Laurea Magistrale in Economia Manageriale

University of Cagliari

Descrizione del programma

Laurea Magistrale in Economia Manageriale

University of Cagliari

Caratteristiche prova finale.

La prova finale consiste nella stesura, in lingua italiana o inglese, e nella discussione di un elaborato caratterizzato da elementi di originalità di carattere teorico e/o empirico avente per oggetto un argomento, riconducibile, almeno in modo prevalente, alle discipline aziendali. La metodologia di analisi adottata deve essere adeguata agli standard accettati nelle discipline di riferimento del corso di laurea magistrale. Metodologie proprie di diversi ambiti disciplinari possono essere utilizzate in modo strumentale rispetto al tema comunque aziendale della tesi.

L'elaborato dovrà inoltre contenere una bibliografia completa e, dove appropriato, una descrizione dei metodi e delle tecniche usate nella ricerca. Lo studente inoltre deve dimostrare una conoscenza soddisfacente della letteratura di riferimento.

Conoscenze richieste per l'accesso.

I requisiti curricolari che devono essere posseduti per l'ammissione verranno opportunamente determinati nel Regolamento Didattico del corso di studio.

La verifica delle personale preparazione, obbligatoria in base al DM 270/04, dovrà svolgersi con modalità che saranno opportunamente definite nel Regolamento Didattico del corso di studio. È richiesto in ingresso almeno una competenza linguistica (nell’ambito delle lingue dell’Unione Europea) di livello pari almeno a B1.

Obiettivi formativi specifici.

Il corso di laurea in Economia Manageriale assume come obiettivi formativi specifici il complesso di conoscenze teoriche e metodologiche di natura economico aziendale, con i necessari supporti conoscitivi integrativi e strumentali di natura economico generale, giuridici e matematico statistici, finalizzati a fornire le conoscenze per operare con adeguata capacità nelle funzioni direzionali d'impresa con attività industriale, mercantile e di servizi, nonchè negli enti e amministrazioni pubbliche e nelle collegate attività di consulenza economico-aziendale. In particolare, le indicate conoscenze si riflettono nel percorso formativo nei crediti riservati agli insegnamenti dei settori SECS-P/07 (Contabilità e bilancio e Contabilità per la direzione), SECS-P/08 (Economia e tecnica della comunicazione e Economia e direzione delle imprese), SECS-P/01 (Economia delle decisioni), SECS-S/03 (Statistica economica), IUS/04 (Diritto societario) e IUS/12 (Diritto tributario). Ulteriori crediti caratterizzanti ed integrativi vengono assegnati per gli specifici approfondimenti, in particolare relativi al:

  • management dei processi decisionali nelle imprese private (corso di Processi decisionali nelle organizzazioni);
  • problematiche amministrative, giuridiche, contabili e fiscali (corsi di Tecnica professionale, Gestione finanziaria e valutaria);
  • programmazione e controllo della gestione aziendale (cosi di Strategia e politica aziendale, Responsabilità sociale nelle organizzazioni, Analisi di mercato);
  • management degli enti e pubbliche amministrazioni (corsi di Economia delle aziende pubbliche, Gestione delle risorse umane).

L'insieme combinato di tali crediti, unitamente alle modalità attive con cui si prevede di svolgere l'attività didattica e le verifiche dell'apprendimento, risultano funzionali per favorire le necessarie capacità di conoscenza e comprensione della realtà economico aziendale con cui il laureato dovrà misurarsi utilizzando autonomia di giudizio e capacità di apprendimento dell'evoluzione dei sistemi economici e aziendali ed esprimendosi con appropriate abilità comunicative.

Il corso di laurea magistrale in Economia Manageriale fornisce competenze di livello avanzato nelle discipline aziendali, economiche, giuridiche e matematico-statistiche. Il corso di laurea, coerentemente con gli obiettivi formativi della classe di appartenenza, si propone di preparare gli studenti ad un ingresso qualificato nel mondo del lavoro per ricoprire ruoli manageriali e/o imprenditoriali, nell'ambito di imprese e istituzioni, pubbliche e private, che operano nei settori industriali e/o nei servizi.

Il corso di laurea si propone infatti di favorire l'acquisizione delle conoscenze specifiche inerenti le dinamiche interne al mondo aziendale, nonché di sviluppare un'attitudine ad individuare e interpretare le relazioni con il mondo esterno (sociale, economico ed istituzionale). Il corso è stato studiato in modo tale da essere dinamico ed attento ai nuovi scenari che vanno delineandosi nel mondo dell'impresa con un approccio operativo e pratico attraverso corsi integrativi e tirocini nelle unità produttive e, più in generale, nelle organizzazioni.

Per quanto riguarda l'organizzazione dell'offerta didattica il corso di laurea si basa su un approccio interdisciplinare, accanto alle lezioni tradizionali sono previsti corsi integrativi e seminari di approfondimento tenuti da esperti dei vari settori aziendali, giuridici ed economici. Per raggiungere gli obiettivi formativi indicati tra le attività didattiche caratterizzanti sono altresì presenti insegnamenti specialistici.

