redatta in lingua italiana o in un'altra lingua della CE (inglese, francese o spagnolo), in particolare qualora sia il risultato di un'attività svolta all'estero. Conoscenze richieste per l'accesso. Per essere ammessi al corso di Laurea Magistrale occorre essere in possesso della laurea triennale ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Prima dell'iscrizione, deve essere accertato il possesso dei requisiti curriculari e verificata l'adeguatezza della preparazione personale, secondo le modalità definite nei regolamenti didattici e determinate dal consiglio di CdS. Il regolamento del Corso di Laurea Magistrale, di cui all'indirizzo riportato nel Link esterno qui sotto, indica in maniera dettagliata, all'art. 4, i requisiti curriculari e di preparazione personale richiesti per l'ammissione, e le modalità di verifica dell'adeguatezza della preparazione personale. In particolare, tra questi requisiti è riportato il seguente (art. 4, penultimo comma): "Per accedere al corso di Laurea Magistrale lo studente deve inoltre possedere comprovata conoscenza della lingua inglese (livello B1)". Questo requisito indirizza in maniera efficace quanto richiesto dagli obiettivi formativi della classe, che stabiliscono che "I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe devono essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari". Obiettivi formativi specifici. Gli ambiti professionali del laureato magistrale in Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio sono associati ai SSD, relativi allle attività formative caratterizzantI ed affini previste neI tre curriculum del percorso formativo (Ambiente, Geoingegneria e Difesa del suolo, Pianificazione), come esemplificato nel seguente elenco: - Difesa del suolo (GEO/05, GEO/11, ICAR/01, ICAR/02, ICAR/07, ING-IND/28); - Gestione dei rifiuti (ICAR/02, ICAR/03, ING-IND/25, ING-IND/28, ING-IND/29); - Gestione delle materie prime e delle risorse ambientali (ING-IND/29); - Sicurezza del lavoro e difesa ambientale (ING-IND/28); - Pianificazione territoriale (GEO/09, ICAR/05, ICAR/06, ICAR/20). Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio ha l'obiettivo di offrire allo studente una formazione scientifica e professionale avanzata con competenze specifiche di tipo ingegneristico negli ambiti interdisciplinari propri, attraverso un ampio percorso comune nel quale si consolideranno le conoscenze ritenute più importanti per la figura professionale che si vuole formare, sia attraverso attività formative di tipo caratterizzante che con attività affini e integrative e laboratori. Gli obiettivi formativi del corso di studi per il conseguimento della Laurea Magistrale in Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio, intesi come ruoli per i quali preparare lo studente, consistono nella formazione di una figura professionale capace di riconoscere, formulare e risolvere, anche per mezzo di tecniche, procedure e strumenti innovativi, un'ampia gamma di problematiche caratterizzate da un elevato grado di complessità, riferibili all'ambiente e al territorio. In particolare, dopo aver approfondito gli aspetti della modellazione matematica con l'inserimento, tra le discipline affini e integrative, del settore scientifico disciplinare dell'Analisi numerica (MAT/ 08) e con la previsione di un laboratorio obbligatorio di informatica (ING-INF/05) tra le attività formative di cui al D.M. 270/2004, art. 10 co. 5 lett. d), le attività formative previste mirano a fornire al laureato magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio una conoscenza approfondita dei metodi di indagine del suolo e di monitoraggio di ambienti a rischio di inquinamento o inquinati (GEO/05, GEO/11 e ING-IND/28), delle tecnologie di intervento finalizzate alla bonifica dei siti contaminati (ICAR/03, ING-IND/29 e ING-IND/28), nonché degli aspetti modellistici relativi a processi e fenomeni ambientali riferiti in particolare alle acque sia superficiali che sotterranee (ICAR/01 e GEO/05). Inoltre lo studente potrà completare tale preparazione con la scelta di un corso opzionale in una lista di corsi ritenuti più idonei a questo scopo. Un altro laboratorio obbligatorio consentirà al laureando magistrale in IAT di conseguire una preparazione professionalizzante sulla tecnologia dei sistemi informativi geografici, strumento oramai imprescindibile per un ingegnere che si occupi di ambiente e territorio. Altri obiettivi specifici sono da riconoscersi nei seguenti: - attenzione e sensibilità alle problematiche ambientali ed ai rischi delle tecnologie, che costituiscono peraltro, l'oggetto dell'attività dell'ingegnere per l'ambiente e il territorio (ICAR/01, ICAR/03, GEO/05, GEO/11, ING-IND/28, ING-IND/29); - sensibilità nei confronti delle problematiche relative alla sicurezza sul lavoro (ING-IND/28); - conoscenza approfondita delle norme tecniche e della legislazione in materia di sicurezza, ambiente e territorio, insieme alla capacità di seguirne costantemente le evoluzioni (ING-IND/28, ICAR/03, ICAR/20, GEO/11). Con il completamento delle attività formative previste nei curriculum il laureando magistrale in IAT acquisirà la capacità di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi, ed esperimenti di elevata complessità, in particolare nell'ambito professionale relativo al curriculum prescelto. Anche sulla base delle esigenze manifestate sia dagli studenti dell'attuale Laurea Magistrale che dal mondo del lavoro, raccolte tramite specifiche indagini svolte dal CdS, si ritiene che, indicativamente, gli orientamenti offerti dal Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio possano consentire agli studenti di approfondire le seguenti aree tematiche: - progettazione avanzata, costruzione/realizzazione e gestione delle opere di trattamento delle acque di approvvigionamento, delle acque reflue civili e industriali, degli effluenti gassosi, dei rifiuti solidi (ICAR/03, ING-IND/25, ING-IND/29); - riconoscimento, prevenzione e risanamento dei fenomeni di dissesto idrogeologico, instabilità dei versanti, sistemazione e gestione dei bacini idrografici, regime dei litorali e progettazione e verifica delle opere di difesa, studio e caratterizzazione geologico-tecnica dei terreni in funzione delle opere che vi devono insistere e analisi delle relative interazioni, valutazione delle conseguenze degli interventi ingegneristici e loro corretto dimensionamento (ICAR/01, ICAR/02, GEO/05, ICAR/07, ING-IND/28); - pianificazione dalla macro-scala alla micro-scala, analisi sia di piani generali, attuativi e di settore (piani urbanistici comunali, piani particolareggiati, piani di gestione dei rifiuti, ecc.), che di programmi complessi (strumenti riferiti alla programmazione negoziata, progetti integrati territoriali, piani strategici) con particolare attenzione agli aspetti gestionali; studio, valutazione, valorizzazione e gestione sostenibile delle georisorse, prevenzione e contenimento dell'impatto e del rischio ambientale e sociale dell'industria estrattiva (ICAR/20, GEO/09, ICAR/05, ICAR/06). Sono previsti tre curriculum del percorso formativo: Ambiente, Geoingegneria e Difesa del suolo, Pianificazione. Le attività formative previste al primo anno sono uguali per tutti i curriculum, che si distinguono al secondo anno come riportato nel Manifesto degli Studi. Sono previste attività formative a scelta dello studente. Esse devono essere coerenti con il percorso formativo del singolo studente, e quindi necessitano dell'approvazione preventiva del CCS. Titolo di studio rilasciato. Laurea Magistrale in Ingegneria per l'ambiente e il territorio Descrittori di Dublino: I - Conoscenza e capacità di comprensione Il laureato magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio: - conosce approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici della matematica e delle altre discipline caratterizzanti ed ha la capacità di utilizzare tale conoscenza per interpretare e descrivere i problemi dell'ingegneria complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare (MAT/08, GEO/11, ING-IND/28, ICAR/01); - conosce approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici dell'ingegneria, sia in generale sia in modo approfondito relativamente all'ingegneria per l'ambiente e per il territorio, nella quale è capace di identificare, formulare e risolvere, anche in modo innovativo, problemi complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare (GEO/11, ICAR/01, ICAR/03, ICAR/20, GEO/05, ING-IND/28, ING-IND/29); - conosce approfonditamente le norme tecniche e la legislazione in materia di sicurezza, ambiente e territorio, ed è capace di seguirne costantemente le evoluzioni (ING-IND/28, ICAR/03, ICAR/20); - conosce approfonditamente le problematiche relative alla caratterizzazione ed al monitoraggio dei siti, all'idrogeologia e all'analisi e prevenzione dei dissesti (GEO/05, GEO/11, ICAR/01, ICAR/02, ICAR/03, ING-IND/28); - ha conoscenze consolidate in materia di igiene e sicurezza del lavoro e dell'ambiente, con specializzazione delle competenze sui rischi infortunistici, sulle emergenze e sulla sicurezza nei cantieri temporanei o mobili (ING-IND/28); - conosce i principali riferimenti e metodologie per trattare l'inserimento delle tematiche inerenti la pianificazione urbana e di area vasta nei processi di Valutazione ambientale strategica (ICAR/20); - conosce