Lauree di secondo livello in Scienze sensoriali Europa

Guarda i Master in Scienze sensoriali Europa 2017

Gli studenti accedono al master dopo aver completato una laurea di primo livello. Per ottenere un master, di solito è necessario completare da 12 a 18 corsi che spesso richiedono di svolgere test approfonditi e/o una tesi.

Un Master in Scienze Sensoriali è un campo interdisciplinare di studio che esplora come gli individui percepiscono il mondo e l'ambiente circostante e come agiscono nel momento dell'esperienza sensoriale.

L'Europa è il sesto più grande continente e comprende 47 paesi e le dipendenze assortite, isole e territori. Confina con il Mar Mediterraneo a sud, Asia ad est, e l'Oceano Atlantico a ovest.

Visualizza tutti i Master in Scienze sensoriali Europa 2017

Ulteriori informazioni

Master Integrato In Ingegneria Biologica

University of Minho - School of Engineering
Campus A tempo pieno 5 anni September 2017 Portogallo Braga

Il corso ha una forte componente di Ingegneria Chimica, con l'obiettivo di formare ingegneri di processo per le industrie in cui i processi biologici, chimici o fisica chimici sono predominanti. Le loro aree di intervento specifici sono legati a domini multidisciplinari Biologiche e Scienze e Tecnologie Chimiche, fermentazione e le industrie farmaceutiche, agro e industrie alimentari, industria chimica e biomedica e aree ambientali. [+]

Master in Scienze sensoriali Europa 2017. Titolo accademico: laurea (Bologna Laurea 1 ° ciclo), Laurea ECTS: 300 Durata: 5 anni curriculari Regime: Normale Luogo: Gualtar Campus, Braga Area scientifica principale: Chimica e Biological Engineering INTEGRATA SIGNORILE | 5 ANNI Con una forte componente in Ingegneria Chimica, che mira a formare ingegneri di processo per le industrie in cui i processi biologici e / o fisici e chimici predominano. Aree specifiche sono situati in ambiti multidisciplinari quali la tecnologia chimica e alimentare e le tecnologie ambientali - industrie di fermentazione, agro-alimentare, farmaceutica e chimica; inquinamento e dell'energia; ecologia, controllo e ricerca biomedica e di qualità. Da un ingegnere biologico ci si aspetta la creatività, l'atteggiamento propositivo, capacità di comunicazione tecnica, la leadership, l'imprenditorialità, il lavoro di squadra, la cittadinanza e con una condotta eco-sostenibile. Lavora con noi Gli ingegneri biologici sono in grado di dimostrare creatività, un atteggiamento proattivo di fronte cambiamento, capacità di comunicazione quando si parla di controlli tecnici o generici, la leadership e l'imprenditorialità; hanno la capacità di lavorare in team e in una rete più ampia e sono a conoscenza della cittadinanza e delle prestazioni eco-sostenibile. [-]

MSc Evolutionary Systems Biology

University of Vienna
Campus A tempo pieno 4 semestri October 2017 Austria Vienna

[+]

Ammissione Dopo la laurea [-]

Master In Biotecnologie

Graz University of Technology (TU Graz)
Campus A tempo pieno 4 semestri October 2017 Austria Graz

Attraverso il programma interdisciplinare master NAWI Graz Biotecnologie, istruttori riconosciuti a livello internazionale forniscono conoscenze sui processi tecnologici che si verificano in biosistemi, nonché sullo sviluppo e l'utilizzo di applicazioni e metodi biotecnologici. [+]

Master in Scienze sensoriali Europa 2017. Attraverso la programma di Biotecnologia interdisciplinare master NAWI Graz, Istruttori riconosciuti a livello internazionale forniscono conoscenze sui processi tecnologici che si verificano in biosistemi, nonché sullo sviluppo e l'utilizzo di applicazioni e metodi biotecnologici. Le aree principali sono la biotecnologia molecolare, biocatalisi, e ambientale, alimentare, degli enzimi e la tecnologia dei bioprocessi. Gli studenti beneficiano di accesso ai laboratori ottimamente attrezzati e infrastrutture moderne. Contenuto Si impara metodi di lavoro e di analisi utilizzati nel campo della microbiologia, biologia molecolare, biochimica e genetica, enzimi e tecnologia di fermentazione. Si esegue in modo indipendente all'avanguardia esperimenti scientifici e tecnologici. Di valutare i risultati di esperimenti, individuare i problemi e proporre soluzioni. Si impara a sviluppare nuove strategie studiando e valutando i risultati delle ricerche in corso. Si utilizza moderne tecnologie informatiche in bioinformatica. Si lavora in team e risultati attuali. settori chiave Molecular Biotechnology e Bioinformatica Bioprocess Tecnologia Ambientale e Biotecnologie degli Alimenti soggetti di specializzazione Si può scegliere 2 delle seguenti aree di specializzazione: Enzima e Tecnologia delle proteine Sistemi e Biotecnologie sintetico Bioprocess Ingegneria Ambientale e Biotecnologie degli Alimenti Opzioni di carriera I laureati sono impiegati in posizioni di rilievo sia nella base e scienze applicate nel mondo accademico e l'industria. Biotecnologi pianificare esperimenti e le analisi, implementare queste ed esaminare le soluzioni esistenti. La loro capacità di problem solving sono necessari per la ricerca e lo sviluppo tecnologico. Laureati lavorano nei seguenti settori: biotecnologia industriale, fabbricazione di prodotti chimici utilizzando processi biocatalitici, la ricerca farmaceutica, tecnologia alimentare, biotecnologia ambientale, ricerca agricola, in istituti di ricerca universitari e non universitari e con le autorità pubbliche o negli uffici pubblici. termini di registrazione Estate semestre 2016: 7 Gennaio - 30 Aprile 2016 semestre invernale 2016/17: 11 luglio - 30 NOVEMBRE 2016 [-]