In particolare le capacità professionali possono essere declinate

1)sia per sbocchi professionali:

  • libera professione: dottore commercialista, revisore legale, legale dei conti, consulente gestionale;
  • imprese industriali, commerciali e di servizi;
  • banche e altri intermediari finanziari;
  • aziende pubbliche;
  • organizzazioni no profit;

2) sia per tipologia di conoscenze professionali:

  • contabilità e bilancio;
  • finanza;
  • marketing;
  • controllo di gestione;
  • organizzazione e gestione delle risorse umane.

La valutazione della qualità del corso di laurea magistrale in Economia Manageriale seguirà il modello CampusUnica elaborato dall'università di Cagliari d'intesa con la CRUI. In questo senso continuerà a lavorare il gruppo di autovalutazione già operante nell'ambito del corso di laurea specialistica in Economia Manageriale (Classe 84/S). La valutazione dei risultati del processo formativo verrà effettuata attraverso gli esami semestrali, prove intermedie, lavori di gruppo e discussione di casi aziendali, elaborazione di progetti aziendali e con occasioni di pubblica discussione con le parti sociali.

Titolo di studio rilasciato.

Laurea Magistrale in Economia Manageriale

III - Autonomia di giudizio

Il laureato magistrale in Economia Manageriale deve possedere un'autonomia di giudizio che sia sganciata da pregiudizi ideologici e da considerazioni di appartenenza politica. Egli deve riconoscere come unico vincolo professionale il codice etico e della morale corrente, sapendo distinguere tra le soluzioni dei problemi economico-aziendali, che avvantaggiano alcuni soggetti a danno di altri, dalle soluzioni degli stessi problemi d'interesse generale, riferibile cioè all'intera collettività.

I laureati dovranno acquisire una piena capacità nel formulare giudizi autonomi e consapevoli con riferimento al contesto strategico dei sistemi aziendali. Il laureato magistrale è in grado di formulare giudizi critici e autonomi anche in assenza di tutte le informazioni utili. Le capacità acquisite saranno valutate nell'ambito delle verifiche di profitto conseguenti ad ogni insegnamento e nell'ambito della discussione dell'elaborato finale, in quanto o lo studente è chiamato ad argomentare le proprie opinioni e a discuterle con la commissione di valutazione.

L'autonomia di giudizio è conseguita attraverso lo studio critico e multidisciplinare e verificata nell'ambito delle prove di profitto e finale.

IV - Abilità comunicative

I laureati magistrali in Economia Manageriale sono in grado di comunicare le conoscenze e le conclusioni alle quali sono giunti affrontando problemi di natura economico-aziendale e inerenti la gestione dell'impresa. Il laureato magistrale è in grado di esprimersi in modo efficace e di confrontarsi con i diversi interlocutori avendo acquisito particolari competenze di tipo comunicativo e un'abilità di confronto che incide positivamente sul proprio profilo professionale.Il laureato magistrale in Economia Manageriale deve inoltre possedere abilità comunicative nel trasmettere ad altri, in privato ma anche in pubblico, le proprie convinzioni e nel dare le spiegazioni dei fenomeni economici. Tali abilità potranno essere acquisite durante il corso anche con seminari in cui si apprendono le tecniche espositive che abbiano contenuti di chiarezza e di sintesi.

Le abilità comunicative sono conseguite attraverso l'interazione con i docenti e gli altri studenti nell'ambito delle situazioni didattiche anche di tipo seminariale e verificate nell'ambito delle prove di profitto e finale.

V - Capacità di apprendimento

Il laureato magistrale in Economia Manageriale deve essere in grado di apprendere con facilità l'evoluzione delle realtà aziendali e dei mercati e le nuove metodologie di analisi e di ricerca scientifica.

La preparazione acquisita con approccio critico nel corso della partecipazione alle lezioni e alle varie attività didattiche, oltre che attraverso lo studio personale, renderà il laureato in Economia Manageriale autonomo nell'aggiornare e sviluppare le proprie conoscenze e competenze in ambiente professionale o accademico. La verifica dell'acquisita capacità di apprendimento avviene mediante valutazioni in forma scritta e/o orale, collocate alla fine del periodo di formazione e/o durante lo stesso.

Le capacità di apprendimento sono naturalmente connesse con il percorso didattico e oggetto di verifica nell'ambito delle prove di profitto e finale.

Questa scuola offre corsi di studio in:
  • Italian


Ultimo aggiornamento December 2, 2015
Durata e prezzo
This course is Obbligo di frequenza
Start Date
Data d'inizio
Ottobre 2016
Duration
Durata
2 anni
Price
Prezzo
Information
Deadline
Data d'inizio Ottobre 2016
Luogo
Italia Cagliari
Scadenza domanda Richiedi info
Data di conclusione Richiedi info
Durata 2 anni
Prezzo Richiedi info