gli aspetti modellistici relativi a processi e fenomeni ambientali riferiti in particolare alle acque, sia superficiali che sotterranee; - conosce le tecnologie di intervento finalizzate alla bonifica e messa in sicurezza dei siti contaminati (ICAR/03, ING-IND/28, ING-IND/29); - è capace di riconoscere, formulare ed affrontare in termini analitici, e per mezzo di tecniche, procedure e strumenti aggiornati, un'ampia gamma di problematiche, caratterizzate da un elevato grado di complessità, comunque riferibili a settori ben definiti dell'ingegneria per l'ambiente e il territorio. Le conoscenze e le capacità di comprensione saranno acquisite attraverso le lezioni frontali, le esercitazioni, i laboratori e lo studio individuale e saranno verificate nelle prove in itinere, nella discussione e correzione delle esercitazioni, negli elaborati progettuali previsti in alcuni insegnamenti e nelle prove finali delle discipline professate nell'ambito dei SSD indicati. In particolare quelle indicate ai primi 3 punti saranno verificate sulla base del soddisfacimento dei requisiti in ingresso e saranno rafforzate nei due anni di corso con il relativo approfondimento nell'ambito degli insegnamenti previsti. Conoscenze specifiche saranno inoltre acquisite nell'ambito di visite tecniche previste ad impianti o a siti di interesse. II - Capacità di applicare conoscenza e comprensione Il laureato magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio: - è capace di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi (GEO/05, ICAR/01, ICAR/03, ICAR/20, ING-IND/28); - è capace di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità (ICAR/03, ING-IND/28, ING-IND/29); - ha attenzione e sensibilità alle problematiche ambientali ed ai rischi delle tecnologie, che costituiscono peraltro l'oggetto della sua attività (ICAR/01, ICAR/03, ICAR/20, GEO/05, ING-IND/28, ING-IND/29); - sa impostare la redazione di un Piano di Sicurezza e Coordinamento (ING-IND/28); - è capace di applicare le conoscenze acquisite nei vari settori alla soluzione di problemi in campo ambientale che, per loro natura, richiedono una forte preparazione interdisciplinare; - sa pianificare e progettare con tecniche e strumenti adeguati, i processi e le componenti tecnologiche ed infrastrutturali per il recupero, la salvaguardia e l'utilizzazione delle risorse ambientali e territoriali (ICAR/03, ING-IND/28, ICAR/20, GEO/05, GEO/09); - è capace di individuare, progettare e gestire gli interventi bonifica e messa in sicurezza dei siti contaminati (ICAR/03, ING-IND/28, ING-IND/29). Il laureando magistrale in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio potrà inoltre acquisire capacità specifiche nell'ambito dei curriculum, in particolare riferite a: - capacità di definizione, progettazione e gestione delle opere di disinquinamento di acqua e aria, di sistemi complessi per la gestione ed il trattamento di rifiuti solidi e liquidi e per il recupero di materiali ed energia da matrici solide e liquide di scarto (ICAR/03, ING-IND/25, ING-IND/29); - capacità di analizzare e progettare le interazioni tra le opere di ingegneria e il terreno con l'applicazione di approfondite conoscenze scientifiche, capacità di valutare le conseguenze degli interventi ingegneristici e di definirne il dimensionamento (ICAR/01, ICAR/02, GEO/05, ING-IND/28); capacità di riconoscere, prevenire e risanare fenomeni di dissesto e di instabilità dei versanti, nonché di progettare e gestire interventi di sistemazione dei bacini idrografici e di difesa dei litorali (ICAR/01,ICAR/02, GEO/05, ING-IND/28); - capacità di selezionare le tecniche, gli aspetti metodologico-operativi e le scelte progettuali più opportuni, finalizzati a ricoprire i diversi aspetti connessi alle georisorse: la prospezione, lo studio e la valutazione dei depositi di materie prime minerali; le attività di estrazione e di valorizzazione degli stessi; la ricerca di nuove applicazioni tecnologiche delle sostanze minerali; la pianificazione economica, la gestione sostenibile, la prevenzione e il contenimento dell'impatto e del rischio ambientale e sociale dell'industria estrattiva (GEO/09, ING-IND/28, ING-IND/29); - capacità di interpretare e progettare sia piani generali, attuativi e di settore (piani urbanistici comunali, piani particolareggiati, piani di gestione dei rifiuti, ecc), che programmi complessi (strumenti riferiti alla programmazione negoziata, progetti integrati territoriali, piani strategici) con particolare attenzione agli aspetti gestionali (ICAR/02, ICAR/06, ICAR/20, GEO/09). La capacità di applicare le conoscenze acquisite nei corsi di insegnamento relativi ai SSD indicati saranno