Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica

University of Cagliari

Descrizione del programma

Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica

University of Cagliari

Caratteristiche prova finale.

Per essere ammessi all'esame di Laurea Magistrale occorre aver superato, con esito positivo, gli esami degli insegnamenti previsti nel piano degli studi, con le modalità stabilite nel regolamento didattico. Inoltre, il numero di crediti complessivamente acquisiti durante il Corso degli Studi Magistrale, comprensivo dei crediti per la preparazione dell'esame della Laurea Magistrale, non deve essere inferiore a 120.

Il conseguimento della Laurea Magistrale comporta il superamento di una prova finale secondo modalità definite dalla Facoltà di Ingegneria. Tale prova consiste nell'elaborazione e discussione di una tesi, assegnata da un docente della Facoltà, che sarà il relatore. La tesi, che potrà essere svolta in uno dei Dipartimenti dell'Ateneo, presso Enti di ricerca, presso Aziende o altre istituzioni idonee, ha lo scopo di integrare le conoscenze acquisite nei vari corsi e di verificare la maturità raggiunta dal candidato.

La Commissione d'esame è composta da 7 docenti.

Alla prova finale sono assegnati almeno 12 CFU.

La valutazione finale è espressa con voto in centodecimi

Conoscenze richieste per l'accesso.

Condizione di base per essere ammessi al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica è il possesso di Laurea/Diploma di durata almeno triennale conseguito attraverso l'acquisizione di almeno 180 CFU o equipollenti, o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.

Per l'ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica è prevista una valutazione dell'adeguatezza della carriera degli studi universitari del Richiedente da parte del Consiglio di Corso di Studio.

La verifica dei requisiti curricolari è eseguita da una Commissione del Consiglio di Corso di Studio che valuterà, sulla base dei programmi delle discipline superate, le possibili equivalenze con gli insegnamenti considerati curricolari e riportati nel regolamento didattico.

La Commissione, anche in assenza dei requisiti formali esposti nel regolamento didattico, può comunque consentire l'ammissione alla Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica se, sulla base della documentazione presentata e/o di un colloquio individuale, viene accertato il possesso dei requisiti culturali richiesti.

Per la valutazione dei requisiti minimi curricolari e la verifica della preparazione personale si rimanda a quanto riportato nel regolamento didattico del corso di studio.

Obiettivi formativi specifici.

Gli obiettivi formativi sono mirati all'approfondimento delle conoscenze scientifiche che stanno alla base delle applicazioni ingegneristiche dell'Energia nei settori ambientale, chimico, edile, elettrico, idraulico, meccanico e trasportistico. Per queste conoscenze, che permettono di sviluppare soluzioni innovative, è previsto un percorso formativo relativo ai principali ambiti di attività delle figure professionali a cui è destinata la formazione. Tenuto conto della natura intrinsecamente multidisciplinare dell'Energia si vuole realizzare la formazione dello specialista in Ingegneria Energetica anche con gli indispensabili elementi della pianificazione territoriale, della difesa ambientale, della economia delle fonti energetiche e dello sviluppo sostenibile.

Il percorso formativo si propone di fornire le competenze e gli strumenti conoscitivi per il calcolo, la progettazione e la gestione di componenti, impianti e sistemi complessi per la generazione di Energia in tutte le sue forme, tradizionali ed integrative (comunemente definite rinnovabili). Sono oggetto di studio ed approfondimento gli impianti per la conversione diretta dell'Energia, i componenti e le tecnologie energetiche industriali, comprese le conoscenze relative agli impianti per il trattamento degli effluenti e degli inquinanti gassosi, liquidi e solidi.

Il percorso formativo si propone anche di fornire le competenze e gli strumenti conoscitivi per la progettazione e la gestione degli impianti e dei processi, in modo da consentire una utilizzazione razionale dell'energia nei settori industriale, civile, agricolo e dei trasporti. Sono trattati anche i problemi connessi alla pianificazione energetico-ambientale, all'analisi di ciclo di vita, alla modellazione tecnico-economica e agli aspetti socio-economici connessi all'uso dell'Energia, nel quadro dello sviluppo economico sostenibile.

Il percorso formativo si propone anche di fornire le competenze e gli strumenti conoscitivi delle tecnologie di produzione di energia nucleare. Anche in questo campo, ci si propone di fornire le nozioni fondamentali sulle problematiche dell'impatto ambientale, dell'affidabilità, della sicurezza e dell'analisi di rischio degli impianti.