Diploma Di Ingegnere Nel Settore Della Biotecnologia

Sup’Biotech Paris
Campus A tempo pieno 5 anni September 2017 Francia Villejuif

I programmi di Sup'Biotech sono progettati attorno al modello creato dalla riforma dell'istruzione superiore europea (LMD). Ciò fornisce un più alto livello di standardizzazione e di accettazione dei diplomi europei a livello internazionale. [+]

I programmi di Sup'Biotech sono progettati attorno al modello creato dalla riforma dell'istruzione superiore europea (LMD). Ciò fornisce un più alto livello di standardizzazione e di accettazione dei diplomi europei a livello internazionale. Corso di laurea: Tre anni Laurea Programma: Due anni (equivalente a una laurea quinquennale nel sistema francese, o due anni di master) Per i primi due anni, le lezioni sono tenute in lingua francese. Gli studenti avranno la scelta tra francese o inglese per il terzo anno. . Un punteggio minimo di 750 al TOEIC o 6.5 sul IELTS è necessario inserire direttamente il Graduate Program "Per lavorare nel campo delle biotecnologie, si ha la necessità di essere aperti al mondo: Sup'Biotech infonde questo valore negli studenti. Anche se siamo basati nella regione di Parigi, abbiamo una forte attenzione alla istruzione in inglese, che permette agli studenti di obiettivo per una carriera internazionale. Se stai cercando di studiare in lingua inglese, si prega di registrarsi per il 3 ° anno. Questo richiede due anni di scienze della vita o studi relativi biologia. Primo anno: ha insegnato in francese Scienze della vita: Biologia generale, Biologia Cellulare, Biochimica, Biologia Molecolare, Microbiologia Fisica: materia ed energia, termodinamica, Ottica, Waves, Meccanica Chimica: Struttura molecolare, Termochimica, chimica Cinetica, Chimica Organica Matematica: Algebra, Analisi Computer Sciences: Microsoft Office, UNIX, Algoritmi HUMANITIES Epistemologia economia Inglese Formazione Laboratorio: Biologia, Biochimica, Chimica Francese come lingua straniera per gli studenti internazionali Secondo anno: ha insegnato in francese Scienze della vita: Biologia generale, Fisiologia, Biologia dello Sviluppo, biochimica, genetica, biofisica Fisica: Elettricità, Elettromagnetismo, Electrokinetics Chimica: fisica chimica delle soluzioni, Chimica Inorganica, Chimica Organica, Spettroscopia Matematica: Algebra, Analisi Computer Sciences: Programmazione HUMANITIES Epistemologia economia Inglese Formazione Laboratorio: Biologia, Biochimica, Chimica Francese come lingua straniera per gli studenti internazionali Terzo anno: disponibile in inglese o francese Semestre autunnale : Matematica Fisica CHIMICA ORGANICA bioinformatica Inglese HUMANITIES Formazione Laboratorio: Biologia, Biochimica, Chimica Semestre primaverile : Scienze della vita: biologia cellulare, coltura cellulare, immunologia, biologia molecolare delle piante, microbiologia industriale, batteriologia Chimica: Polimeri, Chimica, colloidi, Chimica Organica Fisica: Termodinamica, Elettronica Matematica: Statistica Bioinformatica: Banche dati biologici, sequenze di analisi, la determinazione delle strutture secondarie in proteine Economia: mercato Biotecnologie, ruolo delle aziende, gestione, Intelligenza Economica, Marketing Inglese Scienze umane: Scienze Politiche, Divulgazione Scientifica, dibattiti animazione Introduzione all'Etica marketing gestione SBIP (Sup'Biotech Progetti di Innovazione) Seminari Quarto anno (in lingua inglese) Semestre autunnale : Stage (4 mesi) Semestre primaverile : Scienze della vita: genetica, farmacologia, tossicologia, Membrane Systems Chimica e Fisica: sintesi organica, Chimica Verde, Analytic fisico-chimica Matematica: Biostatistica Bioinformatica: Molecular Modeling, genomica applicata Gestione: Project Management, Economia, Legge, Brevetti, intelligenza economica, Affari Sviluppo, Business Strategy Comunicazione: Comunicazione Professionale Francese come lingua straniera per gli studenti internazionali SPIB Il programma SBIP (Sup'Biotech Progetti di Innovazione) offre gli esperti di biotecnologia futuri a Sup'Biotech una vera e autentica esperienza di pilotaggio progetti innovativi. Il programma SBIP aiuta gli studenti a sviluppare una mentalità imprenditoriale che è compatibile con le aspettative professionali del mondo della biotecnologia. Quinto anno (in lingua inglese) Semestre autunnale : Scienze della vita: Protein Engineering, Nanobiotecnologie, Immunologia avanzata Chimica: combinatorio Chimica, Green Tech Bioinformatica: Concezione di banche dati, Drug Discovery Gestione: Gestione delle Risorse Umane, Gestione delle risorse tecnologiche, intelligenza economica Francese come lingua straniera per gli studenti internazionali SPIB Il programma SBIP (Sup'Biotech Progetti di Innovazione) offre gli esperti di biotecnologia futuri a Sup'Biotech una vera e autentica esperienza di pilotaggio progetti innovativi. Il programma SBIP aiuta gli studenti a sviluppare una mentalità imprenditoriale che è compatibile con le aspettative professionali del mondo della biotecnologia. [-]

Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici

University of Cagliari
Campus A tempo pieno 2 anni October 2017 Italia Cagliari

L’obbiettivo del corso è quello di formare la figura professionale di Ingegnere Chimico, riconosciuta a livello Europeo e Mondiale, come definita dalla Federazione Europea degli Ingegneri Chimici (EFCE). Il Regolamento del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici recepisce le raccomandazioni dell’EFCE riguardo ai risultati di apprendimento attesi al termine del primo livello... [+]