sviluppate in particolare nelle esercitazioni, nei laboratori didattici, nelle elaborazioni progettuali e soprattutto nella preparazione della tesi finale, anche con l'uso di strumenti di calcolo specifici. L'acquisizione di queste capacità sarà verificata negli esami e nella discussione dei vari elaborati di profitto delle varie discipline e nella discussione della tesi finale. III - Autonomia di giudizio Il laureato magistrale in IAT ha la capacità di: - analizzare ed elaborare le informazioni e i dati ambientali in maniera integrata, anche se limitati e incompleti, per formulare giudizi e valutazioni in merito alle complesse problematiche ambientali; - individuare, prevedere, analizzare e valutare gli effetti delle soluzioni ingegneristiche sul contesto sociale e fisico-ambientale (ICAR/01, ICAR/20, ICAR/03, ING-IND/28, GEO/11); - effettuare valutazioni dei rischi per la sicurezza e la salute sul lavoro, dalla raccolta dei dati, attraverso l'elaborazione e l'analisi, sino alla formulazione di un giudizio di accettabilità (ING-IND/28). A questo fine tutti gli insegnamenti, e in particolare quelli di carattere applicativo, accompagneranno la formazione teorica con esercitazioni pratiche ed elaborazioni di tipo progettuale che stimoleranno le capacità critiche e di elaborazione autonoma degli allievi. Inoltre il forte carattere interdisciplinare del Corso di Studio e l'attenzione alla formulazione dei programmi degli insegnamenti e alla loro complementarità consentirà al laureato di acquisire una visione d'insieme delle problematiche ambientali e di valutarne gli aspetti rilevanti. La predisposizione della tesi finale, inoltre, rafforzerà ulteriormente la capacità di giudizio autonomo degli allievi. La verifica del conseguimento di questi risultati sarà condotta con la discussione e la revisione degli elaborati, con le prove degli esami di profitto e, in particolare, nella esposizione della tesi in sede di prova finale. IV - Abilità comunicative Il laureato magistrale in IAT è in grado di: - comunicare le sue conclusioni e conoscenze in merito ai problemi in campo ambientale ed alle relative soluzioni previste, motivandone la scelta, a interlocutori specialisti e non specialisti; - comunicare in forma scritta e orale in inglese. Tali abilità saranno sviluppate e verificate con gli esami di profitto, che in generale prevedono sia prove scritte che orali, costituendo uno stimolo a comunicare nelle diverse forme. Inoltre saranno sviluppate anche attraverso diversi momenti di discussione e confronto nei lavori di gruppo e nelle varie occasioni di incontro con rappresentanti del mondo del lavoro (convegni o seminari, visite guidate ecc). La preparazione e la discussione della tesi finale sono tese a verificare l'acquisizione della capacità di presentare una problematica, anche complessa ed interdisciplinare, a partire dall'inquadramento generale e dalla definizione degli obiettivi, indicando gli strumenti utilizzati ed i risultati conseguiti o conseguibili con una certa attività. La presentazione finale pubblica consente al laureato di sviluppare una capacità di sintesi nel descrivere anche problematiche complesse ad interlocutori specialisti e non specialisti. Sarà valorizzata l'acquisizione di ulteriori conoscenze linguistiche, oltre a quelle acquisite nella laurea triennale, mediante il riconoscimento di crediti per attestazioni di conoscenza linguistica di livello superiore al B1 per la lingua inglese. Saranno inoltre incoraggiati i soggiorni all'estero nell'ambito dei numerosi accordi di mobilità Erasmus sviluppati dal CdS IAT e sollecitata la redazione della tesi in lingua inglese quando svolta nell'ambito di uno di tali periodi. V - Capacità di apprendimento Grazie alla solida ed ampia preparazione caratterizzante fornita al laureato magistrale in IAT, egli possiede gli strumenti necessari per approfondire anche in autonomia gli aspetti di maggior rilevanza per la successiva attività lavorativa e per mantenersi sempre aggiornato sugli sviluppi normativi, scientifici e tecnologici. Per favorire tale obiettivo il Corso di Studi può organizzare seminari specifici su temi di interesse per un ingegnere ambientale, anche tenuti da Visiting professor di università straniere. La verifica della capacità di apprendimento è contestuale alla verifica delle competenze durante le prove d'esame ad in particolare si attua nella fase di revisione degli elaborati progettuali sviluppati in autonomia dagli studenti. I programmi di mobilità studentesca, molto sviluppati dal CdS IAT, costituiscono un ulteriore momento di sviluppo della capacità di apprendimento, nell'ambito di contesti diversi dal proprio. [-]