Poiché gli obiettivi formativi descritti prevedono l'acquisizione di competenze su metodologie avanzate e innovative nel campo dei processi e degli impianti energetici e sulla pianificazione energetica e progettazione di sistemi e processi complessi e innovativi, si ritiene che la proposta didattica sia incentrata su una Laurea Magistrale che comprenda, inoltre, anche attività e conoscenze di tipo professionalizzante.

Titolo di studio rilasciato.

Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica

III - Autonomia di giudizio

Il Laureato Magistrale sarà in grado di formulare una propria valutazione e/o giudizio sulla base della interpretazione dei dati disponibili, di identificare i problemi tecnici che si manifestano nella pratica professionale, effettuare una chiara definizione delle specifiche, condurre un esame dei possibili metodi di soluzione, scegliere in maniera autonoma il metodo più appropriato e la sua corretta applicazione. Inoltre il Laureato Magistrale sarà in grado di individuare le modalità, anche originali ed innovative, di raccolta di dati aggiuntivi eventualmente necessari per conseguire una maggiore certezza riguardo temi complessi dell'ingegneria energetica.

Questo si esprimerà attraverso la capacità del saper fare, del saper prendere iniziative e decisioni nella consapevolezza dei rischi, tenendo conto oltre che dell'evoluzione e sviluppo della tecnica anche dell'impatto economico e sociale delle scelte.

Oltre che mediante gli insegnamenti specifici, tale capacità sarà sviluppata durante tutto il corso degli studi attraverso l'integrazione tra gli insegnamenti.

La verifica della maturità e autonomia di giudizio viene effettuata con continuità dai docenti durante il percorso formativo attraverso le verifiche periodiche e finali. In particolare, gli insegnamenti che prevedono una significativa componente progettuale, attraverso esercitazioni, tesine e/o attività di laboratorio, e la prova finale, basata su un lavoro originale, consentono di valutare la capacità di giudizio autonomo dello studente.

IV - Abilità comunicative

Il Laureato Magistrale deve sapere comunicare in maniera efficace agli interlocutori specialisti e non specialisti le proprie idee e proposte di soluzione, anche innovative e di elevata complessità, chiarendo la loro ragione e fornendo informazioni sia tecniche che di carattere generale. Saprà scegliere la forma ed il mezzo di comunicazione adeguati all'interlocutore, sia specialista che non specialista. Questo si esprimerà attraverso la capacità di utilizzare correttamente sia il linguaggio tecnico che quello formale e di saper esemplificare in maniera chiara e semplice i concetti e le tematiche tipiche dell'ingegneria energetica.

Egli sarà capace di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in inglese, oltre che in italiano.

Le abilità comunicative in ingresso, il cui livello minimo si considera certificato dal conseguimento del titolo di studi universitario di primo livello, vengono sviluppate attraverso l'attività didattica dei docenti che, utilizzando varie forme di comunicazione, costituiscono un esempio di comunicazione efficace.

Gli esami di profitto, prevedendo nel complesso sia prove scritte che orali, costituiscono sia uno stimolo a sviluppare entrambe le principali forme di espressione che una occasione di verifica del conseguimento delle stesse.

Verrà valorizzata l'acquisizione di ulteriori conoscenze linguistiche mediante il riconoscimento di crediti per il conseguimento di attestazioni di conoscenza delle lingue straniere almeno a livello B1, e B2 per quanto riguarda la lingua inglese.

Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione.

ITALIANO

V - Capacità di apprendimento

Il Laureato Magistrale in Ingegneria Energetica avrà sviluppato la capacità di auto-formazione che sono necessarie ad un ingegnere per aggiornarsi con continuità rispetto all'evoluzione della scienza e della tecnica nel campo dell'ingegneria energetica. Egli avrà sviluppato la capacità di attingere a diverse fonti bibliografiche, sia in italiano che in inglese, al fine di acquisire nuove competenze.

Il Laureato Magistrale in Ingegneria Energetica avrà la capacità di auto-apprendimento necessaria ad intraprendere studi successivi, come corsi di Master di secondo livello e di Dottorato nell'ambito dell'ingegneria energetica, nonché ad intraprendere l'attività lavorativa presso centri di ricerca e progettazione avanzata.

Questa scuola offre corsi di studio in:
  • Italian


Ultimo aggiornamento December 3, 2015
Durata e prezzo
This course is Obbligo di frequenza
Start Date
Data d'inizio
Ottobre 2016
Duration
Durata
2 anni
Price
Prezzo
Information
Deadline
Data d'inizio Ottobre 2016
Luogo
Italia Cagliari
Scadenza domanda Richiedi info
Data di conclusione Richiedi info
Durata 2 anni
Prezzo Richiedi info