Master in Scienze sensoriali Europa 2017. Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-22 Ingegneria chimica I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe devono: - conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici della matematica e delle altre scienze di base ed essere capaci di utilizzare tale conoscenza per interpretare e descrivere i problemi dell’ingegneria complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare; - conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici dell’ingegneria, sia in generale sia in modo approfondito relativamente a quelli dell’ingegneria chimica, nella quale sono capaci di identificare, formulare e risolvere anche in modo innovativo, problemi complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare; - essere capaci di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi; - essere capaci di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità; - essere dotati di conoscenze di contesto e di capacità trasversali; - avere conoscenze nel campo dell’organizzazione aziendale (cultura d’impresa) e dell’etica professionale; - essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari. L’ammissione ai corsi di laurea magistrale della classe richiede il possesso di requisiti curriculari che prevedano, comunque, un’adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali nelle discipline scientifiche di base e nelle discipline dell’ingegneria, propedeutiche a quelle caratterizzanti previste nell’ordinamento della presente classe di laurea magistrale. I corsi di laurea magistrale della classe devono inoltre culminare in una importante attività di progettazione, che si concluda con un elaborato che dimostri la padronanza degli argomenti, la capacità di operare in modo autonomo e un buon livello di capacità di comunicazione. I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea magistrale della classe sono quelli dell’innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche. I laureati magistrali potranno trovare occupazione presso: industrie chimiche, alimentari, farmaceutiche e di processo; aziende di produzione, trasformazione, trasporto e conservazione di sostanze e materiali; laboratori industriali; strutture tecniche della pubblica amministrazione deputate al governo dell’ambiente e della sicurezza. Gli atenei organizzano, in accordo con enti pubblici e privati, stages e tirocini. Sintesi della consultazione con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi, professioni L’incontro tra l’Università e i rappresentanti delle Organizzazioni del mondo del Lavoro, dei Servizi e della Produzione per la presentazione degli ordinamenti didattici delle Lauree Magistrali della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cagliari, ha avuto luogo il 27 novembre 2009, presso l’Aula Magna della Facoltà. Alla riunione hanno presenziato rappresentanti della Camera di Commercio, degli Ordini degli Ingegneri della Provincia di Cagliari, della federazione degli ordini degli ingegneri della Sardegna, dell’Associazione degli Industriali della provincia di Cagliari, della Confindustria, del CRS4, della SARAS SpA, dell’Alkhela Srl, della Axis Srl. Tutti i presenti hanno ritenuto ordinamento didattico proposto dalla Facoltà di Ingegneria rispondente alle esigenze del territorio ed hanno espresso parere favorevole, dando alcuni suggerimenti su possibili attività complementari che potranno essere proposte, anche in collaborazione con alcuni dei soggetti intervenuti. Peraltro è da rilevare che tutti i Corsi di Laurea, in tutte le fasi dei lavori, hanno consultato i soggetti di loro specifico interesse, confrontandosi sulla costruzione del nuovo ordinamento didattico e sulle osservazioni pervenute, trovando gli interlocutori pienamente consenzienti sulle proposte avanzate. Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo L’obbiettivo del corso è quello di formare la figura professionale di Ingegnere Chimico, riconosciuta a livello Europeo e Mondiale, come definita dalla Federazione Europea degli Ingegneri Chimici (EFCE). Il Regolamento del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici recepisce le raccomandazioni dell’EFCE riguardo ai risultati di apprendimento attesi al termine del primo livello e le indicazioni del “Second cycle degree core curriculum” come stabiliti nel documento “EFCE Recommendations for Chemical Engineering Education in a Bologna Two Cycle Degree System”(Luglio 2005). Il C.L. Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici ha l’obiettivo di assicurare agli studenti un adeguato approfondimento e aggiornamento di metodi e contenuti scientifici generali, l’arricchimento di specifiche conoscenze professionali, e la padronanza di metodiche progettuali innovative nell’ambito dell’ingegneria chimica e delle tecnologie e biotecnologie chimiche. Scopo del C.L. Magistrale in Ingegneria Chimica e di Processo è quindi quello di fornire ai laureati un percorso formativo, in accordo con le linee guida dell’EFCE che permetta di: - utilizzare la maggior conoscenza dei fenomeni chimici, fisici e biologici al fine di sviluppare modelli matematici avanzati per processi chimici e biotecnologici ed essere in grado di risolverli; - essere in grado di analizzare, valutare e comparare diverse possibilità per lo sviluppo di esperimenti, metodologie e tecnologie per l’industria di processo, di produzione di beni e/o servizi e per la protezione e/o il recupero ambientale; - essere in grado di studiare autonomamente e criticamente nuovi argomenti; - sviluppare le metodologie e le tecnologie (compresi gli aspetti ambientali e di sicurezza) dell’industria di processo e delle industrie per la produzione di beni o servizi e per il recupero o la salvaguardia dell’ambiente. Coerentemente con quanto stabilito dal documento EFCE, il percorso formativo della laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici prevede una serie di insegnamenti rivolti all’approfondimento delle conoscenze, previste tra i requisiti di accesso, e agli argomenti specificamente individuati nel documento EFCE come caratterizzanti la laurea di secondo livello in ingegneria chimica, in particolare fenomeni di trasporto, cinetica e chimica industriale. Successivamente il percorso prevede insegnamenti rivolti alla progettazione, modellazione e gestione dei processi, con particolare riferimento allo stato dell’arte della ricerca e sviluppo industriale. Tali insegnamenti saranno impartiti da docenti la cui attività di ricerca scientifica è svolta nei settori specifici. Oltre alle conoscenze riconosciute a livello europeo per l’ingegnere chimico, il percorso formativo prevede alcuni insegnamenti legati alle necessità del territorio, in particolare alla presenza di grandi industrie che operano nel campo della trasformazione delle materie prime e della produzione di biomateriali, dell’energia e dei servizi. Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding) Il laureato magistrale dovrà essere in grado di: - conoscere le metodologie specialistiche delle discipline caratterizzanti dell’ingegneria chimica, utili alla corretta definizione e alla ricerca di soluzioni per problemi complessi nell’ingegneria dei processi chimici e biotecnologici; - essere capace di comprendere le problematiche riguardanti progettazione analisi e gestione dei processi per la trasformazione della materia e la produzione di energia, che coinvolgono reazioni chimiche e biochimiche anche attraverso l’accesso alla relativa letteratura specialistica. - essere capace di comprendere le problematiche riguardanti salute e sicurezza, sostenibilità e impatto ambientale di un processo chimico o biotecnologico. - essere capace di comprendere le applicazioni pratiche dell’ingegneria di processo, con particolare riferimento alla realtà industriale del territorio sardo. Le conoscenze e capacità di comprensione sono conseguite attraverso attività formative organizzate negli insegnamenti caratterizzanti dell’ambito di Ingegneria Chimica e con attività affini di base degli ambiti chimici e biologici e degli altri ambiti ingegneristici. Le metodologie di insegnamento utilizzate comprendono la partecipazione a lezioni frontali, esercitazioni, seminari, lo studio personale guidato e lo studio indipendente. Inoltre, nell’ambito di alcuni degli insegnamenti saranno previste visite ad impianti e partecipazioni a seminari specifici. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso lo svolgimento di test intermedi, prove d’esame scritte o orali che si concludono con l’assegnazione di un giudizio. Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding) Il laureato magistrale deve: - saper agevolmente gestire gli strumenti operativi avanzati dell’ingegneria chimica utili allo sviluppo, modellazione, progettazione e gestione di processi chimici e biotecnologici. - saper utilizzare le conoscenze acquisite e acquisibili per l’innovazione dei processi nell’industria di trasformazione, anche in considerazione dei risultati raggiunti dalla comunità scientifica; - essere in grado di produrre modelli fisico/matematici finalizzati alla analisi di caratteristiche e prestazioni di apparati, impianti e processi per la produzione di prodotti e materiali, anche in riferimento alla sostenibilità dei processi e alla biocompatibilità dei materiali; - saper selezionare, progettare studiare ed applicare metodi avanzati per la regolazione ed il controllo dei processi chimici e biotecnologici; - individuare ed utilizzare, tra le operazioni ed i processi disponibili, quelli più adatti alla sostenibilità e la tutela ambientale in relazione alle attività industriali in generale e a quelle dell’industria chimica e in particolare. Tali capacità saranno principalmente sviluppate all’interno degli insegnamenti obbligatori caratterizzanti e affini attraverso l’esame di casi reali. Durante le attività volte all’ inserimento nel mondo del lavoro e nella elaborazione della prova finale sarà possibile valutare la capacità dei discenti di applicare le conoscenze acquisite. Autonomia di giudizio (making judgements) Il laureato magistrale dovrà: - organizzare e condurre esperimenti legati a processi chimici e biotecnologici di tipo complesso, unitamente alla interpretazione dei risultati ottenuti e alla formulazione di un giudizio critico su essi. - identificare, formulare e risolvere i problemi complessi e articolati legati alla progettazione funzionale, alla gestione e all’adeguamento di impianti dell’industria di processo, chimica e biotecnologica, anche in base a considerazioni di carattere economico e alla valutazione della sicurezza e dell’ impatto ambientale. Le abilità di autonomia di giudizio sono raggiunte attraverso la partecipazione alle attività formative, che includono tirocini o laboratori specifici e la preparazione della prova finale. Le metodologie di insegnamento utilizzate comprendono la partecipazione a seminari ed esercitazioni, in aula o in laboratorio, lo svolgimento di progetti individuali o di gruppo, lo studio personale guidato e lo studio indipendente. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso lo svolgimento di test, prove d’esame scritte o orali, esecuzione di progetti. Abilità comunicative (communication skills) Il laureato magistrale dovrà: - dimostrare di possedere capacità di comunicare correttamente in campo tecnico-scientifico, attraverso la redazione e la presentazione di elaborati progettuali e relazioni tecniche inerenti le conoscenze maturate nell’ambito del percorso formativo; - saper comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti utilizzando anche metodi di rappresentazione grafica. - essere in grado di partecipare attivamente e coordinare un gruppo di lavoro multidisciplinare. - Usare diversi metodi e linguaggi appropriati per comunicare in modo efficace con la comunità ingegneristica, con interlocutori a diverso livello tecnico e in generale con la società. Si intende sviluppare tali capacità attraverso l’attività didattica dei docenti che, utilizzando varie forme di comunicazione, costituiscono un esempio di comunicazione efficace. Inoltre gli esami di profitto, che tipicamente consistono di prove sia scritte che orali, sono uno stimolo al corretto sviluppo della capacità di comunicazione sia scritta che orale, nonché una valutazione della stessa. Al termine del percorso formativo è previsto lo svolgimento di una attività progettuale che include elaborati grafici, specifiche e relazioni tecniche redatti secondo standard internazionali. Anche la prova finale offre l’opportunità di verificare la capacità di analisi, elaborazione e comunicazione del lavoro svolto in quanto prevede la discussione, innanzi ad una commissione, di un elaborato prodotto dallo studente su un’area tematica del percorso formativo. La partecipazione a stage, tirocini e soggiorni di studio all’estero risultano essere strumenti molto utili per lo sviluppo delle abilità comunicative del singolo studente. Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati Principali funzioni esercitate: - coordina l’attività di definizione di processi produttivi e di trasformazione e la progettazione di impianti per l’industria di processo e per la produzione di energia - supervisiona la conduzione di impianti industriali per produzioni chimiche e biotecnologiche, delle industrie alimentari, farmaceutiche e per la produzione, distribuzione e impiego di energia - progetta e gestisce impianti per il disinquinamento, per il trattamento dei fumi, per lo smaltimento dei rifiuti, per la depurazione delle acque e per la bonifica di suoli inquinati - conduce l’analisi di rischio per processi e impianti per la trasformazione delle materie prime e per attività industriali in genere - coordina attività di ricerca e sviluppo nel campo dell’ingegneria di processo e la produzione di materiali - gestisce la progettazione di sistemi di controllo per processi di trasformazione - esegue la modellazione e la progettazione funzionale e costruttiva di apparecchiature e impianti per l’industria di processo. - promuove lo sviluppo dell’innovazione scientifica e tecnologica nei processi chimici e biotecnologici. Il corso prepara alle professioni di Ingegneri chimici e petroliferi – (2.2.1.5.1) Capacità di apprendimento (learning skills) Il laureato magistrale deve sviluppare la capacità di apprendimento necessaria per aggiornarsi con continuità su metodi, tecniche e strumenti specialistici nel campo della ingegneria chimica. Deve inoltre saper reperire, consultare e interpretare le principali fonti bibliografiche per la letteratura tecnica e la normativa nazionale, europea e internazionale proprie del settore. Il laureato magistrale dovrà inoltre sviluppare capacità di auto-apprendimento che gli consentano di affrontare proficuamente corsi di livello superiore, come i Master di secondo livello e corsi di Dottorato di ricerca. Per conseguire tali obiettivi la preparazione di alcuni degli insegnamenti obbligatori caratterizzanti e affini richiederà la consultazione e l’utilizzo di fonti bibliografiche. Inoltre la preparazione della prova finale consentirà di sviluppare la capacità di apprendimento dello studente e costituirà anche un momento di verifica da parte del corpo docente. Conoscenze richieste per l’accesso Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, o quinquennale a ciclo unico, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese almeno al livello B1. Il Regolamento didattico della Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici definisce i requisiti curricolari richiesti per l’ammissione che non potranno essere inferiori ai seguenti: Titolo di Laurea o diploma universitario di durata triennale per l’ottenimento del quale siano stati conseguiti: Almeno 30 crediti nei settori individuati tra le attività formative di base delle classi L9 (Ingegneria Industriale); L7 (Ingegneria Civile e Ambientale); L8 (Ingegneria dell’Informazione); L27 (Scienze e Tecnologie Chimiche); L2 (Biotecnologie). Almeno 45 crediti nei settori individuati tra i caratterizzanti delle classi L9 (Ingegneria Industriale); L7 (Ingegneria Civile e Ambientale); L8 (Ingegneria dell’Informazione); L27 (Scienze e Tecnologie Chimiche); L2 (Biotecnologie). Titolo di laurea quinquennale a ciclo unico compreso tra quelli indicati nel regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici. E’ altresì prevista la verifica di un’adeguata preparazione iniziale con modalità definite nel Regolamento didattico della Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici. I requisiti curricolari devono essere posseduti prima della verifica della preparazione individuale. Il Regolamento didattico definisce anche i criteri da applicare in caso di laureati in possesso di requisiti differenti da quelli sopra indicati e in caso di studenti stranieri. Inoltre nel Regolamento Didattico potranno eventualmente essere indicati tra i requisiti necessari per l’ammissione, il punteggio minimo e il tempo massimo per il conseguimento della Laurea di cui si è in possesso. Il Regolamento Didattico definirà le modalità per la verifica della adeguatezza della preparazione personale dei candidati. Caratteristiche della prova finale La prova finale consiste nella discussione di una tesi, derivante da un’attività a sperimentale, o modellistico-progettuale su argomenti riguardanti i contenuti del Corso di Laurea Magistrale, da svilupparsi sotto la guida di un docente, anche in collaborazione con enti pubblici e privati, aziende manifatturiere e di servizi, centri di ricerca operanti nel settore di interesse. Nel corso della elaborazione della tesi lo studente dovrà, in primo luogo, analizzare la letteratura tecnico-scientifica relativa all’argomento in studio. A valle di questa fase il laureando dovrà, in maniera autonoma e a seconda della tipologia della tesi: – nel caso di lavoro modellistico, sviluppare e risolvere il modello applicato al problema proposto al fine di analizzare il comportamento del sistema in corrispondenza di variazioni nelle variabili caratteristiche ed essere in grado di interpretare i risultati ottenuti; – nel caso di lavoro sperimentale, condurre una sperimentazione ed essere in grado di elaborare i risultati in modo critico per consentirne l’applicazione anche in condizioni diverse da quelle investigate; – nel caso di lavoro progettuale individuare il processo più conveniente, analizzando gli aspetti tecnologici, economici, della sicurezza, dell’impatto ambientale e del controllo, dimensionando in tutto o in parte l’impianto stesso. Massimo numero di crediti riconoscibili (DM 16/3/2007 Art 4) 9 (Crediti riconoscibili sulla base di conoscenze e abilità professionali certificate individualmente, nonché altre conoscenze e abilità maturate in attività formative di livello post-secondario alla cui progettazione e realizzazione l’università abbia concorso) [-]