Master In Chimica E Tecnologie Sostenibili

Ca' Foscari University of Venice
Campus A tempo pieno October 2017 Italia Venezia

Questo corso di laurea magistrale si concentra su scienze chimiche, sia teorici e sperimentali. [+]

I migliori Master in Scienze ambientali in Italia 2017. Questo corso di laurea offre la possibilità di ottenere una laurea doppia / congiunto con altre università europee. - Double Degree con Univerza v Novi Gorici (Slovenia). Alla fine del loro studio programma gli studenti possono essere premiati con una doppia laurea: Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologie Sostenibili di Università Ca 'Foscari Venezia e Okolje 2. Stopnje - Programma di studio Ambiente di Univerza v Novi Gorici. Link alla pagina di laurea Link alla pagina applicare procedure Accesso al programma Imprendibile, con la valutazione dei requisiti minimi curriculari. Requisiti di ammissione Per essere ammessi a questa seconda laurea Programma gli studenti devono possedere un adeguato background educativo individuale e dei requisiti minimi curriculari. Inoltre, una conoscenza certificata della lingua inglese a livello B2 minimo è richiesto al momento dell'arruolamento. risultati di apprendimento Questo Programma si concentra su scienze chimiche, sia teorici e sperimentali. Produce chimici altamente qualificati in grado di elaborare idee originali, piano e studiare nuove reazioni o processi, effettuare nuove molecole e sintesi di materiali, istituito metodi analitici innovativi e complessi, applicare questa esperienza nei diversi settori industriali e di produzione, in modo da realizzare idonee iniziative per la tutela della salute e dell'ambiente. Curricula disponibili chimica Chimica Industriale Ambiente Chimica e tecnologie sostenibili (completamente in lingua inglese, ammissibili per il Double Degree con Univerza v Novi Gorici) Profili professionali Secondo ciclo laurea in Chimica e Tecnologia Sostenibile può operare con competenza, come dipendenti o liberi professionisti, in tutti i reparti di una società moderna o un istituto di ricerca, nonché di eseguire funzioni manageriali in chimica, sia di base e 'fine', e la produzione industrie. Inoltre, essi possono registrarsi sulla rotolo italiana di chimici, una volta che il relativo esame di licenza professionale è stata passata. Partecipazione Aperto, anche se laboratorio di frequenza è obbligatoria. Accesso a studi ulteriori I programmi di Master Professional (1 ° e 2 ° livello) e programmi di dottorato di ricerca [-]

Corso Di Laurea In Ingegneria Chimica Per Lo Sviluppo Industriale Sostenibile

University of Catania
Campus A tempo pieno 2 anni September 2017 Italia Catania

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile industriale è un corso di due anni, in lingua inglese, con l'obiettivo di fornire agli studenti la capacità di formalizzare e risolvere problemi tecnici complessi e formulare soluzioni innovative, pianificare, organizzare e gestire i processi complessi attraverso la conoscenza innovativa il campo dell'organizzazione aziendale e dell'etica professionale. [+]

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica per lo Sviluppo industriale sostenibile è un corso biennale in lingua inglese, con l'obiettivo di fornire agli studenti la possibilità di formalizzare e risolvere problemi tecnici complessi e formulare soluzioni innovative, pianificare, organizzare e gestire processi complessi attraverso la conoscenza innovativa nel campo dell'organizzazione aziendale e dell'etica professionale. Piano ufficiale (1 ° anno) 1 ° semestre Elementi di chimica verde sostenibile Principio di ingegneria chimica Scienza e tecnologia dei materiali 2 ° semestre Costruzione di attrezzature per l'industria chimica Meccanica per l'industria chimica Tecniche di conversione ecosostenibili energetici APPLICAZIONE IN 4 PASSI 1. PRE-VALUTAZIONE: gli studenti sono pregati di compilare il modulo di domanda on-line (per maggiori informazioni, si prega di scrivere a info@studentsworld.com) e caricare tutti i documenti richiesti (certificato di laurea di studi con l'elenco dei soggetti studiati; certificato della lingua inglese, se disponibile). Una volta che gli studenti hanno caricato i documenti, che devono presentare il modulo di domanda on-line per la revisione amministrativa e accademica. Essi riceveranno una e-mail (di norma entro 30 giorni) per informarli di se o non possono presentare domanda di pre-iscrizione per l'ambasciata / consolato. 2. Visto per studio: gli studenti non europei che sono stati positivamente pre-valutato, deve andare all'ambasciata italiana nel loro Paese di residenza, al fine di richiedere il visto durante la lavorazione Periodo di Visa (di solito tra la fine di maggio e l'inizio di luglio ). A seconda del Paese di residenza, gli studenti potrebbero dover produrre una copia della lettera di pre-valutazione dall'Università all'Ambasciata insieme a tutti gli altri documenti. Gli studenti extra-europei ed europei allo stesso modo devono fornire copie ufficiali di tutti i documenti richiesti, tradotti in italiano. 3. IMMATRICOLAZIONE: studenti arrivano a Catania e andare a studenti stranieri all'Ufficio università portando la documentazione studio richiesto, e pagano la tassa di 40 € a prendere test d'ingresso (l'ufficio rilascerà la tassa gli studenti devono pagare a Unicredit Banca). 4. ISCRIZIONE: gli studenti di compilare il modulo di domanda di iscrizione e pagare la quota di iscrizione (l'Ufficio Studenti Stranieri vi darà la forma ed emettere l'imposta si dovrà pagare in Unicredit Bank) Le lezioni inizieranno a fine settembre. Tasse: rette sono pagabili quando lo studente immatricolarsi nel programma in Italia (senza tasse di applicazione). L'insegnamento è variabile e dipende dal reddito familiare dello studente. Gli studenti internazionali di solito pagano meno di 1.000 euro l'anno in tasse universitarie. Tutte le rette devono essere pagati in due rate. Borsa di studio: gli studenti possono fare domanda per le borse di studio e di servizio alloggi per studenti (i servizi inizieranno solo all'inizio dell'anno accademico che significa seconda metà di ottobre) la richiesta deve essere fatta per dell'ERSU compilando il modulo di iscrizione online (normalmente entro settembre e poi con l'invio per posta -con una raccomandata - RACCOMANDATA - stampata e firmata applicazione insieme con la documentazione richiesta dal bando di ERSU Via Etnea n ° ,570-95.128 Catania). Gli studenti possono trovare la chiamata, quando è stato pubblicato, qui: http://www.ersucatania.it/. [-]

Master In Green Economy E Sostenibilità

University of Ferrara
Campus A tempo pieno 2 anni October 2017 Italia Ferrara

Green Economy e sostenibilità è una laurea internazionale per gli studenti italiani e non italiani. Gli studenti stranieri sono i benvenuti e programmi di scambio come Erasmus + sono fortemente incoraggiati e sostenuti ... [+]

I migliori Master in Scienze ambientali in Italia 2017. Green Economy e sostenibilità è una laurea internazionale per gli studenti italiani e non italiani. Gli studenti stranieri sono i benvenuti e programmi di scambio come Erasmus + sono fortemente incoraggiati e sostenuti. Panoramica Green Economy e sostenibilità è un grado 2 ° ciclo interamente in lingua inglese formare laureati che sono qualificati ad assumere posizioni manageriali o consulente nel settore della Green Economy. Il corso fornisce agli studenti le capacità interdisciplinari, al fine di consentire loro di affrontare le questioni legate alla green economy e lo sviluppo sostenibile. I principali temi di economia verde e la sostenibilità sono eco-innovazione, green economy e lo sviluppo sostenibile. Sfidare le questioni eco-politiche - da prospettive nazionali e internazionali - sono studiati pure. Struttura Offriamo insegnamento dedicato nei settori chiave avanzati di economia ambientale, diritto ambientale, econometria e metodi di ricerca, con la possibilità di scegliere da un interessante portafoglio di corsi opzionali. Anno 1 Teoria dell'impresa e dei mercati Politica industriale e la sostenibilità controllo strategico e di gestione delle prestazioni Comportamento organizzativo e gestione delle risorse umane Governance e contabilità nelle PMI Metodi quantitativi per l'economia e statistica metodi e modelli econometrici Anno 2 diritto della proprietà intellettuale e ambientale La sostenibilità delle politiche pubbliche Eco-Innovazioni, prestazioni e industriali dinamiche dell'azienda economia ambientale e l'economia verde Economia dell'innovazione tecniche econometriche per la valutazione delle politiche Politiche per la sostenibilità e lo sviluppo locale Sviluppo e mercati emergenti Economia Pubblica finanziaria project work Tirocinio lingua cinese Lingua tedesca lingua francese lingua spagnola [-]