Master In Ingegneria Biomedica

Technical University of Ostrava
Campus A tempo pieno 2 anni September 2017 Repubblica Ceca Ostrava

Il corso prepara il laureato per lavorare nelle professioni paramediche come ingegnere biomedico. I risultati di apprendimento sono di altissima qualità, come le professioni sono ben regolate dalla legge ceca, che informa gli standard e la qualità del programma di insegnamento. [+]

Facoltà di Ingegneria Elettrica e Informatica Studio Branch ingegneria biomedica Branch Profilo Il corso prepara il laureato per lavorare nelle professioni paramediche come ingegnere biomedico. I risultati di apprendimento sono di altissima qualità, come le professioni sono ben regolate dalla legge ceca, che informa gli standard e la qualità del programma di insegnamento. Ad esempio, i laureati avranno diritto a lavorare in professioni mediche appositamente regolamentate in Repubblica Ceca con una laurea in questo campo, e saranno preparati con una forte base di studi per lavori in molte parti del mondo. Risultati chiave di apprendimento - Conoscenza Il corso fornisce le conoscenze che forma le basi necessarie per la pratica di una professione tecnica medica, cioè l'anatomia, fisiologia e patologia, definizione dei sistemi di elementi biologici, biofisica e metodi fisici in terapia. Una parte consistente di istruzione si concentra su argomenti tecnici, in particolare sulla teoria dei segnali di trasformazione e di immagini, elaborazione digitale dei segnali e delle immagini, e l'analisi e l'interpretazione dei bio-segnali. Per quanto riguarda la vasta area di ingegneria biomedica, il corso si focalizza più in dettaglio sulla meccanica di precisione, ovvero sensori biomedici; diagnostici, terapeutici e di laboratorio apparecchi medici; e complessi apparecchi medico. Gli studenti acquisiscono anche conoscenze elementari in settori connessi al funzionamento di strutture mediche, che è richiesto per il suo / la sua attività pratica in operazioni mediche. Per quanto riguarda la specializzazione professionale del corso, il laureato possiede - un ampio e profondo state-of-the-art di conoscenza e la comprensione del soggetto e della portata del ramo data - una conoscenza ampia state-of-the-art e la comprensione di teorie, concetti e metodi del ramo - una comprensione delle possibilità, condizioni e limitazioni dell'applicazione dei risultati delle relative filiali - Abilità I laureati possono definire autonomamente e creativamente affrontare problemi teorici o pratici, usando la loro conoscenza approfondita, indipendente e creativo risolvere un problema complesso utilizzando selezionati teorie, concetti e metodi del ramo, applicare alcune delle procedure di ricerca avanzata del ramo consentendo loro di acquisire nuove, informazioni originali. - Competenze generali: I laureati sono in grado di prendere decisioni autonome e responsabili in contesti nuovi o mutevoli o in un ambiente di sviluppo, definire le assegnazioni per attività professionali a seconda dei contesti in via di sviluppo e le fonti disponibili, a coordinarli, e la responsabilità ultima per i risultati, prendere in considerazione le implicazioni etiche aspetti derivanti da soluzioni tecniche, di comunicare ai due esperti e il pubblico il suo / la propria opinione in maniera comprensibile e convincente, usano le loro conoscenze professionali, le competenze di esperti e qualifiche generali in almeno una lingua straniera Profili professionali di laureati I laureati possono trovare impiego in attività legate alle cure diagnostiche e mediche in collaborazione con un medico. Essi saranno in grado di applicare le conoscenze acquisite nel campo dell'ingegneria clinica, strutture sanitarie, e di primo soccorso. I laureati saranno in grado di lavorare con apparecchi medici, tra cui l'assistenza negli esami che richiedono l'uso di tali apparecchiature, controllare e mantenere il vestito apparecchiatura, tenere un registro di esso e garantire il suo funzionamento, per operare il software medico e cooperare nel processo di gara per apparecchi medici. Un ingegnere biomedico è un lavoratore medica senza supervisione professionale (cioè un laureato in un ramo di studio che soddisfa le condizioni di accreditamento della Repubblica Ministero della Salute), e nell'ambito della loro competenza professionale lui / lei, senza indicazione: a) fornisce cure mediche in conformità alle norme di legge e agli standard b) segue le regole del regime sanitario e epidemiologico in conformità alle norme di legge speciali c) mantiene la documentazione medica e altra documentazione derivanti da norme di legge speciali, funziona con il sistema informativo di una struttura sanitaria d ) fornisce informazioni ai pazienti in conformità con il suo / la sua competenza professionale, o come il caso, del medico istruzioni e) partecipa alla formazione pratica tra i rami di studio progettato per fornire competenze professionali per svolgere professioni mediche, come organizzato da scuole secondarie e istituti tecnici superiori, a programmi di studio medico accreditati progettati per fornire la competenza per svolgere una professione medica, come organizzato dalle università nella Repubblica Ceca, e in programmi educativi accreditati corsi di qualifica f) partecipa alla elaborazione di norme Requisiti di ammissione Determinato da Dean, possono includere esame di ammissione, corsi specifici presi durante gli studi bachelor, in altri documenti ufficiali. Requisito di laurea 120 crediti ECTS, esame di stato finale, Tesi di diploma Piano didattico con CFU 30 crediti ECTS per semestre. [-]

Programma Di Master In Bioentrepreneurship

Karolinska Institutet
Campus A tempo pieno 2 anni August 2017 Svezia Stoccolma

Il Master in Bioentrepreneurship è su misura per gli studenti con un background in biomedicina, farmaceutica, biotecnologia, sanità o la medicina con corsi che affrontano i temi centrali su come gestire e sviluppare aziende scienze della vita. [+]