Master In Conservazione Della Natura Internazionale

University of Göttingen
Campus A tempo pieno 4 semestri

Il programma si svolge in lingua inglese. Si tratta di problemi internazionali di conservazione della natura nel contesto della biologia della conservazione. [+]

Master in Conservazione della Natura International (M.Sc. / MINC)

 

Laurea: Master of Science / Master of Nature Conservation International (M.Sc. / MINC) (doppia laurea) La durata standard di studio: 4 semestri Semestre di partenza: semestre invernale Ingresso: ingresso limitato (applicazione alla Facoltà) Requisiti di ammissione: laurea in ecologia, biologia, scienze forestali o argomenti correlati Requisiti Lingua: Inglese (prove richieste); conoscenza della lingua tedesca non richiesto Applicazione: Le informazioni Scadenza iscrizioni: 15 maggio (per il semestre invernale) Lingua del programma: inglese

 

descrizione del programma

... [-]

Master In Idrogeologia E Geoscience Ambientale

University of Göttingen
Campus A tempo pieno 4 semestri

L'obiettivo naturalmente è quello di preparare i partecipanti per il lavoro professionale come idrogeologi, risorse idriche o esperti in materia ambientale, di ricerca, di consulenza o amministrazione nel settore pubblico o privato. Si qualifica professionisti per le risorse idriche sotterranee e il settore della tecnologia ambientale. [+]

Master in Idrogeologia e Geoscience Ambientale (M.Sc.)

 

Programma di Master Internazionale tenuto in lingua inglese: Lo scopo corso è quello di preparare i partecipanti per il lavoro professionale come idrogeologi, risorse idriche o esperti in materia ambientale, di ricerca, di consulenza o di gestione nel settore pubblico o privato. Si qualifica per i professionisti delle risorse idriche sotterranee e il settore della tecnologia ambientale. Il programma internazionale di Master "Idrogeologia e Geoscience Ambientale (HEG)" presso l'Università di Göttingen trasmette moderno know-how in materia di gestione integrata delle risorse idriche, trasporto dei contaminanti presenti nel sottosuolo e nelle acque sotterranee nei sistemi fratturati. Particolare attenzione viene data agli approcci pratici e quantitativi: ad esempio l'intrusione di acqua salata; utilizzo delle risorse idriche alternative (ricarica artificiale); monitoraggio e risanamento ambientale; controllo dell'inquinamento delle acque; tecnologie per il trattamento di contaminanti; sistemi, modellazione di superfici e sotterranee. L'accento è posto sui problemi di carenza idrica nelle regioni semi-aride e dei paesi in via di sviluppo. Il programma del corso è presentato da un team internazionale esperto e interdisciplinare di docenti provenienti da università, aziende private, istituti di ricerca e istituzioni governative. Lezioni comprende studi conferenze, campo / lavoro di laboratorio e di caso.... [-]


Master In Gestione Sostenibile Delle Foreste E La Natura

University of Göttingen
Campus A tempo pieno 4 semestri

Questo programma congiunto di laurea delle Facoltà di Agraria dell'Università di Göttingen e l'Università di Kassel, è rivolto agli studenti che vogliono contribuire allo sviluppo sostenibile del settore agricolo in tutto il mondo. Offre una conoscenza fondata dei fattori bio-fisici e socio-economici che determinano sistemi di sussistenza agricola, la comprensione degli ecosistemi globali e il loro rapporto con l'agricoltura e la competenza sociale, professionale e metodologica. [+]

Master in forestale sostenibile e gestione del patrimonio naturale (SUFONAMA) (M.Sc.)

 

Questo programma congiunto di laurea delle Facoltà di Agraria dell'Università di Göttingen e l'Università di Kassel, è rivolto agli studenti che vogliono contribuire allo sviluppo sostenibile del settore agricolo in tutto il mondo. Offre una conoscenza fondata dei fattori bio-fisici e socio-economici che determinano sistemi di sussistenza agricola, la comprensione degli ecosistemi globali e il loro rapporto con l'agricoltura e la competenza sociale, professionale e metodologica. Tre profili: Internazionale Agroalimentare e lo sviluppo rurale Economia, internazionale dell'agricoltura biologica e di agricoltura tropicale.... [-]


Master In Protezione Delle Colture

University of Göttingen
Campus A tempo pieno 4 semestri

Il corso interdisciplinare di studi "Crop Protection" è tenuto in lingua inglese. Unifica le aree tematiche che si occupano della causa, lo sviluppo e la diffusione di danni alle colture, lo sviluppo e l'applicazione di efficaci misure di prevenzione e cura per combattere i danni come pure i loro effetti sull'ambiente e sulla società. [+]

Master in Crop Protection (M.Sc.) Prendi le basi per una carriera internazionale in scienze agrarie: Il nazionale Protection Master affronta i Crop per l'umanità questioni vitali per la salute delle colture in sistemi di produzione delle colture sostenibili. Il programma di studio è la ricerca e orientato alla pratica, internazionale e multidisciplinare. Si apre possibilità di carriera nelle scienze agrarie e delle istituzioni, e nelle industrie agro-alimentari. Uno stage in una società privata o istituto di ricerca offre la possibilità di collegare la formazione accademica con esperienza nel lavoro di squadra interdisciplinare in un ambiente professionale. Il corso interdisciplinare di studi "Crop Protection" è tenuto in lingua inglese. Unifica le aree tematiche che si occupano della causa, lo sviluppo e la diffusione di danni alle colture, lo sviluppo e l'applicazione di efficaci misure di prevenzione e cura per combattere i danni come pure i loro effetti sull'ambiente e sulla società.... [-]


Programma Di Master Gestione Sostenibile Delle Foreste E Della Natura (Erasmus Mundus)

Swedish University of Agricultural Sciences
Campus A tempo pieno 2 anni September 2017 Italia Padova

Il programma del Master in Gestione forestale sostenibile e Natura (SUFONAMA) è di due anni di classe mondiale programma integrato volto a consentire ai laureati di affrontare le enormi sfide nella gestione sostenibile delle risorse naturali [+]

Programma Master forestale sostenibile e della gestione della natura (Erasmus Mundus)

Sei interessato a una più profonda comprensione di foresta olistico e gestione della natura? Ti piacerebbe lavorare come guardia forestale in un contesto internazionale?

Il programma del Master in forestale sostenibile e della gestione della natura (SUFONAMA) è di due anni di classe mondiale programma integrato volto a consentire ai laureati di affrontare le enormi sfide nella gestione sostenibile delle risorse naturali, e cioè la sfida della gestione delle foreste e della natura in un paesaggio integrato.

Il Corso di Master in Gestione forestale sostenibile e Natura (SUFONAMA) offre: ... [-]


Programma Di Master - Gestione Delle Popolazioni Ittiche E La Fauna Selvatica

Swedish University of Agricultural Sciences
Campus A tempo pieno 2 anni

Il Master - Gestione delle popolazioni ittiche e della fauna selvatica copre diversi aspetti della gestione e conservazione del pesce e della fauna selvatica, tra teoria e metodi scientifici, così come leggi e convenzioni a livello internazionale. [+]

Programma Master - Gestione delle popolazioni ittiche e della fauna selvatica

Perché la fauna selvatica importante per la vita umana? Come si fa a gestire le popolazioni impoverito? Diventa uno studente e aiutare a risolvere il problema!

Il programma copre diversi aspetti della gestione e conservazione del pesce e della fauna selvatica, tra teoria e metodi scientifici, così come leggi e convenzioni a livello internazionale. Esso comprende corsi obbligatori, una tesi di master e corsi elettivi. Il programma si rivolge sia agli studenti svedesi e internazionali, tra cui studenti provenienti da paesi in via di sviluppo. E 'offerto dal Dipartimento di Studi Fauna, Pesce e ambientale, dove circa 55 ricercatori e dottorandi attivamente condurre una ricerca nel campo dei pesci e gestione della fauna, conservazione biologica, e dell'acquacoltura. ... [-]