Master in Scienze sensoriali Europa 2017. Il Master in Bioentrepreneurship è su misura per gli studenti con un background in biomedicina, farmaceutica, biotecnologia, sanità o la medicina con corsi che affrontano i temi centrali su come gestire e sviluppare aziende scienze della vita. Immaginate voi stessi a lavorare nel settore delle scienze della vita in futuro? Come un laureato dal programma del Master in Bioentrepreneurship (MBE) si avrà una solida base per lavorare con lo sviluppo e la gestione di progetti e aziende nel campo delle scienze della vita. Un concetto chiave all'interno di questo programma è l'applicazione delle conoscenze nel mondo reale. Usiamo casi reali di imparare da e molti dei docenti sono esperti imprenditori che condividono le loro conoscenze e di agire come fonte di ispirazione. Il programma è interdisciplinare per quanto riguarda lo sfondo di entrambi gli studenti e docenti e metodi pedagogici che vengono utilizzati nel programma. Alcuni dei corsi in programma sono offerti insieme ai nostri istituzioni partner in Stoccolma. I corsi di amministrazione aziendale sono offerti dal Royal Institute of Technology (KTH) e gli esami opzionali di Stockholm School of Entrepreneurship. Il programma prevede due stage presso aziende, enti o altre organizzazioni interessate, in Svezia o all'estero, in cui si applica ciò che avete imparato a creare un'esperienza reciprocamente vantaggioso per voi e la società di hosting. Il progetto di laurea è anche comunemente eseguita in un ambiente aziendale. Queste esperienze danno conoscenze e approfondimenti di valore, così come le reti che vi fornirà un vantaggio per la tua carriera futura. Programma di contorno * Potrebbe essere soggetto a modifiche Semestre 1 Gestione Industriale L'imprenditorialità nelle scienze della vita Gestione del progetto controllo di gestione comportamentale Semestre 1 e 2 Sviluppo di prodotti nel settore biomedicale Semestre 2 Analisi di mercato Stage pratico 1 corso elettivo Semestre 3 Lo sviluppo delle imprese Metodo scientifico stage pratico Semestre 4 Progetto di Laurea Opportunità di carriera Il programma fornisce una solida base per una carriera nel biotech, farmaceutico, della tecnologia medica o di altre industrie connesse che lavorano con il marketing, project management, business development o capitale di rischio tra le altre posizioni di rilievo. Requisiti per l'ammissione specifici Un diploma di laurea o di un diploma professionale equivalente al livello di almeno 180 crediti nella cura della salute, biomedicina, della biologia, biologia cellulare e molecolare, farmaceutica, chimica, medicina o la biotecnologia di una laurea svedese. Conoscenza della lingua inglese deve essere documentata da un test riconosciuto a livello internazionale come TOEFL: basato su internet (iBT), con un punteggio totale di almeno 90 e il punteggio minimo di 20 su prova scritta, su supporto cartaceo (PBT), con un punteggio totale di almeno 575 e punteggio minimo di 4,5 su prova scritta, o IELTS (accademico) con un punteggio complessivo di almeno 6,5 e non banda inferiore a 5,5; o altra documentazione che secondo le norme attesta l'equivalenza di inglese a 6 svedese scuola secondaria superiore. Selezione La selezione si basa su una valutazione complessiva dei titoli del ricorrente, come l'istruzione precedente, il lavoro rilevante e / o esperienza di ricerca e di dichiarazione di intenti. Le lettere di raccomandazione non sono richiesti. I candidati ai programmi Karolinska Institutet's Globale Master sono invitati a compilare un modulo CV che verrà utilizzato nel processo di selezione. Contattare l'Ufficio Ammissioni al KI, se avete domande, admissions@ki.se Le quote di iscrizione e di frequenza Se si dispone di cittadinanza all'interno dell'UE / SEE, o in Svizzera, non si è tenuti a pagare tasse di iscrizione o di frequenza. Tassa d'iscrizione 900 SEK Tassa di iscrizione Totale: 360 000 SEK Prima rata: 90 000 SEK [-]

Gestione Bio-economica Nel Contesto Di Una Crescita Sostenibile

Danubius University
Campus A tempo pieno Romania Galați

Questa laurea all'interno della Facoltà di Scienze Economiche mira a raggiungere i seguenti obiettivi: - Formare specialisti qualificati in conformità con le attuali esigenze dei mercati del lavoro dalla Romania e dei paesi dell'Unione europea, promuovendo una serie di valori basati sulla solidarietà, non discriminazione , l'etica, l'obiettività scientifica, creatività e dinamismo; [+]

Questo master all'interno della Facoltà di Scienze Economiche mira a raggiungere i seguenti obiettivi: - Formare specialisti qualificati in conformità con le attuali esigenze dei mercati del lavoro dalla Romania e dei paesi dell'Unione europea, promuovendo una serie di valori basati sulla solidarietà, la non discriminazione, l'etica, l'obiettività scientifica, creatività e dinamismo ; - Coinvolgere gli studenti nella ricerca scientifica attraverso farsi coinvolgere in progetti scientifici nazionali ed internazionali; - Garantire un corpo di specialisti nel campo economico, in conformità con le norme nazionali e internazionali. Studenti del Master possono ottenere il segue competenze specialistiche dopo aver ottenuto la laurea: - Conoscenza degli elementi specifici di bio-economia, quelle riguardanti l'etica delle attività e il modo in cui questi sono organizzati e perseguiti; - La capacità di analizzare e interpretare alcuni problemi che sono specifici per bio-economia e per eseguire il backup delle decisioni sulla base delle informazioni fornite; - Sviluppare una comprensione profonda a livello operativo di bio-economy nel contesto di applicare strategie europee e mondiali; - Sviluppare le competenze nel campo delle imprenditoriale, industriale e agro-alimentare bio-economia; - La capacità di cognitivamente e professionalmente applicare concetti, teorie e metodi di indagine nel campo della bio-economia. Alcuni dei soggetti studiati all'interno di questo programma sono: base della bioeconomia, strategia bio-economica dell'Unione europea, la strategia mondiale per la bio-economy, bio-economia, diritto Bio-economico, l'industria e il servizio di bio-economia. Il curriculum di studio comprende le fasi di specializzazione pratica durante il primo anno di studio, 3 settimane, e sommando 90 ore alla fine del secondo semestre. Possibili percorsi carrier: - Consulente aziendale in agricoltura - Consulente / Esperto / economista nell'economia ambiente - Economist ricercatore in Economia Ambiente - Economist ricercatore in economia agro-alimentare - Consulente in ecologia e ambiente - Assistente ricerca economista in economia agro-alimentare. L'ammissione si basa sui documenti inviati dai candidati, tenendo conto della media di laurea di grado. [-]

Il Programma Di Master In Biotecnologie

Lund University
Campus A tempo pieno 2 anni September 2017 Svezia Lund

La biotecnologia è un settore in espansione a livello globale per quanto riguarda sia la ricerca e la produzione, e Lund University è tra le più importanti università del mondo, con numerosi scienziati di fama. [+]

Tabella dei programmi

Biotecnologia è una zona in espansione complessivamente con riferimento sia alla ricerca e produzione. Sviluppo in questo campo ha le potenzialità per contribuire in modo significativo verso una società più sostenibile, e ha un impatto su questioni come altre questioni ambientali di salute e farmaceutica, la produzione alimentare, trattamento delle acque reflue e, così come la produzione di sostanze chimiche. Lund University è tra le più importanti università del mondo all'interno delle biotecnologie, ed è sede di numerosi scienziati di fama mondiale e insegnanti altamente competenti e dedicati. Noi abbiamo forti legami con l'industria - da grandi multinazionali alle piccole operazioni locali a carico di ricerche all'interno dei nostri reparti. ... [-]


Master In Tecnologia Alimentare

University of Algarve
Campus A tempo pieno 2 anni September 2017 Portogallo Faro

L'obiettivo del programma di Master in Tecnologie Alimentari è quello di fornire una conoscenza generale delle proprietà alimentari e della produzione, e la conoscenza delle tecnologie coinvolte nella produzione di alimenti sicuri e sani che qualifica il destinatario non solo di analizzare e controllo, ma anche di progettare, innovare e sviluppare sistemi di produzione e prodotti alimentari. [+]

Lo scopo programma di Master in Tecnologie Alimentari è quello di fornire una comprensione generale delle proprietà alimentari e della produzione, e le conoscenze nel campo delle tecnologie coinvolte nella produzione di alimenti sicuri e sani che qualifica il destinatario non solo di analizzare e di controllo, ma anche di progettare, innovare e sviluppare sistemi di produzione alimentare e dei prodotti alimentari . Coloro completando il Master in Tecnologie Alimentari possono integrare la ricerca e lo sviluppo delle istituzioni (R & S) / dipartimenti, il personale tecnico dell'azienda cibo o il lavoro a livello di gestione intermedio / alto livello nel settore alimentare. Le competenze acquisite consentiranno loro di svolgere attività connessi ad esempio l'elaborazione e l'analisi degli alimenti e (bevande alcoliche), ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e processi alimentari, sicurezza alimentare e di qualità, la valutazione e la mitigazione dell'impatto ambientale del settore alimentare , la tracciabilità e la genuinità dei prodotti alimentari. Obiettivi Gli studenti potranno acquisire le competenze necessarie per lavorare nella progettazione, realizzazione e l'innovazione di processi e prodotti nel settore della scienza e della tecnologia alimentare; Studenti potranno avere la conoscenza fondamentale per comprendere le proprietà biologiche di cibo e bevande fisiche, chimiche e, così come i cambiamenti derivanti da processi tecnologici e metodi di controllare la qualità del cibo nelle varie fasi di produzione, al fine di ottenere prodotti finali sicuri ; Gli studenti saranno in grado di creare applicazioni originali, risolvere i problemi e produrre giudizi etici, sociali ed ecologicamente responsabile, in situazioni nuove. Opportunità di carriera: Sviluppo delle attività professionali del settore, pubblica amministrazione, istruzione / formazione, servizi di consulenza, controllo, regolazione, nella zona di tecnologia alimentare: innovare e sviluppare la produzione, conservazione e confezionamento dei processi di cibo; Controllare e gestire chimico, microbiologico, nutrizionale, sensoriale e l'autenticità della qualità degli alimenti, al fine di garantire la sicurezza alimentare; Attenuazione dell'impatto ambientale delle industrie alimentari. [-]

Master In Dell'acquacoltura E Della Pesca

University of Algarve
Campus A tempo pieno 2 anni September 2017 Portogallo Faro

Il Master in Acquacoltura e pesca ha come obiettivo principale quello di fornire conoscenze adeguate per l'analisi e la comprensione della valutazione del rischio, la gestione, l'uso sostenibile e la conservazione delle risorse biologiche, fornendo: la conoscenza per la produzione di diverse specie in diversi sistemi di acquacoltura; competenze nei settori dell'acquacoltura e della pesca; competenze che permettono evolvendo in una specializzazione nell'ambito degli studi nel ciclo 3rd-; la formazione di professionisti in grado di comunicare con esperti e non specialisti. [+]

Master in Scienze sensoriali Europa 2017. Il Master in Acquacoltura e pesca ha come obiettivo principale quello di fornire adeguate conoscenze per l'analisi e la comprensione della valutazione del rischio, la gestione, l'uso sostenibile e la conservazione delle risorse biologiche, fornendo: la conoscenza per la produzione di diverse specie in diversi sistemi di acquacoltura; competenze nei settori dell'acquacoltura e della pesca; competenze che permettono evolvendo in una specializzazione nell'ambito degli studi nel ciclo 3rd-; la formazione di professionisti in grado di comunicare con esperti e non specialisti. Opportunità di carriera: Il Master in Acquacoltura e pesca crea professionisti nel settore dell'acquacoltura e della pesca con l'occupabilità in istituzioni pubbliche o private, imprese in aree di innovazione biotecnologica, l'acquacoltura e trasformazione di prodotti acquatici. I professionisti sagomare di sviluppare consulenza specialistica a livello tecnico e scientifico, promuovere l'imprenditorialità nel settore. [-]